Auto, incentivi fino a 13.750 euro per le elettriche (e arriva il leasing «sociale» a canone calmierato) – Buzznews

Incentivi per l’acquisto di automobili: il Ministero delle Imprese e del Made in Italy lavora a un nuovo decreto

Il ministero delle Imprese e del Made in Italy sta lavorando a un decreto ministeriale che prevede incentivi per l’acquisto di automobili. Secondo le ultime notizie, il decreto dovrebbe entrare in vigore a febbraio e stanziare 930 milioni di euro per i sussidi.

L’obiettivo principale di questi incentivi è quello di ridurre l’impronta carbonica del parco auto italiano. Nonostante la crisi economica e le difficoltà causate dalla pandemia, nel 2023 sono state immatricolate in Italia ben 1.566.448 auto, segnando un aumento del 18,96% rispetto all’anno precedente. Nel mese di dicembre del 2023, in particolare, sono state vendute 111.136 auto, con una crescita del 5,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

È interessante notare come la cinese Byd abbia superato Tesla nel mercato delle auto elettriche in termini di consegne trimestrali. Nel quarto trimestre del 2023, Byd ha consegnato ben 526.000 auto, mentre Tesla ne ha consegnate solo 484.000.

I nuovi incentivi per l’acquisto di automobili hanno tre obiettivi principali: promuovere il ricambio del parco circolante italiano, supportare gli acquisti delle famiglie meno abbienti e stimolare l’acquisto di vetture fabbricate in Italia. A seconda dell’alimentazione del veicolo comprato, della categoria del veicolo rottamato e del reddito dell’acquirente, gli incentivi variano.

Per le auto elettriche con un prezzo massimo di 35.000 euro, gli incentivi vanno da un minimo di 6.000 euro a un massimo di 13.750 euro. Per le auto ibride con un prezzo massimo di 45.000 euro, gli incentivi vanno da un minimo di 5.000 euro a un massimo di 10.000 euro. Per le ibride semplici e altre alimentazioni con un prezzo fino a 35.000 euro, gli incentivi vanno da 1.500 euro a 3.000 euro e possono essere ottenuti solo in caso di rottamazione.

Il decreto prevede anche la sperimentazione del “leasing sociale” con un contributo di 50 milioni di euro per il noleggio a lungo termine di veicoli agevolabili con l’ecobonus. Inoltre, è previsto il raddoppio del contributo per i taxi vincitori del concorso straordinario per nuove licenze e per i soggetti autorizzati al noleggio con conducente. Infine, anche i vecchi titolari di licenze di taxi o soggetti autorizzati al servizio di noleggio con conducente che sostituiranno il proprio autoveicolo di servizio, potranno beneficiare del raddoppio del bonus.

Non solo le famiglie, ma anche le piccole imprese di trasporto potranno beneficiare di incentivi per l’acquisto di veicoli commerciali. Questa misura mira a sostenere il settore dei trasporti e ad aumentare l’efficienza energetica dei veicoli.

Insomma, il governo italiano sta prendendo degli importanti provvedimenti per incentivare l’acquisto di automobili e favorire lo sviluppo del settore automobilistico nel nostro Paese. Sarà interessante vedere l’impatto che questi incentivi avranno sul mercato automobilistico italiano nei prossimi mesi.

READ  Kia EV9, quando arriva e quanto costa - Buzznews

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *