Calcutta ha chiamato la principessa Diana l’ispirazione per la sua ragazza meravigliosa

Warner Bros. Pictures

L’attrice israeliana, che è stata interpretata come un supereroe della DC dal 2016, rivela di essere basata sul suo personaggio della defunta Principessa del Galles dopo aver visto un documentario.

AceShowbiz
Codice di chiamata Ha rivelato un’ispirazione sorprendente dietro di lei Donna meravigliosa. Per la rappresentazione del supereroe in DCEU, D.C. Sebbene sia noto che il personaggio è stato creato da William Malton Marston e HG Peter per i fumetti, l’attrice è basata sulla principessa Diana.

La bellezza israeliana ha fatto la rivelazione durante una chat virtuale della stagione dei premi per la Vanity Fair martedì 13 aprile. Ha detto che l’idea gli è venuta dopo aver visto un documentario sul defunto monarca britannico.

“Ricordo di aver guardato un documentario sulla principessa Diana, dove dicevano che era compassionevole e che si sarebbe sempre presa cura delle persone”, ha detto durante il cocktail hour di Vanity Fair dal vivo! Evento, “È come ‘ding, ding, ding’, dovrebbe essere la ragazza meravigliosa che abbiamo”.

Godot ha anche spiegato nell’intervista che vuole che il suo personaggio sia stimolante e rilevante. “… Come puoi connetterti con una divinità che è super forte e tutto il resto [is] Super perfetto? “Questo è quello che ha detto di Wonder Woman.” Volevo mostrare la sua vulnerabilità e il suo cuore. ”

Godot ha interpretato per la prima volta Wonder Woman, il cui vero nome era accidentalmente Diana Prince, nel 2016 “Batman v Superman: The Dawn of JusticeHa recitato nel film solista e nell’ensemble “Wonder Woman”.Lega della Giustizia“, Entrambi sono stati rilasciati nel 2017. Ha costantemente rivisitato quel personaggio.”Wonder Woman 1984“(2020) e”Justice League di Sock Snyder“, Il taglio alternativo del film del 2017.

READ  FV FRANGIVENDO SORBASO Puoi rinominare una supercar italiana da 850 CV

La principessa Diana, madre del principe William e del principe Harry, morì in un incidente d’auto nell’agosto 1997 all’età di 36 anni in una metropolitana di Parigi. La Principessa del Galles, spesso definita la “Principessa del popolo”, ha lasciato un’eredità che ha un profondo impatto sulla famiglia reale e sulla società britannica fino ad oggi.

Articolo successivo