EA starebbe cercando una vendita e “ha parlato con Apple, Amazon e Disney”

Electronic Arts sta attivamente perseguendo una vendita o una fusione, a seguito di recenti attività di fusione e acquisizione nel settore dei giochi come l’acquisizione di Activision da parte di Microsoft per 68,7 miliardi di dollari.

Questo è secondo un nuovo rapporto pubblicato da un sito di notizie demone (paywalled), che afferma che EA “ha continuato a perseguire una vendita” e recentemente è stata in trattative con Disney, Apple, Amazon e Comcast-NBCUniversal.

I colloqui con quest’ultimo avrebbero fatto molta strada, prima di crollare il mese scorso, con il CEO di Comcast Brian Roberts che avrebbe proposto di separare NBCUniversal e fondere la sua azienda con EA.

Il rapporto afferma che “i termini generali della proposta, che avvocati e banchieri di entrambe le parti hanno negoziato per diverse settimane, avrebbero visto la famiglia Roberts controllare la maggioranza nell’entità combinata”. “Nella configurazione seriamente discussa, l’azienda avrebbe potuto essere gestita da Wilson”.

Recensione FIFA 22 – Versione video

Si dice che l’offerta sia crollata il mese scorso a causa di controversie su prezzo e struttura. Un portavoce di Comcast ha rifiutato di commentare, mentre EA ha detto che non avrebbe commentato “voci e speculazioni su fusioni e acquisizioni”.

Il rapporto prosegue affermando che le fonti hanno indicato che l’editore di FIFA e Battlefield “è stato persistente” nel perseguire la vendita e “è diventato più audace sulla scia dell’accordo Microsoft-Activision”.

“Altri affermano che EA è principalmente interessata a organizzare una fusione che consenta a Wilson di rimanere come CEO della società combinata”, aggiunge.

Poiché i videogiochi superano molti settori colpiti dalla pandemia, gli investitori privati ​​e pubblici hanno iniziato a prendere di mira il settore come una scommessa sicura.

L’attività di fusione e acquisizione nel settore dei giochi ha raggiunto un record di 85 miliardi di dollari nel 2021 e lo è stato Previsioni climatiche Per raggiungere i 150 miliardi di dollari quest’anno, con mega accordi come l’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft e l’acquisizione di Zynga da parte di Take-Two, annunciata nel 2022.

Il mese scorso è stato riferito che un altro importante editore di giochi, Ubisoft, stava attirando l’interesse per l’acquisizione da diverse società di private equity, tra cui Blackstone Inc. e KKR & Co.