Andrew Tate, ambasciatore della mascolinità tossica, ora in arresto: 5 punti

Andrew Tate è una controversa personalità dei media ed ex kickboxer.

Giovedì le autorità rumene hanno arrestato l’influencer Andrew Tate con l’accusa di traffico di esseri umani. Proprio il giorno prima era stato ridicolizzato online dopo una disputa su Twitter con l’attivista per il cambiamento climatico Greta Thunberg.

Ecco 5 fatti su Andrew Tate:

  1. Ha guadagnato un seguito online, composto principalmente da giovani uomini, sostenendo uno stile di vita iper-maschile.

  2. Nel 2016, è stato un concorrente del reality show britannico Big Brother, ed è stato espulso dallo show dopo che un video di lui che picchiava una donna con una cintura è emerso online.

  3. È un ex kickboxer professionista. Dopo il suo ritiro, è stato principalmente attivo come uomo d’affari e influencer sui social media.

  4. In passato, è stato bandito da Twitter, per aver detto che le donne dovrebbero “assumersi la responsabilità” per essere state aggredite sessualmente. È stato reintegrato dopo l’acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk.

  5. Attualmente ha oltre 3,8 milioni di follower su Twitter, dove incoraggia regolarmente i suoi follower a “prendere la pillola rossa”, un riferimento al film “The Matrix”. “Prendi la pillola rossa” è una chiamata comune usata da netizen adeguati per incoraggiare gli altri a mettere in discussione lo status quo.

Video in primo piano della giornata

“Rahul Gandhi non ha seguito il protocollo”: la polizia di Delhi è accusata di violazione della sicurezza

READ  Gli uccelli volano dall'Alaska all'Australia senza sosta, battendo un record mondiale
Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Prelibatezze e tradizioni di Capodanno a prezzi elevati
Next Post Marty George Jr. ama la famiglia e lo sport