Cavallino Classic porta Ferrari exotica sulla nuova pista esclusiva del Concours Club di Miami

La giornata è stata riservata ai soli iscritti al Concorso e ai soci del The Concours Club. I partecipanti si sono goduti una giornata di divertimento alla guida con auto di varie annate su uno dei circuiti più tecnologicamente avanzati al mondo.

“Il Cavallino è un evento fantastico con una grande storia e siamo felici di dargli nuova vita a Miami”, ha detto a Motorsport.com il presidente del Concours Club Aaron Weiss. “La nostra iscrizione ha una grande cultura di amanti della Ferrari e questo evento è stato perfetto per noi”.

Situato all’interno del Miami-Opa Locka Executive Airport, i membri del Concours Club possono guidare il circuito in qualsiasi momento o arrivare in aereo ed essere sulla linea di partenza in pochi minuti.

La pista di due miglia ha richiesto due anni per essere completata e offre sette diverse configurazioni, tra cui un rettilineo anteriore di 2.100 piedi e una superficie di guida larga 46 piedi.

Il Concours Club vanta alcune delle più avanzate telemetrie su pista di qualsiasi corso privato. Uno dei principali biglietti da visita è che non ci sono marescialli di bandiera umani. Invece, The Concours Club utilizza un sistema di tracciamento digitale che i rappresentanti affermano sia tra le raccolte di dati più accurate trovate su qualsiasi pista al mondo.

Weiss ha aggiunto: “Il Concours Club è nato dal sogno del nostro fondatore Neil Gehani che è un grande appassionato di sport motoristici e lui stesso pilota del Ferrari Challenge. Forse meglio di chiunque altro, capisce che l’equilibrio chiave tra il lato sociale del motorsport amatoriale e la nostra struttura, e la sua vicinanza a Miami, riflette quell’interazione.

“Il suo genio è stato trovare questa posizione, non ha eguali. Nessun altro è riuscito a costruire un country club di sport motoristici entro 30 minuti da una grande area metropolitana, e questo ci consente di organizzare eventi come questo con partecipanti occasionali”.

Tieni traccia dell’azione

READ  Il lago Chautauqua Popps esplora le opzioni per il futuro | Notizie, sport, lavoro

1/10

Foto di: Jorge A. Guasso

Atmosfera

Atmosfera

2/10

Foto di: Jorge A. Guasso

Atmosfera

Atmosfera

3/10

Foto di: Jorge A. Guasso

Atmosfera

Atmosfera

4/10

Foto di: Jorge A. Guasso

Atmosfera

Atmosfera

5/10

Foto di: Jorge A. Guasso

Tieni traccia dell’azione

Tieni traccia dell'azione

6/10

Foto di: Jorge A. Guasso

Atmosfera

Atmosfera

7/10

Foto di: Jorge A. Guasso

Tieni traccia dell’azione

Tieni traccia dell'azione

8/10

Foto di: Jorge A. Guasso

Atmosfera

Atmosfera

9/10

Foto di: Jorge A. Guasso

Atmosfera

Atmosfera

10/10

Foto di: Ruben Cabrera

Weiss è anche entusiasta del potenziale per il prossimo Gran Premio di Miami di puntare ulteriormente i riflettori sul motorsport nell’area locale.

“La F1 cambierà le regole del gioco”, ha detto, “E puoi vedere lo stadio Hard Rock dal nostro edificio – siamo così entusiasti e grandi sostenitori di questa gara, e avremo la nostra suite di ospitalità in loco, il Concours Club Lounge, quindi saremo all’interno della curva 3 con tutti i nostri membri. Sarà fantastico per la nostra città”.

Oltre a una giornata di emozioni in pista, gli ospiti del Cavallino hanno anche apprezzato i servizi di lusso del resort e si sono concessi la squisita cucina del Verge, il ristorante curato dal direttore culinario del club, lo chef Brad Kilgore.

Ospitalità

Ospitalità

1/6

Foto di: Ruben Cabrera

Ospitalità

Ospitalità

2/6

Foto di: Ruben Cabrera

Ospitalità

Ospitalità

READ  Giraldini è entusiasta di unirsi ai leader italiani a Roma

3/6

Foto di: Ruben Cabrera

Ospitalità

Ospitalità

4/6

Foto di: Ruben Cabrera

Ospitalità

Ospitalità

5/6

Foto di: Ruben Cabrera

Ospitalità

Ospitalità

6/6

Foto di: Ruben Cabrera

Dopo il track day di giovedì, quasi 150 partecipanti al Palm Beach Cavallino Classic hanno partecipato al Tour d’Eleganza, con le loro Ferrari che hanno sfilato lungo l’Oceano da Deerfield Beach a Palm Beach. Il convoglio è stato scortato dalla polizia che ha guidato per circa tre ore, fermandosi lungo il percorso per godersi alcuni dei punti più iconici del viaggio.

Si sono fermati al Four Seasons Resort di Palm Beach, un hotel a cinque stelle, e al Sailfish Club of Florida, un punto fermo della storia di Palm Beach. La meta del tour era a The Breakers, dove, dopo aver parcheggiato le loro Ferrari sulla Brick Promenade, i partecipanti si sono goduti una favolosa festa sotto le stelle presso l’Ocean Lawn.

I Breakers hanno poi ospitato il Concorso d’Eleganza, che celebra il 75° anniversario della casa Ferrari con la formazione speciale di 75 Ferrari, una per ogni anno.

Ferrari 250 GTO del 1964

Ferrari 250 GTO del 1964

Foto di: Jorge A. Guasso

Ferrari 250 GTO del 1964

Ferrari 250 GTO del 1964

Foto di: Jorge A. Guasso

I partecipanti e gli ospiti hanno anche avuto l’opportunità di ammirare esclusivi modelli di auto 250 GTO, esposti per commemorare il 60° anniversario di questo leggendario modello che ha segnato la storia della Ferrari stessa.

Il Best of Show per la categoria Eccezionale Ferrari Gran Turismo in assoluto è stato attribuito alla meravigliosa 365 P Speciale s/n 8971 del 1966 guidata da Roberto & Jami Quirroz. L’auto ha vinto anche il People’s Choice Award, un nuovo riconoscimento con il vincitore scelto dagli spettatori del Concorso.

READ  Campionati mondiali di ginnastica e atterraggio ben organizzati a Baku

Il Best of Show per la categoria Eccezionale Ferrari Competition è andato all’esclusiva 250 GTO s/n 5573 GT di Aaron Hsu del 1964.

Una delle auto più belle in mostra è stata la Ferrari 333 SP, telaio n. 1, che è stata appena restaurata da Michelotto.

Ferrari 333 SP

Ferrari 333 SP

Foto di: Jorge A. Guasso

Ferrari 333 SP

Ferrari 333 SP

Foto di: Jorge A. Guasso

Il weekend si è concluso a Mar-a-Lago, la storica dimora costruita dal 1924 al 1927, che ha ospitato l’evento Classic & Sports Sunday.

Si è iniziato con la presentazione sul prato delle tante meravigliose auto d’epoca e sportive italiane della cosiddetta Motor Valley, la “terra della velocità” italiana. Gli ospiti hanno votato per il Peoples’ Choice Award, che è stato assegnato a Kevin J. Caulfield per la sua Ferrari 212 Export del 1951 s/n 0108 E.

La giornata si è conclusa con l’attesissima cena di Gala con un format del tutto nuovo, quest’anno condotta dallo chef William, nipote del cuoco personale di Enzo Ferrari, venuto da Modena in onore di questa speciale occasione. Durante la cena i partecipanti hanno gustato i tradizionali tortellini fatti a mano e altre prelibatezze dell’Emilia-Romagna, terra della Motor Valley.

Nell’asta di beneficenza, una giornata al The Concours Club è stata venduta per $ 11k, con il primo numero in assoluto della rivista Cavallino per $ 2100.

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post L’espansione Path of Exile: L’assedio dell’Atlante è stata rivelata con importanti modifiche all’endgame
Next Post Un razzo SpaceX che colpisce la luna è un promemoria per ripulire la spazzatura dello spazio profondo