Bruce Willis ha lasciato delusi i funzionari della NASA rifiutando l’invito a lanciare una difesa missilistica

Instagram

L’amministratore della NASA Bill Nelson afferma che il nuovo Double Asteroid Redirection Test (DART) ad alta tecnologia è “qualcosa di un replay” del film Armageddon del 1998 della star d’azione.

Negozio di ghiaccio – Stella di “Armageddon” Bruce Willis Ha rifiutato l’invito a guardare il lancio di prova di un missile difensivo progettato per espellere asteroidi come lui e… Ben Affleck Combatti nel film del 1998.

I funzionari della National Aeronautics and Space Administration (NASA) sono rimasti delusi dal fatto che la star d’azione non abbia partecipato a una festa di lancio martedì sera (23 novembre), soprattutto perché il film di fantascienza potrebbe aver ispirato un test del nuovo doppio asteroide high-tech reindirizzamento, soprannominato DART.

“DART è il primo test di difesa planetaria del suo genere che si scontrerà intenzionalmente con un veicolo spaziale in un asteroide per aiutarci a prepararci per gli asteroidi che un giorno potrebbero rappresentare una minaccia per la Terra”, ha affermato Bill Nelson, amministratore della NASA, cinguettare prima del lancio.

Bill Nelson via Twitter

Bill Nelson ha annunciato il lancio di prova di un missile di difesa progettato per espellere asteroidi.

“(È) un remake di Armageddon di Bruce Willis, anche se era totalmente immaginario”, ha detto al New York Times.

Naturalmente, l’agenzia ha inviato a Willis un invito dopo il suo ruolo da protagonista nel film di Michael Bay, perché “non volevamo perdere quella chiamata”.

Nelson non ha spiegato perché Bruce abbia sprecato l’opportunità di assistere allo storico lancio.

La navicella caricata su Elon MuskIl razzo SpaceX, secondo la NASA, è stato progettato per “colpire un asteroide come test tecnologico per vedere se può alterare il movimento di un asteroide nello spazio”.

READ  Realme svela il suo primo tablet il 15 giugno insieme a un laptop a

“L’obiettivo della missione è scoprire se una navicella spaziale che si scontra deliberatamente con un asteroide sarebbe un modo efficace per cambiare il suo corso, nel caso in cui in futuro venisse scoperto un asteroide che minaccia la Terra”, si legge in una nota. “L’obiettivo di DART è l’asteroide binario vicino alla Terra Didimo e la sua luna, che non rappresentano una minaccia per la Terra”.

Sebbene il lancio abbia avuto successo, DART non entrerà in contatto con gli asteroidi fino alla fine del 2022. “L’effetto DART si verificherà alla fine di settembre o all’inizio di ottobre del prossimo anno, quando gli asteroidi binari saranno più vicini alla Terra, a circa 6,8 milioni di miglia via”, ha detto Nelson.

prossimo articolo