Abbiamo ancora bisogno di indossare maschere all’aperto?

Se hai smesso di avere una conversazione prolungata con una persona che non è stata vaccinata, si consiglia l’uso di maschere. Anche all’aperto, il rischio di respirare l’aria di un’altra persona aumenta quanto più a lungo stai verso di loro. Uno dei pochi Casi documentati La trasmissione all’aperto è avvenuta in Cina all’inizio dell’epidemia, quando un uomo di 27 anni si è fermato a chiacchierare fuori con un amico appena tornato da Wuhan, dove ha avuto origine il virus. Sette giorni dopo, ha sviluppato i primi sintomi di Covid-19.

Le maschere sono comunque consigliate se ti trovi all’aria aperta affollata. Stare fianco a fianco con estranei durante un concerto o una protesta all’aperto può aumentare la posta in gioco, soprattutto per i non vaccinati.

La dottoressa Marr ha recentemente affermato, mentre cammina senza maschera, che fa ancora uno sforzo per mantenere le distanze dai grandi gruppi quando la strada è trafficata.

La dottoressa Marr ha detto: “Se vado in tour da solista, non mi dà fastidio”. “Ma se sorpassi un gruppo di 10 escursionisti di fila, esci fuori strada. Il rischio è ancora basso, ma a un certo punto potrebbe esserci un gruppo di persone abbastanza grande che il rischio è apprezzabile.”

Portare a spasso il cane, andare in bicicletta, fare escursioni o camminare con familiari o amici che sono stati vaccinati sono tutte attività in cui il rischio di esposizione al virus è minimo. In tali situazioni, puoi tenere una maschera a portata di mano in tasca, nel caso ti trovassi in mezzo alla folla o avessi bisogno di tornare a casa.

READ  Sfondare il codice astrofisico lavora sulla modellazione rapida delle collisioni stellari

“Penso che sia un’esagerazione chiedere alle persone di indossare una maschera quando escono per fare escursioni, fare jogging o andare in bicicletta”, ha detto. Dott. Moog Civic, Docente di Clinica sulle malattie infettive e virologia medica presso l’Università di St Andrews College of Medicine in Scozia, poiché non era necessario utilizzare la maschera all’aperto. Siamo in una fase diversa dell’epidemia. Penso che le maschere esterne non dovrebbero essere commissionate affatto. Non è il luogo in cui si verifica l’infezione e l’infezione viene trasmessa.

“Fammi correre senza maschere. La maschera è in tasca”, ha twittato Dott. Nahed Badilya, Un medico di malattie infettive e direttore medico dell’unità patogeni speciali presso il Boston Medical Center. “Considerando quanto siano prudenti le mie opinioni durante tutto l’anno, questo dovrebbe dirti quanto è bassa la posta in gioco, in generale, per andare all’aperto per il contatto durante brevi periodi – e meno dopo la vaccinazione. Tieni le maschere su di te quando ti trovi in ​​un folla e girando in casa. “

Per capire quanto è basso il rischio di trasmissione all’esterno, Ricercatori in Italia Ho utilizzato modelli matematici per calcolare il tempo necessario a una persona per contrarre l’infezione all’aperto a Milano. Hanno immaginato uno scenario cupo in cui il 10% della popolazione è stata infettata dal Coronavirus. I loro calcoli hanno mostrato che se una persona evitasse l’affollamento, occorrerebbero in media 31,5 giorni di esposizione continua all’aperto per inalare una dose del virus sufficiente a trasmettere l’infezione.

“I risultati sono che questo rischio è trascurabile nell’aria esterna se si evita l’affollamento e il contatto diretto tra le persone”, ha detto Daniel Contini, autore principale dello studio e scienziato aerosol presso l’Istituto di scienze atmosferiche e climatiche di Lecce, in Italia.

READ  Gli anelli degli alberi di 300 anni confermano il recente aumento delle precipitazioni dei cicloni

Anche se si diffondono virus più infettivi, la fisica della trasmissione di virus all’aperto non è cambiata e il rischio di infezione all’aperto rimane basso, affermano i virologi. Presta attenzione ai tassi di infezione nella tua comunità. Se il numero di casi aumenta, aumenta il rischio di incontrare una persona infetta.

Il dottor Cevik osserva che compaiono discussioni sul cuoio all’aperto e sugli articoli Foto di spiagge affollate Durante la pandemia, le persone hanno lasciato l’impressione sbagliata che i parchi e le spiagge non siano sicure, distogliendole dai rischi molto più elevati della trasmissione indoor. Spesso le attività indoor associate al divertimento all’aria aperta, come viaggiare senza maschera in metropolitana o in macchina per fare escursioni o andare al pub dopo aver trascorso del tempo in spiaggia, rappresentano il rischio maggiore. “Le persone fanno barbecue all’aperto, ma trascorrono il tempo in casa a chiacchierare in cucina”, ha detto il dott. Jivek.

Più persone vengono vaccinate, più facile sarà la decisione di uscire senza maschere. Sebbene nessun vaccino offra una protezione al 100%, il tasso di infezione è stato finora molto basso. I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno recentemente segnalato 5.800 casi di infezione tra i 75 milioni di persone vaccinate. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno affermato che amici e familiari che sono stati vaccinati possono trascorrere del tempo insieme in sicurezza, senza maschere.

Ma va bene indossare la maschera all’aperto se preferisci. Dopo un anno di assunzione di precauzioni epidemiologiche, può essere difficile per le persone adattarsi a comportamenti meno restrittivi. Sarit A. Golub, Professore di psicologia presso l’Hunter College della City University di New York, ha affermato che è importante sia per i media che per i funzionari della sanità pubblica comunicare i motivi per cui le persone possono modificare determinati comportamenti, come mascherarsi all’aperto.

READ  Coronavirus USA: decine di migliaia di persone vaccinate potrebbero contrarre il Covid-19. Ma gli esperti dicono che i non vaccinati sono la "grande autostrada della trasmissione".

“Nei prossimi mesi”, ha detto il dottor Golub, “la vita normale” inizierà a diventare più sicura, ma sono preoccupato che alcune persone non saranno preparate o in grado di alleviare le restrizioni dell’epidemia in modi ragionevoli “. “Temo che le persone abbiano interiorizzato i messaggi di paura senza comprendere le ragioni alla base di specifiche raccomandazioni comportamentali e, quindi, le ragioni per le quali possono essere modificate al mutare delle circostanze”.

Greg GonsalvesRecentemente era con un gruppo di genitori, tra cui diversi medici inoculati, che si sono incontrati a New Haven Park per festeggiare il primo compleanno del bambino, ha detto un assistente professore di epidemiologia presso la Yale School of Public Health. Il dottor Gonçalves ha detto: “Eravamo tutti in piedi e tutti erano mascherati, e poi abbiamo iniziato a chiederci: ‘Quando è il momento di stare fuori e toglierci le maschere? “Se le persone vengono vaccinate mentre sei fuori, è probabile che le maschere non siano necessarie a questo punto.”

Ma il dottor Gonçalves ha detto di aver capito perché alcune persone erano riluttanti a rinunciare alle loro maschere all’aperto. Ha detto: “Alcuni di questi sono i postumi di una sbornia da Covid”. “Siamo così scioccati da tutto questo. Penso che abbiamo bisogno di un po ‘di compassione per le persone che hanno difficoltà a lasciarsi andare”.

Illustrazioni di Aiden Weingart

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post I club italiani che sono rimasti fuori dalle competizioni saranno banditi dalla prima divisione, afferma il presidente della federazione
Next Post Lo “storico” piano di ripresa dell’Italia è rivolto alle donne, ai giovani e al Mezzogiorno