Che cos’è la sindrome dell’Avana, la misteriosa condizione di cui soffrono i funzionari americani? | notizie dal mondo

Una malattia – finora oscura – chiamata “sindrome dell’Avana” ha causato questa settimana a diversi diplomatici statunitensi forti mal di testa, nausea e possibili danni cerebrali. Mentre molti funzionari sono convinti che la sindrome dell’Avana sia un attacco in corso che utilizza armi elettroniche, ci sono idee contrastanti sull’argomento. Il caso, che sembra aver colpito quasi uniformemente i funzionari statunitensi, ha scatenato diverse teorie: da un “attacco a microonde” ad armi focalizzate su ultrasuoni, veleni e persino una reazione agli scarafaggi.

Ecco un breve riassunto dell’intera situazione che circonda la Sindrome dell’Avana:

casi

Martedì, il vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris ha posticipato un viaggio in Vietnam di diverse ore dopo che l’ambasciata degli Stati Uniti ad Hanoi ha segnalato un possibile caso di “incidenti acustici” lì, sollevando timori che potesse essere un obiettivo. Alla fine, Harris è andato ad Hanoi, ma il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha detto che stava indagando su un caso che il governo federale ha ufficialmente descritto come “un’anomalia di salute”. In seguito è stato chiamato in modo informale Sindrome dell’Avana dai media.

Leggi anche | Funzionari statunitensi confermano 130 casi di “sindrome dell’Avana”, una misteriosa lesione cerebrale, causata dalle indagini della CIA

Tuttavia, è importante capire che la “sindrome dell’Avana” non è nuova. Dozzine di casi del genere sono stati segnalati da diplomatici e funzionari dell’intelligence statunitensi dal 2016, prima a Cuba, poi in Cina, Germania, Australia e Taiwan, e nella stessa Washington, DC.

A luglio, il New Yorker ha riferito che ciò è accaduto Decine di casi tra i funzionari statunitensi a Vienna, in Austria, dall’inizio del 2021. Tuttavia, il numero effettivo di incidenti segnalati tra i funzionari statunitensi è stato tenuto segreto per motivi di sicurezza.

READ  Xi Jinping saluta il "nuovo orizzonte" della chat spaziale dell'umanità con gli astronauti

Perché si chiama “Sindrome dell’Avana”?

La sindrome prende il nome dall’Avana dopo che l’amministrazione dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ritirato i funzionari del paese dalla capitale cubana ed espulso 15 diplomatici cubani da Washington, suggerendo che il suo governo o la Russia erano dietro gli attacchi.

dopo Trump Cuba è accusata di aver commesso gli attentatiIl governo degli Stati Uniti ha ridotto al minimo il personale dell’ambasciata nel paese. Il ministro degli Esteri cubano, a sua volta, ha accusato gli Stati Uniti di aver mentito sull’incidente e ha negato ogni coinvolgimento.

paure

L’Agence France-Presse riferisce che ci sono preoccupazioni tra i funzionari del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti che un potente avversario, potenzialmente la Russia, stia intensificando gli attacchi.

Dopo il tardivo viaggio di Kamala Harris in Vietnam, Mark Polymeropoulos, un ex agente della CIA vittima della stessa sindrome a Mosca nel 2017, ha affermato che la portata degli attacchi sembra essere in aumento.

Leggi anche | Il presidente ha detto che la “sindrome dell’Avana” ha colpito 100 ufficiali della CIA

“Questo è un messaggio che possono ricevere dai nostri VIP”, ha detto, aggiungendo che la portata degli attacchi include ora ufficiali dell’intelligence, diplomatici e ufficiali militari statunitensi.

sintomi

Le persone che hanno riferito di avere la sindrome dell’Avana hanno spesso riferito di aver sentito un “suono acuto, concentrato e acuto” che li ha fatti venire la nausea. In alcuni casi, il malato aveva sangue nel naso, mal di testa e altri sintomi simili a una commozione cerebrale.

teorie

Sebbene il governo degli Stati Uniti abbia respinto le denunce sulla sindrome dell’Avana per diversi anni, considerandole invece sintomi di persone sotto stress o reazioni isteriche a fattori scatenanti sconosciuti, casi recenti hanno richiesto una revisione.

READ  Statue della regina Vittoria e della regina Elisabetta II demolite e deturpate in Canada dai manifestanti contro il passato coloniale | notizie dal mondo

Diversi funzionari statunitensi hanno affermato che la Russia era probabilmente responsabile degli attacchi. Questa opinione è stata condivisa dagli analisti della CIA, dai funzionari del Dipartimento di Stato e persino da diverse vittime. È noto che la Russia ha una storia di ricerca di armi che possono causare danni al cervello, come il “segnale di Mosca” dell’era della Guerra Fredda, tuttavia, non esiste ancora una dichiarazione definitiva del governo degli Stati Uniti che colleghi la Russia agli incidenti.

Nel maggio 2021, il New Yorker ha riferito che il governo degli Stati Uniti “ipotesi di lavoro” è che gli agenti dell’agenzia di intelligence militare russa, il GRU, “hanno diretto dispositivi di radiazione a microonde contro funzionari statunitensi per raccogliere informazioni dai loro computer e telefoni cellulari e che questi dispositivi possono causare gravi danni alle persone che prendono di mira”.

Motivo

Alla fine del 2020, la National Academy of Sciences ha studiato i casi disponibili e ha concluso che rappresentavano un insieme distinto di sintomi diverso da qualsiasi altro disturbo noto. Il loro rapporto ha rilevato che i sintomi differivano tra i malati e non tutti erano collegati a una voce acuta e appuntita.

Tuttavia, l’Accademia ha osservato nel suo rapporto che la migliore spiegazione per la sindrome è “le microonde pulsate e dirette”. La CIA ha anche istituito una task force per studiare la questione in dettaglio.

(con input da agenzie)

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Crisi dell’obesità degli animali domestici mentre l’ente benefico PDSA rivela i risultati dello studio in Scozia
Next Post Saints Row sta cambiando il suo combattimento in auto per riavviare