Australia, Filippine e Unione Africana vietano il colpo di COVID-19 AstraZeneca

Giovedì, l’Australia e le Filippine hanno limitato l’uso del vaccino COVID-19 di AstraZeneca, mentre l’Unione africana ha abbandonato i piani per l’acquisto del vaccino a causa di una carenza globale, colpendo ulteriormente le speranze dell’azienda di introdurre un vaccino nel mondo.

Il vaccino – che è stato sviluppato con l’Università di Oxford ed è considerato il front-runner nella corsa al vaccino globale – è stato afflitto da preoccupazioni per la sicurezza e problemi di fornitura da quando i risultati di uno studio di fase III sono stati pubblicati a dicembre, come il nuovo paese dell’Indonesia ha dovuto cercare dosi da altri produttori di farmaci.

Le Filippine hanno sospeso l’uso del vaccino AstraZeneca per le persone di età inferiore ai 60 anni dopo che il regolatore europeo ha dichiarato mercoledì di aver trovato rari casi di coaguli di sangue tra alcuni adulti riceventi, sebbene ritenga ancora che i benefici del vaccino superino i suoi rischi. L’Australia ha raccomandato alle persone di età inferiore ai 50 anni di ottenere il vaccino COVID-19 da Pfizer piuttosto che da AstraZeneca, un cambiamento di politica che ha avvertito ostacolerà la sua campagna di vaccinazione.

Lo scatto di AstraZeneca viene venduto al costo, per una piccola dose di dollari. È di gran lunga il volume più economico e più grande lanciato fino ad oggi e non contiene nessuno dei requisiti di raffreddamento estremi di alcuni degli altri vaccini COVID-19, rendendolo probabilmente il cardine di molti programmi di vaccinazione nei paesi in via di sviluppo.

Ma più di una dozzina di paesi hanno contemporaneamente interrotto o parzialmente smesso di usare il vaccino, prima a causa delle preoccupazioni sull’efficacia negli anziani e ora a causa delle preoccupazioni sui rari e gravi effetti collaterali nei giovani adulti. Questo, combinato con le battute d’arresto della produzione, ritarderà il lancio dei vaccini in tutto il mondo mentre i governi si affrettano a trovare alternative per domare la pandemia che ha ucciso più di 3 milioni di persone.

READ  Il boom economico del Regno Unito ha colto il mondo di sorpresa

‘Estremamente raro’

Mercoledì, l’Italia si è unita a Francia, Paesi Bassi, Germania e altri paesi nel raccomandare un’età minima per coloro che assumono la dose di AstraZeneca e la Gran Bretagna ha affermato che le persone di età inferiore ai 30 anni dovrebbero ottenere una sostituzione. La Corea del Sud ha anche sospeso l’uso del vaccino per i bambini di età inferiore ai 60 questa settimana, mentre approvava un vaccino a dose singola da Johnson & Johnson.

AstraZeneca ha detto che sta lavorando con i regolatori britannici ed europei per elencare potenziali coaguli di sangue nel cervello come un “effetto collaterale potenziale molto raro”. Il Sudafrica ha anche sospeso temporaneamente i vaccini AstraZeneca il mese scorso dopo che un piccolo studio ha dimostrato che il vaccino fornisce una protezione minima contro le malattie da lievi a moderate causate dalla variante domestica prevalente del Coronavirus.

AstraZeneca è alle prese con problemi di produzione che hanno portato alla carenza del suo vaccino in molti paesi. Il ministro della Salute indonesiano Bodhi Gonadi Sadkin ha dichiarato giovedì che il paese è in trattative con la Cina per ottenere fino a 100 milioni di dosi del vaccino COVID-19 per colmare una lacuna nelle consegne causata dal ritardo nell’arrivo dei colpi di AstraZeneca.

L’India ha temporaneamente sospeso tutte le principali esportazioni di pallini di AstraZeneca prodotti dal Serum Institute of India (SII), il più grande produttore di vaccini al mondo, mentre le infezioni domestiche aumentano. Ciò ha influito sulle forniture alla COVAX Vaccine Exchange Facility, supportata dalla GAVI / OMS, attraverso la quale 64 dei paesi più poveri dovrebbero ricevere dosi di debriefing, ha detto a Reuters il mese scorso il partner dell’UNICEF per l’approvvigionamento e la distribuzione.

READ  Azioni europee - Focus sugli ordini di fabbrica tedeschi e sui verbali della BCE

La GAVI Alliance e l’Organizzazione mondiale della sanità hanno dichiarato giovedì in una dichiarazione che la struttura ha consegnato quasi 38,4 milioni di dosi a più di 100 paesi ed economie in sei continenti e prevede di fornire dosi a tutte le economie partecipanti che hanno richiesto i vaccini nel primo metà di quest’anno. Anno.

La dichiarazione ha citato il CEO di AstraZeneca Pascal Suriot che ha affermato che più di 37 milioni di dosi del vaccino dell’azienda sono state somministrate tramite COVAX. “Continuiamo a lavorare 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per mantenere il nostro fermo impegno per un accesso ampio, equo e conveniente”, ha affermato.

Il capo dei Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie ha affermato che l’Unione africana sta discutendo le opzioni di vaccino con Johnson & Johnson. Ha abbandonato i piani per l’acquisto di un vaccino SII AstraZeneca per evitare una ripetizione degli sforzi di COVAX, che continuerà a fornire il vaccino all’Africa.

La Gran Bretagna sta rallentando il lancio del vaccino a causa dei ritardi nella spedizione dei round AstraZeneca dall’India, ed è in contrasto con l’Unione Europea sulle esportazioni di vaccini. L’Australia ha anche incolpato il ritardo nella sua campagna di vaccinazione sui problemi di approvvigionamento in Europa. AstraZeneca ha citato entrate inferiori in uno stabilimento europeo per mancanza di forniture all’Unione europea.

Leggi anche: Vaccino COVID-19: l’Australia continuerà a utilizzare il vaccino AstraZeneca nonostante lo stato di coaguli di sangue

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Incoronato campione indiscusso dei pesi da crociera NXT
Next Post Il principe Filippo, duca di Edimburgo, muore a 99 anni