Andrey Rublev sconfigge Fritz per passare alla finale del Monte Carlo Masters con Ron | Notizie sul tennis

Andrey Rublev sconfigge Fritz per passare alla finale del Monte Carlo Masters con Ron |  Notizie sul tennis

Andrei Rublev è passato alla sua terza finale Masters dopo essere arrivato da un set down a Monte Carlo sabato battendo l’americano Taylor Fritz 5-7 6-1 6-3 per organizzare uno scontro con il teenager danese Holger Rohn.

Andrey Rublev, dalla Russia, festeggia dopo la sua vittoria su Taylor Fritz (AP)

Il semifinalista Fritz ha avuto la meglio con tre vittorie consecutive contro Rublev, ma è stato il russo a prevalere in un confronto sospeso per quasi due ore nel set finale a causa della pioggia.

“È stata davvero dura contro Taylor, contro cui ho perso tre volte – ha dichiarato Rublev, quinta testa di serie -. Per me è molto difficile mentalmente giocare contro di lui”.

“Ma ho iniziato a pensare che avrei avuto delle possibilità. Poi abbiamo fatto una grande partita e sono riuscito a vincere”.

Fritz ha iniziato male e si è rotto sulla prima di servizio mentre l’americano fissava la superficie del campo che sembrava aver perfezionato quando ha eliminato il campione in carica Stefanos Tsitsipas, che era in tribuna a guardare la semifinale.

Fritz si è presto ritrovato in svantaggio di 2-0 e ha persino distrutto la sua racchetta per la frustrazione, ma ha ribaltato le cose impegnando Rublev in lunghi scambi per creare forti vincitori per livellare il gruppo sul 3-3 e poi di nuovo sul 5-5 come coppia. rotture rotanti.

Rublev ha avuto la possibilità di servire per il set, ma Fritz ha convertito il suo quarto break point consecutivo per aprire la partita mentre il suo traballante avversario russo ha chiesto una pausa bagno prima del secondo set.

Ma mentre il cielo si rannuvolava, Rublev è stato inarrestabile nel secondo set quando ha tirato 11 mentre Fritz ha perso portata e non è riuscito a convertire alcun break point, commettendo 17 errori non forzati mentre il russo ha spinto la partita al tie-break.

Fritz ha avuto il sopravvento nel terzo, portando la folla in piedi a un certo punto dopo che l’americano ha vinto con un punto estenuante dopo 40 round, ma Rublev ha colpito dritto per rompere e pareggiare e poi condurre 3-2 prima di un ritardo della pioggia .

È stato Rublev a sfondare nella prima partita dopo essere tornato a mantenere il vantaggio, mentre gli errori non forzati di Fritz sono aumentati solo dopo l’inizio del secondo tempo.

Anche se Fritz ha salvato tre match point sul servizio, Rublev ha fatto l’amore nella partita successiva, tirando il suo 27-vincitore per passare alla finale.

scappare dall’errore

Anche la seconda semifinale è stata un trionfo quando il diciannovenne Ron ha sconfitto l’italiano Yannick Sinner 1-6 7-5 7-5 per passare alla sua seconda finale Masters dopo la sua incredibile corsa per vincere il titolo a Parigi lo scorso novembre.

La partita è stata giocata in condizioni difficili con il vento e la pioggia battente che hanno reso le cose difficili, ma è stata una partita a senso unico nel primo set quando Siner ha vinto cinque partite consecutive per 1-1 per concludere in 31 minuti.

Ron era in vantaggio 3-0 nel secondo tempo quando la partita è stata interrotta dalla pioggia prima di riprendere sotto i riflettori.

Sinner ha lottato dopo l’intervallo fino a quando non è ricaduto all’angolo 5-2, 30-0 al servizio, prima di fare un drammatico recupero per pareggiare il set sul 5-5.

Nonostante Ron abbia perso la calma e sfogato le sue frustrazioni sulla sedia dell’arbitro e sul pubblico a causa delle sue buffonate, è riuscito a prendere il secondo set e forzarlo al terzo.

In un clima di tensione, i due giovani erano determinati a mantenere il servizio, con Sinner che ha salvato cinque palle break fino a quando l’italiano non ha rotto il suo servizio per rimanere in lizza.

Ron ha portato il 21enne alla vittoria dopo quasi tre ore in campo ed è diventato il primo adolescente a raggiungere una finale di un torneo dai tempi di Rafa Nadal nel 2006.

READ  Italian Food Week celebra la gioia della cucina italiana | Cultura - sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *