Cinque domande che incombono sulla nuova compagnia aerea italiana – Politico

Clicca play per ascoltare questo articolo

La nuova compagnia di bandiera italiana ITA ha effettuato il suo primo volo venerdì, dopo l’atterraggio finale di giovedì del suo predecessore in bancarotta Alitalia.

Mentre il marchio Italia Trasporto Aereo, il finanziamento, la struttura del percorso e l’approvazione da Bruxelles sono definiti, ci sono ancora molte domande senza risposta che incombono sul nuovo vettore.

1. Qual è il suo nome?

Non Alitalia.

“ITA Airways” è dipinto sul lato dell’aereo, ed è decorato con una bandiera tricolore dell’Italia sulla coda. Lo storico marchio Alitalia, nell’eleganza degli anni ’70, è stato ceduto all’ultimo minuto ad ITA per soli 90 milioni di euro (un affare rispetto al prezzo iniziale richiesto di 290 milioni di euro), ma gli aerei di ITA non saranno addobbati con questa vernice.

La compagnia ha affermato che la decisione di utilizzare il nome di ITA Airways deriva dall'”ascolto della gente”.

L’ITA si riserva il diritto di utilizzare il marchio Alitalia in futuro, se lo desidera, e il vecchio sito Web reindirizza al nuovo vettore. La vendita significa anche che il marchio Alitalia non può essere acquistato da un concorrente, cosa che Ryanair, uno dei principali attori nel mercato italiano, ha detto che potrebbe tentare di fare maliziosamente.

2. Sarà competitivo?

Molte delle circostanze esterne che hanno visto vacillare Alitalia rimangono invariate.

Le compagnie aeree low cost, che da tempo godono di una forte presenza nel mercato italiano, sono andate meglio dei loro vecchi concorrenti nella pandemia e si sono assicurati diversi slot aeroportuali da Alitalia.

READ  Expo 2020 Dubai, un visitatore su cinque visita il Padiglione Italia

Anche l’alta velocità italiana ha contribuito a minare il modello di business di Alitalia. Questa volta, ITA sta cercando di collaborare con gli operatori ferroviari per pacchetti di biglietti aerei e ferroviari. È una mossa che molti vettori precedenti hanno fatto mentre cercano di offrire qualcosa di diverso dai concorrenti senza fronzoli.

ITA Amministratore Delegato Fabio Lazzerini Ha detto che era una “necessità”. Ognuno ha la propria compagnia aerea e operatore ferroviario statale Ferrovie dello Stato per ottenere un vantaggio competitivo su costi inferiori.

L’industria aeronautica globale si sta riprendendo solo lentamente dal COVID; IATA, lobby industriale globale, aspettarsi Perdite nette di $ 20,9 miliardi per le compagnie aeree europee quest’anno e $ 9,2 miliardi nel 2022.

Il mercato delle lunghe distanze ha sofferto di più durante la pandemia, ma con l’8 novembre che gli Stati Uniti hanno revocato il divieto di viaggio per gli europei, l’arrivo dell’ITA sul mercato arriva in un momento in cui queste redditizie rotte potrebbero riprendersi.

Alitalia ha perso una fortuna indipendentemente dal contesto economico più ampio, ma Eta ha preso provvedimenti per diventare più efficiente, con grande dispiacere dei sindacati. Ha drasticamente ridotto la sua forza lavoro e fornito ai suoi dipendenti contratti che i sindacati dicono essere molto peggiori che in Alitalia.

3. Ti unirai a un’alleanza?

Lazzarini Ha detto l’anno scorso che l’alleanza è “essenziale” per il futuro della sua compagnia, dicendo: “Il mondo delle compagnie aeree è fatto di alleanze. È difficile essere soli”.

Alitalia era membro dell’alleanza SkyTeam insieme ad Air France KLM e Delta, ma questo era un bene che ITA non ha ereditato dal suo predecessore. La nuova compagnia aerea dovrà fare un’offerta per partecipare, ma può anche passare alla rivale Star Alliance, che include Lufthansa, Tap Air e Air Canada.

READ  Ci vorrà una crisi per costringere Boris Johnson a impegnarsi nella radicale riforma economica di cui la Gran Bretagna ha bisogno

“Sono in corso attività per individuare un partner strategico a lungo termine”, ha affermato il viceministro dell’Economia Laura Castelli.

Entrare a letto con alcuni partner è fondamentale per il successo di ITA, dato che l’azienda ha iniziato la sua vita con solo 52 velivoli. Il presidente dell’ITA Alfredo Altavilla ha detto che anche la compagnia aerea lo è darsi anno per fare un accordo.

4. Costerà più soldi al contribuente italiano?

La nuova società inizia la sua vita con 1,35 miliardi di euro di nuovi soldi iniettati da Roma, e spera di fare un uso migliore di quei soldi di Alitalia, che ha esaurito diversi costosi salvataggi prima di fallire.

I primi giorni saranno difficili. ITA dovrebbe perdere 1,9 milioni di euro al giorno durante la fase di avvio, secondo Corriere della Sera, che ha preso visione dei piani finanziari delle compagnie aeree.

L’anno prossimo, quando la compagnia aerea dovrebbe espandere la sua flotta del 50 percento e aggiungere altri 1.000 dipendenti (sebbene mantenga il suo libro paga significativamente inferiore a quello di Alitalia), la compagnia prevede di perdere 267 milioni di euro. Spera di ridurre le perdite a 33 milioni di euro entro il 2023 prima di realizzare profitti di oltre 100 milioni di euro nel 2024 e di oltre 200 milioni di euro nel 2025.

Lazzerini ha cercato di dissipare le preoccupazioni sulla sensazione di investire in una compagnia aerea italiana indicando altri aspetti del settore aereo del Paese che beneficiano dei soldi dello Stato. lui è Fuori servizio Aeroporti più piccoli che ricevono sussidi statali e ospitano compagnie aeree scontate che “aprono a giugno con il taglio del nastro con il capo dell’aeroporto e del distretto, partono a settembre e tornano a giugno per la stessa cerimonia”.

READ  Buenos Aires Times | Fernandez dovrebbe partire per un tour dell'Eurozona con Guzmán

5. Sopravviverai?

I concorrenti non ripongono molte speranze nell’accordo commerciale internazionale.

Joseph Faraday, CEO di Wizz Air Avevo previsto all’inizio di questa settimana Che la compagnia sarebbe andata “male, come tutte le altre compagnie italiane prima”.

Il governo spera che si sbagli. L’azienda “deve produrre valore nel tempo e diventare redditizia”, ​​ha affermato Castelli.

Un modo per mantenere a galla l’ITA è venderla a un grande gruppo di compagnie aeree.

Ma ITA non è l’unico piccolo vettore nazionale che potrebbe essere un boccone allettante per un vettore più grande. C’è poi la difficile questione politica per il governo italiano di vendere agli stranieri una quota di maggioranza del nuovo gioiello della corona, cosa che ad Alitalia non è mai successa nonostante le sue tante lotte.

Pietro Lombardi e Giorgio Layali Contribuire alla redazione dei report.

Vuoi più analisi da Politico? Politico Pro è un eccellente servizio di intelligence per i professionisti. Dai servizi finanziari al commercio, dalla tecnologia alla sicurezza informatica e altro ancora, Pro offre intelligence in tempo reale, informazioni approfondite e la conoscenza rapida di cui hai bisogno per fare un passo avanti. e-mail [email protected] Richiedi una prova gratuita.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Jorge Masvidal mette KO Chris Jericho, Junior dos Santos vince sul ring per la prima volta
Next Post Mohamed Salah segna il secondo gol miracoloso in diverse partite di Premier League per tagliare le entrate di Claudio Ranieri