Come Andrea Pirlo è esploso di rabbia e ha chiesto alla sua Juventus di ‘mostrare le palle’

Andrea Pirlo, l’ex allenatore della Juventus, mostrerà lo stress della disastrosa stagione alla guida dei colossi italiani in un nuovo documentario a fine mese.

Tutto o niente: Juventus Sarà trasmesso su Amazon Prime Video con la disastrosa campagna della Juventus durante la stagione 2020-21.

Rivelerà Pirlo e i suoi migliori compagni di squadra che attaccano i giocatori negli spogliatoi durante una serie di scarse prestazioni, mentre Cristiano Ronaldo ha un grande carattere e continua a segnare.

Svelata la stagione 2020-21 per il giovane allenatore Andrea Pirlo e la sua squadra alla Juventus

In una scena di un nuovo documentario, esorta i suoi giocatori intrappolati a

In una scena di un nuovo documentario, esorta i suoi giocatori intrappolati a “mostrare le palle”

In un trailer pubblicato oggi, Ronaldo, tornato al Manchester United in estate, insiste sul fatto che nessun giocatore può raggiungere il successo.

“Questa è una partita di squadra”, ha detto l’attaccante, che la scorsa stagione ha segnato 36 gol in 44 partite con la Juventus. “Nessuno al mondo, da solo, può fare la differenza.”

La serie promette di essere un altro spaccato del funzionamento interno del grande club, con la tensione impressa sui volti di Pirlo, del presidente del club Andrea Agnelli e dei giocatori mentre i risultati iniziano a girare contro la Juventus.

La Juventus non è riuscita a conquistare 10 titoli consecutivi di Serie A, finendo a 13 punti dall’Inter e qualificandosi per la Champions League solo l’ultima giornata della stagione, che ha portato al licenziamento dell’allenatore emergente e leggenda del club Pirlo.

Cristiano Ronaldo sembrava non aver risentito della crisi che ha travolto la Juventus la scorsa stagione

Cristiano Ronaldo sembrava non aver risentito della crisi che ha travolto la Juventus la scorsa stagione

La Juventus è riuscita a vincere la Coppa Italia la scorsa stagione, portando gioia e conforto, ma non è riuscita a stare lontana dalle proprie sofferenze in Serie A italiana.

In una stagione molto deludente, la Juventus ha perso 3-0 in casa contro la Fiorentina a dicembre, ha perso contro i rivali dell’Inter 2-0 a gennaio, e peggio ancora ha perso 3-0 contro il Milan all’Allianz Stadium a maggio, e lungo la strada ha perso così 1-0 in casa contro il Benevento.

La pressione su Pirlo ei suoi giocatori è chiara. In una scena, il manager si rivolge alla squadra frustrata immersa nello spogliatoio.

“Facciamo vedere le palle!” implorando per loro

Anche la frustrazione dei giocatori è evidente. “In questo modo, non vinceremo ***!” Un membro di spicco della squadra urla ai suoi compagni di squadra dopo una prestazione particolarmente scarsa.

Ronaldo dice ai registi che in uno sport come il calcio nessuno può fare la differenza

Ronaldo dice ai registi che in uno sport come il calcio nessuno può fare la differenza

Il trailer mostra i giocatori a casa con le loro famiglie e non lascia dubbi sul loro desiderio di cambiare le sorti di una stagione fuori controllo.

In ulteriori filmati guardati Sportsmail In primo piano nella serie, che andrà in onda su Prime Video dal 25 novembre, Ronaldo è visto come un brillante membro di una squadra in preda al panico.

“L’ambizione è sempre la stessa”, ha dichiarato con calma Ronaldo, che ha firmato dal Real Madrid per 85 milioni di sterline a luglio 2018, davanti alla telecamera del campo di allenamento della Juventus. “Si vince e si gioca bene. Il resto non conta.

Il tecnico Pirlo ha sofferto una prima stagione manageriale difficile, chiudendo a 13 punti dall'Inter

Il tecnico Pirlo ha sofferto una prima stagione manageriale difficile, chiudendo a 13 punti dall’Inter

I giocatori condividono la frustrazione di Pirlo, come avverte uno dei suoi compagni di squadra,

I giocatori condividono la frustrazione di Pirlo, come avverte uno dei suoi compagni di squadra: “Non vinceremo con il passaparola!”

Il veterano Giorgio Chiellini ha cercato di tenere insieme la squadra mentre la squadra vacillava

Il veterano Giorgio Chiellini ha cercato di tenere insieme la squadra mentre la squadra vacillava

Perché la JUVE ha accettato di fare il film?

Tutto o niente: la Juventus vuole mostrare la passione e la perseveranza di chi rappresenta il club iconico, oltre a raccontare una stagione dolorosa, secondo i realizzatori.

Prodotta da Fulwell 73, la società dietro ‘I Am Bolt’ e ‘Sunderland’ Til I Die’, la serie si unisce ad altri 13 documentari prodotti con il marchio All or Nothing.

La serie di docu si concentrerà sugli aspetti unici del club bianconero [‘white and black’] e la sua identità; Profondamente radicato nella cultura e nella storia italiana, Amazon Prime Video dice nel suo hype.

“Tutto o niente: la Juventus smonterà il livello di costanza, impegno e dedizione necessari per competere ai massimi livelli”.

Nonostante le loro lotte in campo, i giocatori sono alla disperata ricerca del successo.

“Vado sulla luna per la mia famiglia”, dice l’attaccante Alvaro Morata. “E poi c’è soprattutto la Juventus”.

“Se fai le cose giuste, sarai migliore delle altre persone”, dice Ronaldo con calma che deriva dall’essere uno dei migliori giocatori che il mondo abbia mai visto.

Ronaldo è stato portato alla Juventus nel tentativo di vincere la Champions League. Questo non era affatto probabile la scorsa stagione, con la Juventus che ha perso contro il Porto agli ottavi di finale e la squadra che non è riuscita a tirare in mezzo a una scarsa difesa del titolo.

READ  Mourinho perde la prima sconfitta contro la Roma 3-2 a Verona | Gli sport

Nell’estate del 2020, la Juventus ha assunto una miriade di centrocampisti e talenti offensivi, tra cui Arthur, Federico Chiesa, Weston McKinney e Alvaro Morata, ma Pirlo, nel suo primo incarico manageriale, non è stato in grado di tirare le fila.

Ha sopportato una campagna da incubo ed è stato licenziato alla fine di essa.

Il giocatore italiano è stato spesso criticato per il suo uso regolare di un centrocampo inefficace, mentre la sua riluttanza a apportare modifiche tattiche durante le partite porterà a un numero allarmante di pareggi e sconfitte.

Dopo un brutto spettacolo fuori casa, Pirlo può essere visto rimproverare i suoi giocatori e colpire gli armadietti negli spogliatoi, nel filmato mostrato su Prime Video il mese scorso.

“Questa è una partita cruciale e abbiamo perso un intervento”, grida Pirlo alle stelle sconvolte.

Il giocatore cattura il soggetto. “Non possiamo giocare così se vogliamo vincere lo scudetto”, rimprovera i compagni.

Ronaldo siede tranquillamente nello spogliatoio mentre gli altri dicono, annuendo, annuendo, annuendo.

Pirlo, il manager sotto pressione, è stato filmato in casa con la sua famiglia e in difficoltà.

“Mi piace essere responsabile, mi piace essere sotto pressione”, insiste. Dopo ogni partita ci saranno critiche. L’ho fatto da giocatore e lo farò da allenatore.

Il presidente Andrea Agnelli si vede nel documentario All of Nothing

Il presidente Andrea Agnelli si vede nel documentario All of Nothing “Kick Every Ball”

Mentre la Juventus ha vinto la Coppa Italia, la stagione è stata considerata un disastro nel campionato italiano

Mentre la Juventus ha vinto la Coppa Italia, la stagione è stata considerata un disastro nel campionato italiano

Aveva giocatori esperti della squadra per aiutare, tra cui il portiere Gianluigi Buffon, il capitano Giorgio Chiellini, Leonardo Bonucci e Aaron Ramsey del Galles, così come Ronaldo.

tutto o niente

Amazon Prime Video si è fatto strada in documentari sportivi dal ritmo frenetico con il marchio All or Nothing.

Finora sono state mostrate 14 serie, stanno per andare in onda o sono in produzione.

La serie risale al 2015, All or Nothing: A Season with the Arizona Cardinals, e presenta sei serie di football americano in totale.

I New Zealand All Blacks erano presenti nell’unione di rugby, nella squadra nazionale di calcio brasiliana e nei Toronto Maple Leafs nell’hockey su ghiaccio.

Gli spettatori britannici avranno più familiarità con il trattamento All or Nothing di Manchester City e Tottenham Hotspur. Una nuova serie è stata girata in questa stagione con l’Arsenal. In Bundesliga è stata creata una serie con il Bayern Monaco, con l’ultimo lungometraggio della Juventus in onda dal 25 novembre.

READ  United Rugby si assicura la copertura FTA dell'Italia con l'accordo Mediaset

“La cosa più difficile è fare di questo gruppo di 25 persone una squadra e aiutare i nuovi arrivati ​​a comprendere i valori che hanno permesso alla Juventus di raggiungere i risultati che ha”, dice Chiellini, che ha collezionato più di 400 presenze in Serie A. per il club. Film.

Queste sono persone che lavorano sodo e il fatto che siamo una famiglia. Il mondo Juventus è sinonimo di vittoria. Ogni anno usciamo tutti.

Il trailer della serie di documentari e altri scatti che ha guardato Sportsmail Tutti i partecipanti vengono mostrati dicendo le cose giuste, ma alla fine la performance è scadente.

Il presidente, Agnelli, vive e respira ogni calcio da bordo campo, supplica l’arbitro per i falli, colpisce l’aria quando la Juve segna, ma alla fine sembra scoraggiato e infelice all’inizio della stagione.

Sullo sfondo si dispiega il disastro della European League. Agnelli, allora capo dell’Associazione dei Club Europei, era un complotto chiave nello schema condannato, ma non se ne parla nel trailer e sarà interessante vedere come verrà gestito nel film.

Alla fine è stato Agnelli a prendere la decisione di esonerare Pirlo, campione del mondo, che ha vinto sette titoli importanti per la Juventus come giocatore dal 2011 al 2015 e ha preso il posto di Maurizio Sarri solo nell’agosto 2020.

Pirlo ha chiuso la stagione a testa alta. Ha catalizzato la vittoria della Juventus nelle ultime tre partite, tra cui una vittoria per 3-2 sull’Inter e una vittoria per 4-1 in trasferta sul Bologna nell’ultima giornata della stagione per assicurarsi un posto in Champions League di un punto. Ma non era abbastanza.

Alla sua partenza, il club ha lanciato un toccante messaggio: “Grazie, Andrea”.

Ma l’uscita di Pirlo non ha aiutato la Juventus a cambiare il proprio stato di forma. Dopo 12 partite in questa stagione sotto la guida di Massimiliano Allegri, la squadra è ottava in Serie A, a 14 punti dalla capolista Napoli.

Tutto o niente: Juventus Andrà in onda esclusivamente su Amazon Prime Video dal 25 novembre.

I 36 gol di Ronaldo in 44 partite della scorsa stagione con la Juventus non hanno ottenuto il successo che tanto desiderava

I 36 gol di Ronaldo in 44 partite della scorsa stagione con la Juventus non hanno ottenuto il successo che tanto desiderava

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Questo catalizzatore alimentato dalla luce imita la fotosintesi
Next Post L’influenza si diffonde nel campus dell’Università del Michigan, porta il CDC nel campus