Apertura cauta per le borse europee in attesa di Lagarde e Powell. Leconomia tedesca stenta – Buzznews

Apertura cauta per le borse europee in attesa di Lagarde e Powell. Leconomia tedesca stenta – Buzznews

Le Borse europee si muovono incauto rialzo, in attesa degli interventi di Lagarde e Powell a Jackson Hole.

Le Borse europee hanno iniziato la giornata in rialzo, con gli investitori in attesa degli interventi di Christine Lagarde, presidente della Banca Centrale Europea, e Jerome Powell, presidente della Federal Reserve, al simposio di Jackson Hole. Gli esperti si aspettano importanti comunicazioni sul futuro delle politiche monetarie e sulle prospettive economiche globali.

A Piazza Affari il FTSE MIB viaggia in terreno positivo, facendo meglio degli indici europei.

A Milano, il principale indice di Borsa, il FTSE MIB, ha aperto la seduta in territorio positivo. Le azioni italiane stanno facendo meglio rispetto agli altri indici europei, trainate dalle buone performance di alcuni titoli.

Tra i principali titoli milanesi, Erg diminuisce mentre Iveco Group, Banca Generali e Tenaris sono in rialzo.

Nel mercato azionario milanese, si registra un calo delle azioni di Erg, mentre alcuni titoli come Iveco Group, Banca Generali e Tenaris sono in rialzo. Gli investitori stanno cercando opportunità di investimento in questi settori e sembrano essere ottimisti sulle prospettive a lungo termine di queste aziende.

Il dollaro è ai massimi da 11 settimane, petrolio in rialzo.

Il dollaro statunitense ha raggiunto il suo massimo livello degli ultimi 11 settimane, beneficiando di dati positivi sull’economia degli Stati Uniti. Nel frattempo, i prezzi del petrolio sono in aumento, supportati dalla domanda crescente e dalla riduzione delle scorte globali.

Il Pil della Germania è rimasto invariato nel secondo trimestre, indice Ifo peggiora le attese.

L’economia tedesca ha registrato una crescita stagnante nel secondo trimestre, con un Pil che è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente. Le aspettative di un miglioramento sono state deluse, e l’indice Ifo, che misura la fiducia delle imprese nel paese, ha mostrato risultati inferiori alle previsioni degli analisti.

READ  Si allarga il patto anti-inflazione: Anche lindustria vuole aderire. Le linee guida entro il 10 settembre

Lo spread tra BTp e Bund è stabile a 166 punti, rendimento italiano sale al 4,19%.

Lo spread, che indica il differenziale di rendimento tra i titoli di stato italiani e tedeschi, si è mantenuto stabile a 166 punti. Nel frattempo, il rendimento dei titoli di stato italiani è salito al 4,19%, riflettendo una maggiore cautela degli investitori e un aumento del rischio associato all’acquisto di titoli italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *