Crisi in Ucraina: cosa chiede la Russia e come ha risposto l’Occidente? | notizie dal mondo

Il concentramento delle forze russe lungo il confine ucraino ha allarmato l’Occidente, in particolare gli Stati Uniti, che hanno avvertito di una “risposta rapida, acuta e unita”. Funzionari dell’intelligence occidentale affermano che la Russia ha accumulato 100.000 soldati sul lato orientale dell’ex repubblica sovietica.

Temono un’altra invasione da parte della Russia, simile alla Crimea nel 2014. Si sono svolti diversi round di colloqui tra l’Occidente e Mosca, ma le forze russe rimangono nell’area.

Guarda: perché gli Stati Uniti hanno paura che Putin invada l’Ucraina

Tuttavia, la Russia ha affermato che i timori dell’Occidente erano infondati e non intendeva iniziare una guerra. Ma l’Occidente sta guardando con interesse quale sarà il prossimo passo per il presidente russo Vladimir Putin.

Cosa ha innescato la crisi?

L’Ucraina condivide i suoi confini con la Russia e i paesi dell’Unione Europea. Ha profondi legami culturali con la Russia e la lingua russa è ampiamente parlata lì.

La Russia ha espresso la sua insoddisfazione per il crescente spostamento dell’Ucraina verso le istituzioni europee e vuole che non aderisca alla NATO. L’alleanza occidentale, che comprende gli Stati Uniti, i paesi dell’Unione Europea e gli alleati della NATO, ha respinto questa richiesta.

Il rovesciamento del presidente ucraino da parte della Russia nel 2014 ha fatto scattare il campanello d’allarme a Mosca, che si è trasferita e ha annesso la Crimea nell’Ucraina meridionale. Ha anche sostenuto i separatisti che avevano sequestrato gran parte della regione orientale dell’Ucraina. Più di 14.000 persone sono state uccise in quasi otto anni di combattimenti lì.

La minaccia della guerra è reale?

Ovest dice di sì. Ha avuto diversi round di negoziati con funzionari russi e Putin ha parlato anche con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, ma le truppe rimangono lungo il confine ucraino. Funzionari statunitensi hanno affermato che la Russia non ha fornito prove che non invaderà.

READ  Due dosi di vaccini Covid inducono livelli più bassi di anticorpi contro Omicron: lo studio di Oxford

Dopo i recenti colloqui con i suoi omologhi americani a Ginevra, il ministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov ha confermato che “non ci sono piani o intenzioni per attaccare l’Ucraina”.

Ma le recenti dichiarazioni di Putin sulle “misure di ritorsione tecnico-militari appropriate” contro “l’approccio aggressivo” dell’Occidente hanno allarmato i funzionari. Biden ha detto in una conferenza stampa mercoledì, in occasione del suo primo anno in carica, che credeva che Putin lo avrebbe fatto “Muoversi” in Ucraina Anche se ha indicato che un’invasione su larga scala potrebbe non essere nei piani del leader russo.

Inoltre, ci sono notizie secondo cui la Russia ha fornito passaporti a 500.000 persone nelle aree controllate dai ribelli dell’Ucraina. Molti osservatori politici affermano che questa è una tattica adottata dal Cremlino per proteggere i suoi “cittadini” se le sue richieste non vengono soddisfatte.

Poi ci sono i giochi di guerra che la Russia sta conducendo vicino all’Ucraina per preparare le sue forze. Martedì sono emerse notizie secondo cui la Russia sta inviando un numero imprecisato di truppe dall’estremo oriente del Paese alla Bielorussia Per le più importanti manovre belliche di febbraio. Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha descritto il movimento delle forze russe in Bielorussia come una “situazione molto pericolosa”.

Cosa chiede la Russia?

La Russia ha negato l’intenzione di attaccare il suo vicino, ma ha chiesto all’Occidente garanzie che la NATO non si espanda per includere l’Ucraina o l’ex Unione Sovietica o vi collochi le sue forze e armi. Ha anche chiesto ai paesi occidentali di non adottare un approccio “aggressivo” e di abbandonare l’attività militare nell’Europa orientale.

READ  Capodanno islamico: cosa devi sapere | Notizie sulla religione

Ciò significa che i paesi della NATO dovranno ritirare le loro unità combattenti da Polonia, Estonia, Lettonia e Lituania.

Washington ei suoi alleati della NATO hanno respinto le richieste di Mosca.

Mosca ha anche accusato i paesi della NATO di inondare l’Ucraina di armi e ha accusato gli Stati Uniti di alimentare le tensioni. Nelle sue osservazioni ai funzionari militari del mese scorso, Putin ha affermato che la Russia non ha nessun altro posto dove ripiegare. “Pensano che ci limiteremo a guardare pigramente?”

La risposta di Ovest

Nel suo discorso di mercoledì, Biden ha affermato che gli Stati Uniti e i loro alleati europei erano uniti nell’assicurare che la Russia avrebbe affrontato “gravi conseguenze economiche” se avesse attaccato Putin. Ma il presidente degli Stati Uniti ha riconosciuto che sarebbe fondamentale, e forse difficile, mantenere unita la NATO nella risposta a un attacco all’Ucraina.

Il Regno Unito ha affermato che sta fornendo all’Ucraina missili anticarro a corto raggio per l’autodifesa sulla scia dell’ostilità russa. Temendo un attacco dalla Russia, la Svezia ha recentemente spostato centinaia di truppe sull’isola strategicamente importante di Gotland. Anche la Danimarca ha adottato un approccio simile pochi giorni fa, rafforzando la sua presenza nella regione.

Il segretario di Stato americano Anthony Blinken, in visita a Kiev in segno di sostegno, ha dichiarato mercoledì che la Russia potrebbe lanciare un nuovo attacco all’Ucraina “con brevissimo preavviso”, ma che Washington perseguirà la diplomazia il più a lungo possibile.

Nel frattempo, il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha affermato che spetta all’Ucraina decidere quando sarà pronta per aderire all’alleanza.

READ  Cosa fanno le temperature record nelle città americane
Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Giannis ha guidato i Bucks oltre i Grizzlies a corto raggio 126-114.
Next Post What We Hope Project Spartacus regala una scheda di gioco per PlayStation