Brittini e Zverev si scontrano sulla strada della redenzione a Wimbledon

Brittini e Zverev si scontrano sulla strada della redenzione a Wimbledon

(Reuters) – Matteo Berrettini avrebbe dovuto giocare sui campi di Wimbledon dopo aver raggiunto la finale del 2021, ma è entrato silenziosamente nei campi esterni per reclamare il suo posto in Court One dove sabato incontrerà Alexander Zverev.

Un tempo debuttante sull’erba che ha vinto due volte lo Stuttgart Open e il Queen’s Club Championship, l’italiano ha saltato Wimbledon l’anno scorso dopo essere risultato positivo al COVID-19 alla vigilia del torneo.

Gli infortuni lo hanno visto anche cadere dal sesto posto al mondo al 38esimo.

Ma nei primi due turni dei campionati di Wimbledon di quest’anno, Brittini ha lanciato un avvertimento dopo aver vinto una battaglia di tre giorni per battere il connazionale Lorenzo Sonego e vincere in due set contro la 15a testa di serie Alex de Minaur senza perdere il servizio.

“Quello che è successo l’anno scorso è qualcosa che penso non sia ancora guarito – ha detto Berrettini ai giornalisti -. Se ci pensi è un dolore davvero acuto”.

“Probabilmente ero nella migliore forma della mia carriera, soprattutto perché mi sentivo benissimo sull’erba. Volevo godermi il torneo, è un torneo speciale per me.

“Non poter giocare era qualcosa che, anche quando stavo meglio fisicamente, era davvero difficile da superare mentalmente. Ecco perché sono qui quest’anno, perché mi sono perso l’anno scorso. Ero davvero triste”.

READ  Lorenzo Insigne segna un gol straordinario nella vittoria del Napoli

Il tedesco Zverev, 19esimo classificato, è sulla via del risarcimento dopo che l’ex numero due del mondo si è infortunato alla caviglia nelle semifinali del Roland Garros lo scorso anno, che ha richiesto un intervento chirurgico e una lunga riabilitazione.

Turni di semifinale

Ora testa di serie numero 21, Zverev ha costruito un solido colpo di testa con corse in semifinale al Roland Garros e al torneo su erba di Halle, ma dice di non essere favorito contro l’emergente Brittini.

“Penso che sia uno dei migliori giocatori sull’erba che abbiamo. Negli ultimi anni è stato alla finale di Wimbledon, ha vinto due Queen’s Awards. Penso che sia un grande giocatore sull’erba”, ha detto Zverev.

“Penso che abbia ritrovato la sua forma, sta giocando molto bene a tennis… Penso che (l’erba) sia la sua superficie preferita, probabilmente la cosa che meno mi piace.

“Sarà un gioco divertente, sarà un gioco che i fan probabilmente non vedono l’ora di provare. Spero che sia divertente da giocare”.

Il numero uno al mondo Carlos Alcaraz non ha perso un set questa settimana e apre i lavori sul campo centrale quando gioca con Nicolas Jarry prima di affrontare l’ex campione degli US Open Anas Jabeur, Bianca Andreescu.

Anche la campionessa in carica Elena Rybakina è sul campo centrale più tardi quando affronta la speranza britannica Katie Poulter.

“Sicuramente l’atmosfera sarà leggermente diversa. Il pubblico non mi supporterà molto”, ha detto Rybakina.

“È una giocatrice tosta. Il suo gioco è aggressivo e serve anche bene. Sarà una partita dura ma guarderò alcune delle sue partite e parlerò con l’allenatore della tattica”.

READ  I bookmaker si aspettano che il nome italiano sia d'ispirazione per la bambina di Beatrice

Segnalazione aggiuntiva di Rohith Nair a Bangalore; Montaggio di Ken Ferris

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Rohith riferisce di calcio, tennis, cricket, MotoGP e molti altri sport. In precedenza ha lavorato per Sportskeeda ed è giornalista sportivo da oltre un decennio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *