Dias assume l’incarico di Kuala Lumpur dopo l’ingiustificato rifiuto canadese e italiano – Al Jazeera

Economisti ed esperti finanziari di vari settori hanno evidenziato la necessità di creare consenso a più livelli sulla strategia di crescita dello Sri Lanka e implementare soluzioni sostenibili alle sfide che l’economia deve affrontare.

Intervenuto al forum “Sri Lanka Growth Strategy 2022” recentemente organizzato da NextGenSL e dalla Banca mondiale, il capo economista della Banca mondiale per l’Asia meridionale Hans Timmer, direttore nazionale della Banca mondiale per le Maldive, il Nepal e lo Sri Lanka Faris Haddad Zervos, ex presidente della La Camera di Commercio di Ceylon e Visiting Fellow Senior Pathfinder Rajendra Thygrajah, l’economista Dr. Roshan Pereira, il CEO di Leasing e People’s Finance Chamendra Marceline e il Direttore del Group Finance di Brandix Hasitha Primeraten hanno condiviso le loro opinioni.

“Lo Sri Lanka ha bisogno di un dialogo ampio per superare le sfide attuali”, ha affermato Hans Timmer, capo economista della Banca mondiale per l’Asia meridionale, durante il discorso programmatico all’evento.

Timer ha ricordato che lo Sri Lanka ha dovuto affrontare enormi sfide dopo che il paese è entrato in blocco nel marzo 2020 poiché sia ​​il settore manifatturiero che quello dei servizi hanno subito il suo impatto. Ha anche osservato che ciò ha portato a un massiccio aumento della spesa per la protezione sociale poiché il governo ha dato la priorità all’aiuto alle famiglie colpite dall’impatto economico della pandemia.

Il capo economista della Banca mondiale per l’Asia meridionale ha identificato il settore informale e il nuovo settore dei servizi nell’economia come i principali motori del cambiamento che aiuteranno lo Sri Lanka a realizzare il suo vero potenziale.

READ  L'agenzia delle Nazioni Unite dice che Venezia rischia di essere messa nella lista in via di estinzione se non vieta le navi da crociera

Lo Sri Lanka ha più opportunità di emergere più forte dalle sfide attuali rispetto ad altri paesi della regione. Ha spiegato che il paese potrebbe liberare il suo potenziale sfruttando le opportunità nel settore informale e nella nuova economia dei servizi.

“Il settore informale è stato duramente colpito dalla pandemia e le persone coinvolte in questo settore stanno diventando più vulnerabili perché non ben integrate nel mercato. Ma è anche importante capire che la ‘crisi’ può anche cambiare queste dinamica”, ha affermato Timmer, aggiungendo che il rapido sviluppo della tecnologia digitale può fornire al settore informale più modi per accedere al mercato.

“Anche la nuova economia dei servizi dello Sri Lanka offre grandi opportunità. I ​​servizi sono commerciabili a livello internazionale e aumentano la produttività in altri settori. Lo Sri Lanka ha un vantaggio competitivo maggiore nel settore dei servizi, poiché quest’ultimo è una componente molto forte dell’economia del paese. La proporzione delle donne nella forza lavoro è anche più alta che in molti altri paesi della regione, ha spiegato che quasi il 50% della forza lavoro dello Sri Lanka è composta da donne.

Anche il capo economista della Banca mondiale per l’Asia meridionale ha elogiato la campagna di vaccinazione dello Sri Lanka e ha affermato che il successo del paese sul fronte delle vaccinazioni potrebbe anche aiutare la sua traiettoria di crescita.

Intervenendo alla tavola rotonda, l’ex presidente della Camera di Commercio R Thygragah ha sottolineato la necessità di trovare una soluzione permanente per garantire la sostenibilità del debito.

“Se guardiamo ai prossimi quattro o cinque anni, dobbiamo pagare 4,5 miliardi di dollari all’anno, che è una sfida che dobbiamo superare con soluzioni sostenibili. Mentre il settore delle esportazioni mostra una ripresa, il settore delle importazioni deve affrontare delle sfide. Sono anche felice di vedere che il settore del turismo sta mostrando rapidi progressi offrendo opportunità per tutti nella catena del valore del turismo. Tuttavia, è necessario rafforzare le capacità nel settore turistico per garantire una crescita continua. Thyagrajah ha anche evidenziato le soluzioni ICT a valore aggiunto come una chiave driver per la crescita futura dello Sri Lanka.

READ  In Italia, le vecchie città desiderose di sangue nuovo stanno vendendo le loro case per un dollaro

Ma è molto importante creare consenso nella sfera politica sulla necessità di cambiamenti strutturali. Ha aggiunto che senza tali iniziative, le opinioni espresse nei forum economici non porterebbero a un grande cambiamento sul campo.

Il Dr. Roshan Pereira, un economista senior con oltre 20 anni di esperienza nella formulazione e nell’attuazione di politiche macroeconomiche, ha espresso le sue opinioni sull’ampliamento della base imponibile dello Sri Lanka. “Ci sono due lati in questo. Dobbiamo prima identificare le azioni che hanno eroso la nostra base imponibile in passato e poi “razionalizzare” le agevolazioni fiscali concesse ai vari soggetti”.

“Non credo che il programma ideato dal Fondo Monetario Internazionale (FMI) sarà molto diverso dal programma ideato dagli economisti dello Sri Lanka. La cosa più importante qui è capire cosa bisogna fare e lavorare insieme per realizzarlo .”

Faris Haddad-Zervos, Direttore nazionale della Banca mondiale per le Maldive, il Nepal e lo Sri Lanka, ha sottolineato l’importanza di un approccio alla crescita guidato dai giovani. Pur elogiando i progressi compiuti nel processo di vaccinazione, ha affermato che lo Sri Lanka deve trovare soluzioni convenienti per invertire i “danni” causati dalla pandemia. “Concentrarsi sulla produttività, rivitalizzare il settore privato e rafforzare i programmi di assistenza sociale”, ha affermato.

“Lo Sri Lanka deve avere una sua narrativa e questo modellerà la traiettoria di crescita del paese”, ha aggiunto il direttore del paese.

Chamendra Marceline, CEO di People Leasing e Finance, ha affermato che il ruolo del settore statale non dovrebbe essere minato nel determinare le prospettive di crescita dello Sri Lanka. Penso che il settore pubblico sia il motore della crescita in Sri Lanka, non il settore privato. Se si guarda con attenzione, un certo numero di settori chiave come l’aviazione, i porti, l’istruzione e la salute sono completamente controllati dallo stato. Pertanto, l’aumento dell’efficienza nel settore statale avrà un impatto significativo sulla traiettoria di crescita dello Sri Lanka.

READ  Cambiamento del clima economico?

Hasitha Primaratne, Chief Financial Officer di Brandex Group, ha affermato che, sebbene la pandemia abbia comportato molteplici sfide, i suoi “benefici” come il passaggio ad ambienti di lavoro virtuali e l’accelerazione della digitalizzazione hanno aperto nuovi orizzonti per il settore privato. “Dobbiamo continuare questo viaggio in modo sostenibile nel futuro”.

“Se il governo può sostenere lo sviluppo delle infrastrutture, il settore privato sarà in grado di guidare la crescita”, ha affermato.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Un’overdose fatale di Michael K. Williams porta a quattro arresti per droga
Next Post Una donna irlandese mette in vendita il marito senza “politica di restituzione” dopo che è partito per una battuta di pesca, lasciandola a casa con i bambini