Audacity sta facendo storie per la nuova politica di raccolta dati

Modifiche recenti apportate a audace L’informativa sulla privacy ha portato ad alcuni utenti Spyware per app di editing audio. Il software open source ora raccoglie i dati degli utenti per “analisi delle applicazioni” e “miglioramento della nostra applicazione”, nonché per “applicazione della legge”.

La Privacy Policy è stata aggiornata il 2 luglio, dopo quella di Muse Group Da Audacity ad aprile – Il Muse Group possiede anche Ultimate Guitar e l’app MuseScore. Come ho già detto Note sulla politica Muse Group raccoglie dettagli sulla versione del sistema operativo degli utenti, sul processore e sul paese in base a indirizzo IP, rapporti sugli arresti anomali, codici di errore non irreversibili e messaggi. Secondo la Policy, il trattamento di tali dati è nel “legittimo interesse” della Società per “fornire e garantire il corretto funzionamento dell’Applicazione”.

I dati raccolti per motivi di applicazione della legge sono più vaghi. La politica afferma che Muse Group raccoglierà “i dati necessari per le forze dell’ordine, i contenziosi e le richieste delle autorità (se presenti).” Può condividere i dati personali con “qualsiasi ente preposto all’applicazione della legge, ente normativo, agenzia governativa, tribunale o altra terza parte in cui riteniamo sia necessaria la divulgazione”. I dati possono anche essere condivisi con potenziali acquirenti.

I dati personali degli utenti sono conservati su server nello Spazio Economico Europeo (SEE). Tuttavia, a Muse Group “a volte viene chiesto di condividere i tuoi dati personali con la nostra sede centrale in Russia e il nostro consulente estero negli Stati Uniti”. Muse Group rileva che quando “i dati personali vengono trasferiti al di fuori dello Spazio economico europeo in paesi che la Commissione europea non considera sufficienti, i tuoi dati personali ricevono un livello di protezione adeguato in conformità con [the European Union’s General Data Protection Regulation]. “

READ  Monster Hunter Stories 2 Guida allo sblocco di Amiibo: cosa ottiene ogni personaggio

La politica afferma che gli indirizzi IP degli utenti vengono “memorizzati in modo identificabile” per un giorno prima di essere sottoposti ad hashing. Ciò lascia gli utenti aperti all’identificazione da parte delle forze dell’ordine o delle richieste di dati del governo.

Diversi altri punti nella politica sulla privacy hanno sollevato alcune perplessità, incluso il divieto di utilizzare Audacity per i minori di 13 anni. Questo, come Voss Post Note, viola la licenza con cui è distribuito Audacity. La General Public License vieta le restrizioni all’uso del software. Engadget ha contattato il Muse Group per un commento.

Non tutto è perduto per gli utenti di Audacity che apprezzano la loro privacy e per i preadolescenti che giocano con l’audio nell’app. Alcuni utenti erano richiede Software fork, una nuova versione dell’applicazione basata sul codice sorgente. Non sarebbe sorprendente vedere la società prendere l’audacia in questa direzione.

Fino all’arrivo di questo fork, gli utenti attenti alla privacy potrebbero voler trovare software alternativo, o almeno impedire ad Audacity di accedere a Internet. Dopotutto, è un’applicazione desktop che non ha alcuna funzionalità online concreta.

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Un morto, tre feriti nella sparatoria di Santa Rosa: rapporto
Next Post Golden old Federer tempesta del tempo Sonego per raggiungere i quarti