Centinaia lanciano in aria la prima donna nel Giorno dell’Indipendenza, i vestiti si strappano: rapporto

La donna tiktoker con sei compagni stava girando un video vicino a Minar-e-Pakistan.

Lahore:

I media hanno riferito, martedì, che una donna di TikToker in Pakistan, ha affermato che i suoi vestiti sono stati strappati e lanciati in aria da centinaia di persone che l’hanno aggredita anche in occasione del Giorno dell’Indipendenza qui.

La denunciante ha affermato, in un primo rapporto informativo (FIR) depositato presso la stazione di polizia di Lori Adda, che lei e sei dei suoi compagni stavano filmando una videocassetta vicino a Minar-e Pakistan il giorno dell’indipendenza di sabato, quando sono state attaccate da 300 a 400 persone. giornale quotidiano.

Lei e i suoi compagni hanno fatto molti sforzi per sfuggire alla folla, ma senza successo.

“La folla era enorme e la gente si arrampicava sulla recinzione e veniva verso di noi. La gente mi spingeva e mi tirava al punto da strapparmi i vestiti. Diverse persone hanno cercato di aiutarmi ma la folla era troppo grande e continuavano a lanciarmi contro. Anche i suoi compagni sono stati aggrediti.

La polizia di Lahore, martedì, ha registrato un caso contro centinaia di persone non identificate per l’aggressione e la rapina di una donna di Tic Tucker e dei suoi compagni nel Grand Iqbal Park della città nel giorno dell’indipendenza.

Il rapporto affermava che il suo anello e gli orecchini erano stati “presi con la forza” e il telefono cellulare di un compagno, la carta d’identità e 15.000 rupie sono stati sequestrati.

Il denunciante ha aggiunto che “persone non identificate ci hanno aggredito violentemente”.

L’ufficio operativo di DIG a Lahore ha ordinato al direttore della polizia (SP) Sajid Kayani di intraprendere “un’azione legale immediata” contro i sospetti coinvolti nell’incidente.

READ  Il delta variabile inghiotte questi paesi asiatici con i decessi in più rapida crescita

Ha detto che chiunque “ha violato l’onore di una donna e l’ha molestata sarà portato nell’ambito della legge”.

Un video dell’incidente diffuso sui social media, dove i cittadini hanno espresso la loro rabbia per le azioni degli uomini nel video.

La popolare app cinese di video brevi è stata bandita più volte in Pakistan con l’accusa di consentire “contenuti inappropriati” sulla sua piattaforma.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dalla troupe di NDTV ed è pubblicata da un feed sindacato.)

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Chris lascia il gioco A dopo aver preso un line drive positivo (17 agosto)
Next Post 2023 Nissan Z perde un numero ma guadagna molto di più