Covid in Italia, aumentano ancora i casi ma i dati non riflettono la realtà: ecco perché – Buzznews

I contagi Covid in Italia sono in aumento del 17,3% nella settimana 14-20 settembre rispetto alla settimana precedente. Secondo i dati ufficiali, l’incidenza dei casi sale a 61 per 100.000 abitanti. A livello ospedaliero, i ricoveri si sono incrementati leggermente, con 2.533 persone nei reparti ordinari e 91 nelle terapie intensive. È importante considerare che i dati settimanali vanno presi con le pinze, in quanto potrebbero non essere precisi a causa della possibilità di fare tamponi rapidi autonomamente a casa senza obbligo di comunicare i risultati.
Inoltre, bisogna considerare che la popolazione vaccinata e/o guarita potrebbe avere sintomi lievi o non presentarne affatto, il che potrebbe influire sul numero reale dei contagi.
D’altra parte, è fondamentale contestualizzare le percentuali di crescita in rapporto ai numeri assoluti. Anche se ci fosse stata una crescita del 100%, i nuovi casi sarebbero stati inferiori a quelli registrati un anno fa.
L’andamento dei ricoveri, invece, fotografa meglio la situazione attuale, che al momento non è considerata allarmante in Italia.
All’orizzonte si profila la campagna vaccinale, rivolta soprattutto alle persone a rischio come gli anziani. Questa partirà a breve e sarà gratuita. Il vaccino disponibile per la campagna sarà aggiornato sottovariante Omicron XBB.1.5 e sarà disponibile anche per persone over 60, persone fragili, donne in gravidanza e operatori sanitari e sociosanitari.
La campagna vaccinale si svolgerà in collaborazione con gli studi medici e le farmacie e sarà associata alla campagna antinfluenzale annuale.

READ  Tisana dopo cena, la buona abitudine per perdere peso - Buzznews

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *