Almeno 70 morti in un raid aereo in una prigione dello Yemen

Più di 100 persone sono rimaste uccise o ferite nell’attacco a una prigione nello Yemen

Sana’a:

Almeno 70 persone sono state uccise in un raid aereo in una prigione e almeno tre bambini sono morti in bombardamenti separati mentre il conflitto di lunga data dello Yemen ha subito una drammatica escalation di violenza venerdì.

I ribelli Houthi hanno rilasciato video orribili che mostrano cadaveri sotto le macerie e corpi strappati da un attacco alla prigione, che ha distrutto edifici nella prigione nella loro roccaforte settentrionale di Saada.

Save the Children ha detto che i bambini sono stati uccisi più a sud, nella città portuale di Hodeidah, quando gli attacchi aerei della coalizione a guida saudita hanno colpito una struttura di comunicazione mentre stavano giocando nelle vicinanze. Anche lo Yemen ha sofferto di interruzioni di Internet in tutto il paese.

“È stato riferito che i bambini stavano giocando su un campo da calcio vicino quando i razzi sono atterrati”, ha detto Save the Children.

L’ufficio per i diritti umani delle Nazioni Unite ha affermato che i rapporti sull’intensificazione degli attacchi aerei della coalizione sulle aree popolate sono “estremamente spaventosi”.

Otto agenzie umanitarie che operano in Yemen hanno dichiarato in una dichiarazione congiunta di essere “inorridite dalla notizia dell’uccisione di oltre 70 persone, inclusi migranti, donne e bambini… in palese disprezzo per le vite dei civili”.

Dissero che la prigione di Saada era usata come centro di detenzione per i migranti, che costituivano molte delle vittime.

Ma gli Emirati Arabi Uniti hanno insistito sul fatto che essi e altri membri della coalizione rimangono impegnati a rispondere “proporzionatamente” agli attacchi Houthi.

READ  Attacchi aerei dell'esercito birmano sul concerto del gruppo etnico ribelle "Kill 60" | Notizia

“La coalizione è impegnata nel diritto internazionale e in una risposta proporzionata in tutte le sue operazioni militari”, ha affermato l’ambasciatore degli Emirati alle Nazioni Unite, Lana Nusseibeh.

Gli attacchi della coalizione arrivano dopo che gli Houthi hanno portato la guerra di sette anni a una nuova fase rivendicando un attacco con droni e missili ad Abu Dhabi che lunedì ha ucciso tre persone.

Gli Emirati Arabi Uniti, che fanno parte della coalizione a guida saudita che combatte i ribelli, hanno minacciato vendetta.

Gli operatori umanitari hanno affermato che gli ospedali di Saada erano sovraffollati dopo l’attacco alla prigione, con uno di loro che ha ricevuto 70 morti e 138 feriti, secondo Medici senza frontiere.

L’agenzia umanitaria ha detto che altri due ospedali hanno ricevuto “molti feriti” e che al calar della notte le macerie erano ancora in corso di perquisizione.

“Pessimo lavoro”

“Ci sono ancora molti corpi sul luogo dell’attacco aereo e molte persone scomparse”, ha affermato Ahmed Mahat, capo missione di MSF in Yemen.

“È impossibile conoscere il numero dei morti. Sembra che sia stato un atto di violenza orribile”.

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, riunito venerdì su richiesta del membro non permanente degli Emirati Arabi Uniti, ha condannato quelli che ha descritto come “efferati attacchi terroristici lanciati dagli Houthi ad Abu Dhabi … così come in altre località dell’Arabia Saudita .”

La coalizione combatte i ribelli dal 2015, in un conflitto intrattabile che ha costretto milioni di yemeniti allo sfollamento e li ha portati sull’orlo della fame.

La coalizione ha rivendicato l’attacco a Hodeidah, un porto di salvataggio per il Paese in frantumi, ma non ha detto di aver compiuto attacchi su Saada.

READ  Ucraina: gli Stati Uniti stanno premendo sulle linee rosse della Russia con una fornitura senza precedenti di armi all'Ucraina in mezzo all'avvertimento della terza guerra mondiale

L’agenzia di stampa ufficiale saudita ha affermato che la coalizione ha effettuato “attacchi aerei di precisione… per distruggere le capacità della milizia Houthi a Hodeidah”.

‘crash di Internet’

NetBlocks, il watchdog globale di Internet, ha segnalato un “crollo della connettività Internet su scala nazionale”. I corrispondenti dell’AFP a Hodeidah e Sanaa hanno confermato le interruzioni di corrente. Save the Children ha affermato che ostacolerà la sua capacità operativa.

La guerra civile in Yemen è iniziata nel 2014 quando gli Houthi sono scesi dalla loro base a Saada per catturare la capitale, Sanaa, spingendo le forze guidate dai sauditi a intervenire a sostegno del governo l’anno successivo.

La tensione è aumentata nelle ultime settimane dopo che la Brigata dei Giganti sostenuta dagli Emirati Arabi Uniti ha espulso i ribelli dal governatorato di Shabwa, minando la loro campagna di mesi per il controllo della città chiave di Marib a nord.

Il 3 gennaio, gli Houthi hanno dirottato una nave battente bandiera degli Emirati Arabi Uniti nel Mar Rosso, spingendo la coalizione ad avvertire che avrebbe preso di mira i porti controllati dai ribelli.

Lunedì hanno annunciato la responsabilità di un attacco di vasta portata che ha preso di mira installazioni petrolifere e un aeroporto nella capitale degli Emirati Arabi Uniti Abu Dhabi, uccidendo due indiani e un pachistano e ferendone altri sei.

L’attacco – il primo attacco fatale a cui gli Emirati Arabi Uniti hanno ammesso all’interno dei propri confini e rivendicato dagli Houthi – ha aperto un nuovo fronte nella guerra in Yemen e ha portato ad accresciute tensioni regionali.

In risposta, la coalizione ha effettuato attacchi aerei su Sana’a, tenuta dai ribelli, che hanno ucciso 14 persone.

READ  Coronavirus | Gli Stati Uniti inviano le materie prime a Coffeeshield

La guerra civile in Yemen è stata un disastro per milioni di cittadini che sono fuggiti dalle loro case, molti dei quali sull’orlo della fame in quella che le Nazioni Unite descrivono come la peggiore crisi umanitaria del mondo.

Le Nazioni Unite hanno stimato che la guerra avesse ucciso 377.000 persone entro la fine del 2021, direttamente e indirettamente per fame e malattie.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dalla troupe di NDTV ed è pubblicata da un feed sindacato.)

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Il terremoto M6.6 ha colpito il sud-ovest del Giappone e non è stato emesso alcun allarme tsunami
Next Post La sonda Marte della NASA scarica fastidiosi ciottoli che stavano ostruendo il sistema di campionamento