Capodanno, donna uccisa in casa ad Afragola ma i testimoni non parlano – Buzznews

Pericoloso utilizzo di armi da fuoco durante le festività di Capodanno: una tragedia ad Afragola e un grave incidente a Forcella.

Durante la notte di Capodanno, l’uso irresponsabile delle armi da fuoco ha portato a una tragedia ad Afragola, in provincia di Napoli. Una donna di 55 anni, originaria del Milanese, è stata uccisa all’interno di un appartamento dove si stava festeggiando il nuovo anno. Le indagini preliminari suggeriscono che il colpo sia stato sparato da qualcuno all’interno della casa, e secondo le prime ipotesi il responsabile potrebbe essere un familiare della vittima. La donna era conosciuta come una persona tranquilla e disponibile, e la sua morte ha sconvolto tutta la comunità di Afragola.

Nel frattempo, a Forcella, nel centro storico di Napoli, un’altra donna è stata colpita da una pallottola vagante mentre stava guardando i fuochi d’artificio dal suo balcone. È stata subito trasportata in ospedale in gravi condizioni. Inoltre, un uomo algerino di 50 anni è stato gravemente ferito da un proiettile mentre camminava per strada. Entrambi gli eventi sono attualmente sotto indagine da parte delle autorità di Napoli.

Secondo i dati della Questura di Napoli, si è registrato un aumento significativo degli incidenti legati all’uso dei botti rispetto all’anno precedente. Il bilancio complessivo è di una vittima e 36 feriti. Questo è il peggior numero di feriti degli ultimi dieci anni e dimostra l’importanza di combattere la subcultura di coloro che trovano divertente giocare con il fuoco. Tra gli altri incidenti legati ai botti, un 17enne è rimasto gravemente ferito a Melito e un’auto è stata incendiata da un petardo a Napoli.

Le autorità stanno prendendo sul serio questi incidenti e hanno già effettuato diversi arresti. Nel caso di Piazza del Plebiscito, un pregiudicato è stato arrestato per aver fatto esplodere bombe carta durante le festività. Inoltre, sei minorenni sono stati denunciati per l’uso irresponsabile dei fuochi d’artificio. Tuttavia, non si tratta solo di questioni legali, ma anche di una presa di coscienza di tutta la società sulla necessità di evitare comportamenti pericolosi durante le feste.

Infine, una donna russa è stata arrestata per tentato omicidio dopo aver accoltellato il suo compagno durante una lite la sera di San Silvestro. Anche questo episodio tragico ha evidenziato la necessità di promuovere una cultura di pacifica celebrazione del nuovo anno, al fine di evitare ulteriori incidenti e tragedie causate dall’uso irresponsabile delle armi e dei fuochi d’artificio.

READ  Migranti, Tajani: accordo con lAlbania possibile modello, non solo per lItalia

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *