Alta domanda e bassa produzione: i prezzi di Atta hanno raggiunto un livello record

Il prezzo medio mensile al dettaglio della farina di frumento (atta) in India è stato di 32,38 rupie per chilogrammo ad aprile, il più alto da gennaio 2010, il primo mese per il quale sono disponibili dati.

I prezzi di Atta sono aumentati poiché sia ​​la produzione che le scorte di grano in India sono diminuite e la domanda è aumentata al di fuori del paese.

I dati riportati dai dipartimenti statali per l’approvvigionamento civile al Ministero dei consumatori, dell’alimentazione e della distribuzione generale mostrano che il prezzo medio al dettaglio della farina di frumento in India era di 32,78 Rs/kg sabato (7 maggio) – 9,15% in più rispetto al prezzo (Rs 30,03 per kg). un anno fa.

Tra i 156 centri per i quali sono disponibili dati, il prezzo di sabato è stato il più alto a Port Blair (Rs 59/kg) e il più basso (Rs 22/kg) a Purulia nel Bengala occidentale.

Tra le quattro metropolitane, il prezzo medio al dettaglio della farina di frumento è stato il più alto a Mumbai (Rs 49/ciascuno), seguito da Chennai (Rs 34/kg), Calcutta (Rs 29/kg) e Delhi (Rs 27/kg).

I dati hanno mostrato che i prezzi medi giornalieri al dettaglio della farina di frumento in tutta l’India sono aumentati dall’inizio dell’anno solare, dopo essere aumentati del 5,81% da gennaio. Il record di aprile è stato ben al di sopra del prezzo medio al dettaglio di 31 rupie/kg registrato ad aprile 2021.

Fonti affermano che il costante aumento dei prezzi della farina è dovuto all’aumento dei prezzi del grano in mezzo al calo della produzione dovuto alla guerra in Yemen. UcrainaL’elevata domanda esterna di grano indiano. L’alto prezzo interno del diesel si è aggiunto al costo logistico sia del grano che della farina.

READ  Capodanno islamico: cosa devi sapere | Notizie sulla religione

L’inflazione al dettaglio, basata sull’indice dei prezzi al consumo, per il frumento/atta non soggetto a PDS ha raggiunto il 7,77% a marzo 2022, il livello più alto da marzo 2017, quando ha registrato il 7,62%.

Oltre alla farina di frumento, negli ultimi mesi sono aumentati notevolmente anche i prezzi del pane nei prodotti da forno. L’inflazione al dettaglio per i prodotti da forno ha raggiunto l’8,39% a marzo di quest’anno, la più alta da gennaio 2015 in poi, periodo per il quale sono disponibili dati comparabili.

I prezzi di farina e pane sono in aumento in un momento in cui il paese sta assistendo a un calo della produzione di grano. Il governo ha fissato un obiettivo di produzione di grano di 110 milioni di tonnellate per il periodo 2021-22, che è superiore alla produzione stimata di 109,59 milioni di tonnellate nel 2020-2021. Infatti, la seconda stima anticipata rilasciata dal Ministero dell’agricoltura e del benessere degli agricoltori il 16 febbraio di quest’anno ha messo la produzione totale di grano per il 2021-22 a 111,32 milioni di tonnellate.

Tuttavia, l’improvviso aumento delle temperature di marzo ha smorzato le speranze del governo di raggiungere una produzione record. I funzionari ora affermano che la produzione totale di grano per il 2021-22 potrebbe essere inferiore all’obiettivo. Il ministro dell’alimentazione dell’Unione, Sudhanshu Pandey, ha dichiarato la scorsa settimana che la produzione di grano dovrebbe essere di circa 105 milioni di tonnellate. Una dichiarazione rilasciata dal Ministero dell’Alimentazione indicava che l’inizio dell’estate era una delle ragioni del calo del raccolto di grano.

Il calo della produzione e l’aumento della domanda da parte degli acquirenti privati ​​hanno spinto al rialzo i prezzi del grano nel mercato aperto Prezzo minimo di supporto (MSP) dal 2015 rupie per quintale annunciate dal governo per l’attuale stagione di commercializzazione primaverile. In questo caso, gli appalti pubblici da parte delle agenzie governative dovrebbero essere al di sotto dell’obiettivo. Secondo le stime del ministero dell’Alimentazione, l’acquisto di grano durante l’attuale stagione di commercializzazione primaverile dovrebbe essere di 195mila tonnellate, che è molto inferiore all’obiettivo di acquisto iniziale del governo di 444mila tonnellate e agli acquisti effettivi dello scorso anno di 433mila tonnellate. Secondo le informazioni disponibili sul portale FCI, al 28 aprile sono state acquistate 156.92 mila tonnellate di grano.

READ  Riunione della Fed, il potenziale conflitto in Ucraina incombe mentre Wall Street scivola

I dati del Ministero dell’Alimentazione mostrano che le scorte di grano ammontavano a 190mila tonnellate all’inizio dell’anno fiscale 2022-23, che dovrebbero salire a 385mila tonnellate nella stagione in corso, con 195mila tonnellate acquistate nell’attuale la stagione. Tenendo conto degli stanziamenti per la distribuzione ai sensi del National Food Security Act 2013; altri regimi di welfare; E Pradhan Mantri Grape Kalyan Anna Yojana (PMGKAY), il periodo 2022-23 dovrebbe concludersi con 80.000 tonnellate di grano nelle scorte governative, che è di poco superiore allo stoccaggio minimo di 75.000 tonnellate come il 1 aprile.

“Dal lato della gestione generale del grano, siamo ancora in eccedenza…” ha detto Pandey in una conferenza stampa la scorsa settimana. “Quest’anno, a causa dell’aumento dei prezzi di mercato e dell’aumento della domanda da parte degli attori privati ​​per scopi domestici e di esportazione, l’acquisto da parte delle agenzie governative è inferiore, ma questo è nell’interesse degli agricoltori. Gli agricoltori ottengono buoni prezzi per il grano; prima non stavano ottenendo quel prezzo, e non lo era. Non avevano altra scelta che vendere al governo.

Funzionari del ministero dell’Alimentazione hanno affermato che i contratti sono stati completati per esportare 40 lakh tonnellate di grano e 11 lakh tonnellate sono state esportate ad aprile. L’India ha esportato circa 70.000 tonnellate di grano l’anno scorso (2021-2022).

A causa delle scorte di apertura inferiori e del minor numero di acquisti, il governo ha iniziato a riformulare i suoi conti del grano rivedendo le assegnazioni statali ai sensi del PMGKAY, in base ai quali 5 kg di cereali alimentari al mese vengono forniti gratuitamente ai singoli beneficiari coperti dalla NFSA.

READ  Un fiume di lava erutta dal vulcano Kilauea alle Hawaii

Dopo la revisione, l’assegnazione di grano ai sensi di PMGKAY diminuirà a 7,12 mila tonnellate al mese da 18,21 mila tonnellate al mese attuali, consentendo al governo di fornire circa 55 mila tonnellate di grano durante i restanti cinque mesi di PMGKAY, che dovrebbe durare fino a Settembre.

Mentre NFSA e PMGKAY hanno fornito un cuscino per circa 80 crore di beneficiari, un numero significativo di persone che vivono al di sopra della linea non sono coperte da nessuno dei programmi di cereali alimentari del centro o degli stati. Questo gruppo di persone è più colpito dai prezzi elevati di pane e atta.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Il PSG ha pareggiato 2-2; 2° posto con 3 punti di vantaggio a Marsiglia
Next Post Gli utenti Amazon Android non potranno acquistare e-book Kindle dall’app