Agenzia stampa degli Emirati – Emirati Arabi Uniti e Italia discutono del rafforzamento del commercio bilaterale

Dubai, 28 aprile 2021 – Credit Insurance Union (ECI), Emirates International Investors Council (UAEIIC), Dubai Exports, Italian Trade Agency (ITA) e Confindustria, la più grande associazione industriale italiana, hanno discusso della cooperazione in questo campo. Vari settori, tra cui l’aumento delle esportazioni, gli investimenti diretti esteri e il sostegno alla finanza commerciale tra gli Emirati Arabi Uniti e l’Italia.

Il confronto ad alto livello è in linea con l’obiettivo dell’Italia di promuovere i prodotti “Made in Italy” nel mondo e di attrarre investimenti esteri diretti nel Paese europeo, ed è in linea con l’iniziativa “Make it in the Emirates” lanciata di recente e incoraggiata a il livello locale e globale. Investitori internazionali per realizzare le loro ambizioni nello sviluppo, produzione ed esportazione dei loro prodotti dagli Emirati Arabi Uniti.

La delegazione guidata da Carlo Ferro, Presidente ITA e Barbara Beltram Giacomelo, Membro del Consiglio di Amministrazione e Vice Presidente per gli Affari Internazionali di Confindustria, Amedeo Scarpa, UAE Trade Commissioner per ITA presso la sede ECI di Dubai ha incontrato Saeed Al Awadi, CEO , Dubai Exports e Presidente del Comitato Esecutivo del Trade Center Industry, Jamal Saif Al-Jarwan, Segretario Generale dell’Emirates Industrial Investment Center, e Massimo Falcioni, CEO dell’International Trade Center, insieme ad alti funzionari delle entità partecipanti .

L’agenda principale dell’incontro si è concentrata sull’individuazione di strategie comuni per migliorare il commercio e le opportunità di investimento tra i due paesi. Rafforza inoltre il rapporto a lungo termine che gli Emirati Arabi Uniti e l’Italia condividono attraverso lo scambio di conoscenze ed esperienze economiche nella promozione di opportunità di business e aiutando gli investitori locali a stabilire o espandere le loro operazioni nella fase post-Covid.

READ  Diritti di rifiuto americani

L’incontro ha anche esaminato gli ultimi sviluppi riguardanti i partenariati esistenti tra le agenzie di credito all’esportazione dei due paesi. Nell’ottobre 2018, ECI e SACE SIMEST hanno firmato un Memorandum of Understanding presso il Ministero dello Sviluppo Economico italiano (MISE) a Roma, seguito da un accordo di riassicurazione a supporto delle aziende italiane operanti negli Emirati Arabi Uniti, firmato nell’aprile 2019 a Dubai.

Grazie a questo accordo, le aziende italiane e le loro controllate attive negli Emirati Arabi Uniti sono state in grado di proteggere le loro attività, mitigare i rischi e migliorare in modo significativo la gestione dei flussi finanziari.

“Gli Emirati Arabi Uniti e l’Italia hanno sempre intrattenuto forti relazioni commerciali nel corso degli anni e questo incontro strategico riflette la volontà dei due paesi di migliorare il vantaggio competitivo dei nostri settori di attività nei mercati internazionali”, ha affermato Saeed Al-Awadi.

Jamal Saif Al-Jarwan ha affermato che le relazioni commerciali tra i due paesi sono rimaste resilienti nonostante l’impatto dell’epidemia sull’economia globale, e dobbiamo questa ripresa agli sforzi congiunti dei due governi per sostenere e adottare iniziative a tutela degli interessi degli investitori locali. All’estero. Questo incontro è anche un passo cruciale per aumentare la fiducia delle aziende con sede negli Emirati Arabi Uniti mentre si avviavano verso il mercato italiano.

Carlo Ferro ha dichiarato: “La tradizionale amicizia e le relazioni commerciali tra i nostri due Paesi ci spingono a migliorare sempre di più le nostre relazioni, sia attraverso una conoscenza più approfondita che attraverso l’implementazione di sinergie, partnership e scambio di buone pratiche, per promuovere l’eccellenza nei prodotti italiani. Le circostanze lo consentono, la visita degli Emirati Arabi Uniti in Italia per approfondire la conoscenza del nostro Paese e della realtà del nostro sistema imprenditoriale.

READ  Per sfuggire alle sanzioni, gli oligarchi cercano porti sicuri per yacht di lusso

“Nonostante i forti legami tra Italia ed Emirati Arabi Uniti, resta da esplorare un grande potenziale e Expo 2020 Dubai sarà la prima occasione per rilanciare la presenza italiana nella regione di Minassa nel periodo post-pandemia”, ha detto Barbara Beltram Giacommelo Nel percorso di diversificazione e crescita di EAU, il nostro sistema imprenditoriale, con un adeguato supporto societario e finanziario, può davvero essere un partner strategico di riferimento per le aziende degli Emirati. “

Massimo Valcioni ha dichiarato: “Le prospettive per il commercio bilaterale sono luminose tra questi due paesi. Nel 2020, l’Italia è stata il principale partner commerciale europeo degli Emirati Arabi Uniti, con un valore commerciale di 37,1 miliardi di dirham ($ 10,1 miliardi). si è sempre interessato a questo, i suoi attuali rapporti commerciali con l’Italia costruendo partenariati incentrati su innovazione e PMI, rafforzando così il contributo di questi settori al PIL del Paese.

“ECI è onorata di continuare questa cooperazione di lunga data tra gli Emirati Arabi Uniti e l’Italia, supportando le aziende italiane con strumenti finanziari che consentiranno loro di far crescere la loro attività negli Emirati Arabi Uniti, che è il centro commerciale e commerciale della regione e la porta di accesso al Medio Oriente, al Nord Africa e all’Asia. “

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Lo stato dice che solo lo 0,03% di quelli completamente vaccinati in Wisconsin ha contratto il COVID-19, notizie locali
Next Post L’India fredda invita la Cina a prendere parte a una lotta congiunta contro COVID | Notizie sull’India