Cosa sta costringendo gli studenti indiani a trasferirsi in Australia e Canada, riducendo il mercato degli studenti nel Regno Unito: The Tribune India

Londra, 28 gennaio

Secondo un rapporto, è probabile che gli studenti internazionali, inclusi gli indiani, nel Regno Unito possano lavorare più ore e assumere più lavori part-time per colmare le carenze di manodopera in vari settori in tutto il paese.

Attualmente, gli studenti internazionali nel Regno Unito, che sono circa 6,80,000, possono lavorare un massimo di 20 ore settimanali durante il periodo scolastico.

Tuttavia, all’interno del governo sono iniziate discussioni per aumentare tale limite a 30 ore o rimuoverlo del tutto nel tentativo di rilanciare la sua economia, ha riferito The Times.

Gli studenti internazionali costituivano 476.000 degli 1,1 milioni di immigrati arrivati ​​nel paese lo scorso anno.

Di questi, l’India è diventata la più grande fonte di studenti con 161.000 studenti, di cui 33.240 a carico, arrivati ​​nel Regno Unito lo scorso anno.

I posti vacanti sono 1,3 milioni, quasi mezzo milione in più rispetto a prima della pandemia, e secondo il premier Rishi Sunak “le aziende chiedono a gran voce lavoratori”.

Fonti governative hanno detto al Times che l’aumento del numero massimo di ore per gli studenti stranieri era “parte di un’ampia gamma di idee prese in considerazione”, aggiungendo che l’idea era nella sua fase nascente.

Ma ciò che potrebbe mettere in difficoltà i lavori sono i piani del ministro dell’Interno Suela Braverman per ridurre il numero di studenti stranieri che entrano nel paese.

Con i dati sull’immigrazione netta che sono saliti a un record stimato di 504.000 lo scorso anno, Braverman ha presentato proposte per ridurre il numero, che includono la riduzione del periodo di tempo in cui gli studenti internazionali possono rimanere in Gran Bretagna dopo gli studi.

READ  'The Devil Returns': donne afgane costrette a tornare da mariti violenti

Sono inoltre allo studio limiti al numero di persone a carico autorizzate a entrare nel Regno Unito e restrizioni agli studenti stranieri che seguono corsi di “bassa qualità”.

Tuttavia, secondo il Ministero dell’Istruzione, le restrizioni porteranno alla bancarotta le università del Regno Unito, che dipendono dagli studenti stranieri per denaro.

Secondo la New Way Consultancy con sede nel Regno Unito, gli studenti internazionali e le loro famiglie hanno contribuito all’economia del Regno Unito non solo attraverso tasse che vanno da £ 10.000 a £ 26.000, ma anche attraverso tasse supplementari NHS di £ 400 all’anno per uno studente e £ 600 per un dipendente. .

Ha avvertito che le restrizioni sui visti di lavoro per laureati costringerebbero gli studenti indiani a trasferirsi in paesi come l’Australia e il Canada, portando infine alla fine del mercato studentesco nel Regno Unito.

Ian

#Australia #Canada

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *