Buck in caduta libera finanziaria, i credit default swap salgono al 93%, nessun aiuto da FMI, “amici”

L’economia del Pakistan è in subbuglio e le sue riserve si stanno esaurendo.

Secondo gli ultimi dati, il costo dell’assicurazione del debito sovrano quinquennale del Pakistan è aumentato di 1.224 punti base durante il fine settimana, raggiungendo il massimo storico del 92,53%.

I colloqui con il Fondo monetario internazionale sulla nona revisione dei prestiti agevolati sono giunti a un punto morto, mentre nessun aiuto sembra arrivare dai Paesi amici.

Tutte le agenzie finanziarie e di valutazione del credito suonavano campanelli d’allarme per il Pakistan.

La rupia pakistana (PKR) continua a diminuire. La valuta ha perso 2,24 rupie o l’1% rispetto al dollaro nelle ultime sette sessioni di negoziazione.

L’incertezza politica del paese ha anche esacerbato i suoi problemi economici.

I suoi debiti e passività ammontavano a 62,46 trilioni di rupie nel periodo luglio-settembre FY2023.

Il Pakistan dovrebbe rimborsare 1 miliardo di dollari per un sukuk quinquennale (obbligazione conforme alla legge islamica) con scadenza il 5 dicembre 2022. L’aumento dei default swap ha indicato che gli investitori erano preoccupati che il paese avrebbe perso il suo obbligo di rimborsare il miliardo di dollari a titolari di credito a causa del sukuk da programmato per maturare.

Il Fondo monetario internazionale ha mostrato la sua rabbia per il mancato rispetto di alcune condizioni molto importanti, tra cui le leggi sulle imprese statali (SOE) e le stime sulla ricostruzione delle inondazioni. L’organismo internazionale ha anche rinviato la sua revisione a causa della nomina del capo dell’esercito e delle proteste del Partito del Movimento di Compressione di Imran Khan e della Lunga Marcia.

Le riserve della State Bank of Pakistan (SBP) sono scese a 7,96 miliardi di dollari. In effetti, il Pakistan non ha riserve nella sua banca centrale, di cui $ 2,3 miliardi sono stati depositati dalla Cina, $ 3 miliardi sono stati depositati dall’Arabia Saudita e $ 1,2 miliardi provengono dal Fondo monetario internazionale.

READ  Modi: Corona non può fermare il ritmo del vaccino in India e sottolinea la lotta al Covid con "cautela e vigilanza"

Le importazioni (tramite lettere di credito o lettere di credito) sono già vietate, ma sorprendentemente sono aumentate le importazioni di carbone e verdure Afghanistan nei mesi scorsi. C’è un evidente squilibrio commerciale dovuto al divieto di commercio con l’India.

In passato l’Afghanistan dipendeva dal Pakistan, ma ora la situazione è capovolta. Il Pakistan acquista carbone dall’Afghanistan a prezzi elevati per soddisfare la domanda di carburante. A causa del boom del commercio transfrontaliero e del contrabbando di dollari in Afghanistan, il tasso di valuta estera nel mercato aperto è compreso tra PKR 240 e PKR 244.

Il debito e le passività totali del Pakistan hanno raggiunto un picco insostenibile del 24% a 62,5 trilioni di rupie alla fine di settembre 2022, spingendo il paese in un territorio inesplorato.

Un altro fattore preoccupante è che le rimesse pakistane hanno raggiunto il minimo storico negli ultimi mesi. Il flusso delle rimesse dei lavoratori è diminuito del 15,7% nell’ottobre 2022.

Dopo che il ministro delle finanze Ishaq Dar ha chiesto una riduzione del tasso del dollaro a PKR 180 o PKR 200, le persone hanno iniziato ad affluire attraverso il mercato nero/hundi per ottenere tassi più alti. Questo è il motivo per cui il tasso interbancario del dollaro è ora di 223 PKR, ma nel mercato nero il dollaro si muove a 240 PKR. Secondo gli economisti, negli ultimi quattro mesi il Pakistan ha subito una perdita di 1 miliardo di dollari in rimesse.

Il Pakistan finora non è riuscito a ottenere agevolazioni finanziarie dalla Cina e dall’Arabia Saudita, nonostante le visite del primo ministro Shahbaz Sharif in entrambi i paesi. Le agevolazioni finanziarie dei paesi amici dipendono anche dalla nona revisione del Fondo monetario internazionale.

READ  Modi e Xi sono leader 'responsabili' che possono risolvere i problemi sino-indiani: Putin

Da vicino, Fitch ha declassato il rating di default a lungo termine del Pakistan a CCC+ da B-, mentre Moody’s ha declassato il rating del debito non garantito e dell’emittente del paese a Caa1 da B3. Standard & Poor’s ha già declassato il Pakistan.

Leggi tutti i file ultime notizie quaggiù

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post EURACTIV.com dice Meloni: I limiti di prezzo in Europa sono essenziali
Next Post Gran Turismo aggiornato il 7 novembre IPorta nuove auto e la pista Road Atlanta