Donne uccise a Cisterna di Latina, il finanziere fermato: «Ho finito Renée Amato perché si muoveva e non volevo farla soffrire» – Buzznews

Donne uccise a Cisterna di Latina, il finanziere fermato: «Ho finito Renée Amato perché si muoveva e non volevo farla soffrire» – Buzznews

Christian Sodano, il finanziere arrestato per duplice omicidio a Cisterna di Latina, ha ucciso Nicoletta Zomparelli e sua figlia Renée, tentando di fare lo stesso con la sorella Desyrée. L’orribile crimine ha sconvolto la tranquilla cittadina, lasciando la comunità in stato di shock.

Secondo le autorità, Sodano ha confessato di aver commesso gli omicidi e di aver cercato di uccidere anche Desyrée. Il movente del delitto sembrerebbe essere legato alla fine della relazione tra Sodano e Desyrée. Le testimonianze raccolte dalla polizia indicano che i due avevano avuto un violento litigio poco prima dell’omicidio. Durante la discussione, Sodano ha impugnato una pistola e ha sparato a entrambe le donne.

Fortunatamente, Desyrée è riuscita a fuggire e a nascondersi dietro una legnaia, mettendosi al riparo dallo scatenato Sodano. Nel frattempo, l’assassino ha sparato almeno nove volte, dimostrando una ferocia senza precedenti.

Dopo l’arresto, Sodano ha dichiarato di volersi suicidare perché Desyrée non aveva risposto positivamente alla sua proposta di andare a vivere insieme a Latina. Questo tragico episodio ha messo in luce la profonda instabilità mentale dell’assassino, che avrebbe potuto causare ulteriori tragedie se Desyrée non fosse riuscita a salvarsi.

L’arma del delitto è stata trovata sulla poltrona dell’abitazione dello zio di Sodano, lasciando intendere che l’uomo avesse intenzionalmente nascosto la prova del crimine. Le indagini proseguono al fine di ricostruire tutti i dettagli di questa terribile vicenda.

La comunità di Cisterna di Latina è sconvolta e in lutto per la perdita di Nicoletta e Renée Zomparelli, due donne innocenti vittime di un folle delirio. La solidarietà e le condoglianze si sono riversate verso la famiglia, nella speranza che possano trovare forza e conforto in questo momento di grande dolore.

READ  Decaro, lacrime da coccodrillo - Buzznews

Buzznews seguirà attentamente gli sviluppi del caso, fornendo aggiornamenti sul processo e sulle implicazioni psicologiche e sociali di questo terribile evento che ha scosso la tranquilla cittadina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *