Che cos’è?! Spiegazione dei satelliti Starlink di SpaceX | spazio

Visualizza nelle foto della community di EarthSky. | Qui a EarthSky, riceviamo molte e-mail interessanti su come guardare le luci viaggiare insieme nel cielo notturno. UFO? No. Di solito, le persone vedono i satelliti Starlink. Roger Oban A Tucson, in Arizona, questa foto di Starlinx è stata scattata il 5 maggio 2021. Ha scritto: “È stato colpito nel mio cortile. Stavo per chiudere, quando sono arrivati ​​5 satelliti, tutti in linea retta”. Grazie, Roger!

Starlink È il nome della rete satellitare che SpaceX sviluppa per fornire una copertura globale a banda larga per l’accesso a Internet ad alta velocità, in particolare per le persone di tutto il mondo nelle aree rurali e remote. SpaceX ha lanciato più di 600 nuovi Starlink quest’anno e di solito 60 vengono lanciati contemporaneamente. A partire dalla scorsa settimana, il numero di satelliti Starlink attualmente in orbita supera i 1.500. Nei prossimi anni, SpaceX prevede di inviare almeno 12.000 satelliti Starlink. Internet via satellite viene trasmesso nello spazio a una velocità Ha detto 47% più veloce di Internet via cavo in fibra ottica. Tutto è buono e buono. Ma gli Starlink sono luminosi. Può essere visto nel cielo notturno. Ogni lancio crea ciò che viene chiamato Enormi stelle – Gruppi di satelliti che si muovono insieme. L’improvviso aumento del numero di satelliti in Starlink nel 2021 ha aumentato gli avvistamenti UFO? Inoltre, gli astronomi sono preoccupati. I satelliti Starlink fanno esplodere immagini astronomiche. Hanno il potere di interferire con le osservazioni professionali che ci forniscono la nostra visione contemporanea dell’universo.

La proposta di Starlink è stata annunciata dal CEO di SpaceX Elon Musk Già nel gennaio 2015. Sebbene all’epoca non fosse menzionato un nome, Musk ha detto che la società aveva già depositato documenti presso le autorità di regolamentazione internazionali per collocare circa 4.000 satelliti al suo interno. Orbita terrestre bassa. Ha detto in una parola dopo aver svelato il progetto:

Stiamo davvero parlando di qualcosa, a lungo termine, come la ricostruzione di Internet nello spazio.

Finora, le sue previsioni si sono rivelate corrette. La stima iniziale di Musk del numero di satelliti è cresciuta rapidamente, poiché sperava di catturare una parte del mercato stimato di trilioni di dollari della connessione Internet globale. Commissione federale delle comunicazioni degli Stati Uniti (FCCBorse di studio SpaceX Autorizzazione Per far volare 12.000 satelliti e forse fino a 30.000 alla fine. Per mettere le cose in prospettiva: solo circa 2.000 satelliti operativi sono attualmente in orbita attorno alla Terra. Meno di 9.000 lanci si sono verificati in tutta la storia, secondo Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari dello spazio esterno. I satelliti Starlink orbitano ad un’altitudine di 340 miglia (550 km). A questa altitudine, è abbastanza basso da essere trascinato sulla Terra dalle nuvole atmosferiche e bruciato in pochi anni, in modo che non diventi una spazzatura spaziale una volta morto (Un problema che SpaceX potrebbe sperare di risolvere con Starship). Ciascuno pesa 500 libbre (227 kg) e misura le dimensioni di un tipico tavolino da caffè, secondo Skyandtelescope.com.

READ  L'Australia registra casi di COVID-19, guidati dallo stato del NSW

È stato emozionante vedere i primi pochi satelliti Starlink viaggiare insieme nel cielo notturno. Ma poi ne furono lanciati altri, poi altri. E gli astronomi hanno cominciato a preoccuparsi.

Un percorso di linee bianche opache interseca il cielo notturno stellato, coprendo le stelle sullo sfondo.
Visualizza nelle foto della community di EarthSky. | Vince Topoli A Hegyhátsál, in Ungheria, ho preso questi satelliti mobili Starlink il 9 maggio 2021 e ho commentato: “Nuova serie di satelliti Starlink”.

Due satelliti di prova per SpaceX, TinTinA e TinTinB, sono stati lanciati nel 2018. La missione è andata bene. Utilizzando questi dati iniziali, la società ha deciso di volere che la sua flotta operasse meno di quanto inizialmente previsto. I regolatori hanno discusso e la FCC ha accettato la mossa.

I primi 60 satelliti Starlink sono stati lanciati con successo il 23 maggio 2019 a bordo di SpaceX Falcon 9 Razzo. I membri del team Starlink prevedono di lanciare fino a 60 satelliti aggiuntivi per ogni volo Falcon 9, con un lancio ogni due settimane nel 2021. Dei 15 lanci Falcon 9 finora quest’anno, tutti sono stati designati per lanciare 60 satelliti Starlink, indipendentemente dal secondo, questo porta il numero totale lanciato finora quest’anno a 722 ad oggi. Uno – th Vettore 1 La missione di rideshare di gennaio – trasportava solo 10 satelliti, l’altro – Capella Space La missione di rideshare è iniziata sabato scorso – 52 caricati.

La controversia su Starlink all’interno della comunità astronomica. Nonostante le promesse di Internet a banda larga ad alta velocità, SpaceX è stato criticato all’interno della comunità astronomica per i suoi satelliti Starlink, per la loro luminosità e capacità di interrompere l’osservazione del cielo notturno. (1) La National Science Foundation e l’American Astronomical Society hanno pubblicato un rapporto sulla situazione nell’agosto 2020. Discussioni tra oltre 250 esperti in costellazioni di satelliti virtuali 1 (Io sarò 1Il seminario ha espresso la preoccupazione che un treno luminoso di satelliti che viaggia attraverso il cielo potrebbe ostacolare le loro osservazioni.

READ  I droni autonomi imparano a trovare siti di impatto meteorico "nascosti"

In risposta, SpaceX ha iniziato a dotare i suoi satelliti di un baldacchino nero, chiamato VisorSat – L’azienda spera di ridurre la luminosità apparente del satellite riducendo la quantità di luce solare riflessa. Questo è solo uno dei sei suggerimenti suggeriti dal team di SATCON1. Gli sforzi iniziali per mitigare l’impatto del veicolo spaziale includevano il lancio di un prototipo di satellite Starlink, che in seguito fu chiamato Dark Sat All’inizio di quest’anno, che presentava un rivestimento nero antiriflesso. Recenti osservazioni al suolo di DarkSat in orbita hanno scoperto che è luminoso la metà del satellite Starlink standard, il che è un buon miglioramento, secondo gli esperti, ma ancora lontano da ciò che gli astronomi dicono sia necessario. Jeremy Triglowan ReedL’astronomo dell’Università di Antofagasta ha commentato il gruppo di osservazione che ha valutato il prototipo:

Non considererei DarkSat una vittoria ma un buon passo nella giusta direzione.

Il team ha confrontato DarkSat con un tipico fratello Starlink utilizzando un telescopio da due piedi (0,6 m) presso l’Osservatorio di Ckoirama in Cile e ha scoperto che sebbene il rivestimento antiriflesso di DarkSat lo rendesse invisibile ad occhio nudo, rimaneva troppo luminoso per evitare di interferire con esso. L’Osservatorio Vera C. Rubin – ora in costruzione in Cile – e altri grandi telescopi. Inoltre, la tonalità più scura di DarkSat trattiene molto calore, quindi l’azienda si attiene invece a un’alternativa per le sopracciglia.

Gli astronomi sperano di osservare VisorSat e confrontarlo con DarkSat una volta che gli osservatori riapriranno dopo la chiusura del Covid-19. Con i piani SpaceX e i piani Amazon Kuiper Il progetto, OneWeb, Cina HongyanE altri progetti che lanciano le proprie reti globali di centinaia o migliaia di satelliti con poca o nessuna organizzazione, la dimensione del problema della costellazione di satelliti in astronomia può aumentare.

READ  Il senatore Rand Paul: "Probabilmente", il COVID è fuggito dal laboratorio di Wuhan
Un percorso da diversi punti bianchi si muove attraverso il cielo notturno stellato.
Una traccia dei satelliti Starlink distintamente punteggiati si muove attraverso il cielo notturno stellato. Immagine via Star Walk.

Conclusione: hai visto un gruppo di satelliti illuminati attraversare insieme il cielo notturno? È probabile che questi satelliti siano SpaceX Starlink, che crea pianeti luminosi, grandi e relativamente mobili. L’obiettivo di Starlink è fornire una copertura globale a banda larga per l’accesso a Internet ad alta velocità, in particolare nelle aree rurali e remote. Gli astronomi e gli osservatori del cielo sono preoccupati per la capacità di Starlink di interferire con il loro lavoro per comprendere l’universo e il loro godimento del cielo notturno.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Claudio Ranieri esce dalla Sampdoria con una vittoria per il Parma
Next Post Parlano David Crosby, Stephen Stiles e Graham Nash