Alex Cope lotta mentre gli Angels scendono alla quinta partita consecutiva: record di Orange County

SD Pietroburgo, Fla. – Un breve periodo di apparente rinascita di Alex Cobb un mese fa.

Il destro maggiore degli Angels ha segnato sei punti nella vittoria per 13-3 sul Tampa Bay Race sabato pomeriggio, la quinta sconfitta consecutiva della squadra.

Dopo aver vinto sette inning imbattuti contro Oakland A, Kobe ha ridotto il suo Ira a 3,78 il 29 maggio. Da allora, ha concesso 16 punti segnati su quattro partenze in 19-2/3 inning. La sua stagione è fino a ERA 5.09.

Per quanto Gopin fosse grosso, un grosso inning lo ha ferito. Tutti i run dopo il secondo out sono stati un ottimo inning. Race ha segnato quattro punti dopo aver avuto due out nel quarto inning, inclusi due punti della tripla di Brett Phillips da Centerfield Valley.

“Non potevo davvero sopportarlo, uscire per un terzo”, ha detto Cobb. “Comunque tu lo faccia, devi chiudere la porta. Va bene lasciare che il piatto attraversi qui o là, ma spazzare le fondamenta per Phillips mi terrà sveglio la notte. Prima di lasciare che la costruzione funzioni, devo finire esso.”

Cobb era uno dei due titolari che gli Angeli comprarono in inverno, mentre l’altro lo seguiva su per il monte. Il mancino Jose Quintana era già stato relegato nei Bulls e ha perso due punti in due inning portando la sua era a 7.12.

Nel complesso, il campo degli Angels vicino a metà stagione è stato uno dei motivi principali per cui hanno faticato a raggiungere il record di 36-40.

Contro avversari più deboli – hanno giocato meglio per gran parte di June.500 per avanzare di una partita in vista dell’ultima estensione, comprese quattro sconfitte consecutive contro i San Francisco Giants e i Rays al primo posto.

READ  S.E. Monitoraggio delle interruzioni di corrente di DTE Energy nel Michigan

Due partite in quell’estensione – una sconfitta in più negli inning contro i Giants mercoledì e una corsa persa contro i Rays venerdì – sono state quelle che hanno impressionato di più il manager Joe Madonna.

“Beh, ci sono due partite che avremmo potuto vincere, e in realtà non lo è”, ha detto Madonna. “Ecco perché stavamo facendo un lavoro migliore di quello. Ecco perché siamo tornati ai 500. Ora non abbiamo vinto le partite che avremmo dovuto vincere. Abbiamo colpito oggi. È un calcio di testa proprio lì. Non c’è niente che tu possa fare al riguardo.

Nel 2011, sembrava che Cobb avrebbe potuto intraprendere la strada di una solida prestazione contro la squadra che lo ha portato ai Majors – sotto Madden.

Si ritirò nove dei primi 11 battitori, mentre Manuel Margot colpì due fuoricampo con un solo colpo. Era il terzo homer della stagione contro Kobe, un esperto di palla a terra.

Quando Cobb ha lasciato il gioco, gli Angels sono tornati per dargli un vantaggio di 3-2 prima della quarta partita.

Kobe ha individuato due dei primi tre battitori, ma ha registrato un secondo out prima che qualcuno segnasse.

Ha poi permesso a Joey Wendell di fare un singolo tiro a sinistra, pareggiando il punteggio. Phillips ha triplicato due punti e ha iniziato la palla dalla recinzione di centrocampo. Phillips è tornato a casa su un campo selvaggio, battendo gli Angels 6-3.

“Non ha eseguito il suo lancio”, ha detto Madonna a Phillips a proposito del lancio, affondando 1 e 2 nel mezzo. “Non ha messo la palla dove voleva (Juan) Lagarez sopra la testa. Improvvisamente stiamo andando qui”.

READ  Romelu Lukaku attacca il boss del Chelsea Thomas Tussauds e rivela i piani dell'Inter

È tutto Cope, ma non per i raggi.

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Opinione: L’aumento del modello delta rallenterà la ripresa economica, la colpa è dei governi impazienti
Next Post Il segretario alla sanità britannico Matt Hancock si dimette dopo la violazione del Covid Covid