Corona virus: il governo italiano chiude tutte le scuole nelle zone ad alto rischio

Il governo italiano ha ordinato la chiusura di tutte le scuole nelle zone a rischio di corona virus in Italia.

Le scuole superiori erano già chiuse a causa della diffusione del virus, ma tutte le scuole ora conosciute come Zone Rosse saranno chiuse.

Dati recenti dal paese mostrano che oltre il 50% dei casi di COVID-19 è dovuto alla nuova variante britannica, che è particolarmente contagiosa.

“La variante britannica ha un certo potenziale di diffusione tra le giovani generazioni”, ha detto in conferenza stampa il ministro della Salute Roberto Speranza.

“Questo ci ha portato a scegliere, il che significa che le scuole a tutti i livelli nelle zone rosse passeranno all’istruzione a distanza”, ha detto.

Ci saranno attività almeno fino al 6 aprile, ma allo stesso tempo verranno allentate alcune restrizioni.

Dal 27 marzo cinema e teatri potranno riaprire in zone di “zona gialla” a bassa incidenza e velocità di trasmissione del virus, ma queste sedi dovranno limitare la capienza al 25%. I musei delle Zone Gialle sono già aperti al pubblico nei giorni feriali e possono aprire nei fine settimana dal 27 marzo.

Palestre e piscine sono coperte. Il resto è coprifuoco a livello nazionale dalle 22:00 alle 5:00 e divieti di viaggio tra le regioni d’Italia.

Nelle ultime settimane sono in aumento nuovi casi tra i giovani in Italia tra gli anziani, un’inversione di come il COVID-19 ha colpito i residenti nei primi mesi dell’epidemia.

Secondo l’ultima classifica entrata in vigore lunedì, solo due delle 20 regioni italiane sono rosse: Basilicata e Molise a sud della penisola.

La Lombardia è classificata come zona arancione nel nord, tra cui Milano, Piemonte e Marche.

READ  Guarda: l'icona italiana Roberto Baggio è il soggetto di un nuovo film Netflix

Quando è entrato in carica a febbraio, il nuovo presidente del Consiglio, Mario Tragi, ha promesso di usare “tutti i mezzi” per cercare di controllare l’epidemia che aveva causato quasi 100.000 vittime in Italia e devastato la sua economia.

Lunedì, l’ex capo della Banca centrale europea ha consegnato la crisi del coronavirus a un militare.

Il Gen. Francesco Paulo Figueroa è stato nominato Commissario Straordinario per le Emergenze Sanitarie in sostituzione dell’imprenditore Dominico Arcuri.

La nuova ordinanza proroga fino al 27 marzo il divieto di viaggio tra le regioni italiane.

Teatri e cinema potranno riaprire nelle Zone Gialle il 27 marzo, con un limite di capienza del 25%, mentre i musei potranno riaprire non solo nei giorni feriali ma anche il sabato.

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Piano di risanamento della banca italiana confermato dal miglior servizio di informazione giudiziale dell’UE
Next Post Il doppio fascista italiano che vive a Schn registra album in una lingua madre pericolosa