5 auto incredibilmente belle con poca potenza (5 auto brutte che prendono un pugno pericoloso)

Quando si tratta di Auto sportiveDue dei fattori più importanti che le persone prendono in considerazione quando ne scelgono uno sono la determinazione e la forza. Le auto sportive che segnano queste due piazze importanti di solito finiscono per essere icone che lasciano un’impronta importante nell’industria automobilistica. Tuttavia, costruire un’auto con un ottimo design e compatibilità è più una sfida di quanto sembri.

CORRELATI: Le auto più belle del 2021 che amiamo guidare

Alcuni produttori ritengono che il design sia più importante di qualsiasi altra cosa e scelgono di dedicare più tempo e risorse per garantire che l’auto abbia un aspetto migliore rispetto alla concorrenza, anche se è lenta. D’altra parte, alcuni produttori non si preoccupano davvero dell’aspetto delle loro auto fintanto che è più veloce di qualsiasi altra cosa sulla strada. Esploriamo cinque auto piuttosto a bassa potenza contro cinque brutte auto che prendono un pugno serio.

10 Bella ma debole in potenza: la California Corvette del 1980

Tramite: Pinterest

Il 1980 è stato un anno negativo per l’industria automobilistica statunitense: l’inflazione era diffusa, l’economia era in rovina e le severe restrizioni sulle emissioni costrinsero Chevrolet a declassare la sua amata Corvette. La situazione era molto peggiore in California, dove le normative sulle emissioni erano più severe.

Tramite futureclassicsnj.com

La California Corvette del 1980 presentava le linee eleganti e lo stile sportivo di alcune delle auto più iconiche della Corvette, ma sotto il cofano era un’auto completamente diversa. I residenti della California che volevano una Corvette del 1980 dovevano accettare un V8 da 5,0 litri che produceva solo 180 cavalli. Con una velocità massima di 85 mph, la California Corvette del 1980 era più lenta di alcune berline a grandezza naturale.

9 Brutto ma potente: Covini C6W

Tramite Twitter

La C6W è una supercar a due porte prodotta da Covini in Italia. Come la maggior parte delle auto sportive italiane, la C6W è dotata di un enorme motore a otto cilindri che gli conferisce una velocità massima di 186 mph. La C6W sembra una normale macchina sportiva dal davanti, ma uno sguardo al suo sidecar lascerà le fauci di qualsiasi riduttore a terra: ha sei ruote!

Tramite Pinterest

Sì, la Covini C6W è una supercar 6 * 6. Ci sono diverse teorie che spiegano perché Covini abbia deciso di equipaggiare la C6W con sei ruote. Alcuni dicono di voler aumentare la forza frenante, mentre altri hanno affermato di volere una migliore aderenza. Qualunque sia la ragione, ha funzionato poiché Covini ha venduto diversi esempi, ciascuno per un totale di $ 600.000.

8 Bella ma debole di forza: la Ferrari Mondial

Ferrari Mondial
Via Hagerty

La Coppa del Mondo Ferrari suscitò un’ondata di eccitazione quando apparve per la prima volta nel 1980. Aveva un design accattivante che si distingueva magnificamente con linee aggraziate e proporzioni equilibrate. Ancora meglio, era disponibile sui modelli Coupé o Cabriolet.

CORRELATO: I proprietari hanno osato modificare queste classiche auto Ferrari … e hanno un aspetto fantastico

Vista posteriore 3/4 della Coppa del Mondo rossa
Tramite Wikipedia

Tuttavia, la Mondial è arrivata in un momento in cui l’industria automobilistica stava affrontando severi requisiti in materia di emissioni. A differenza della 512 BB arrivata alcuni anni prima, la Mondial aveva una produzione massima di soli 214 cavalli dal V8 da 3,0 litri, che si traduceva in un’accelerazione da 0 a 60 mph in meno di dieci secondi. La Mondial era la Ferrari più lenta dell’epoca.

7 Brutta ma potente: la Ferrari FF

Vista posteriore FF 3/4 bianca
Modo per me

Introdotta nel 2011, la Ferrari FF è stata la prima Ferrari: è stata la prima Ferrari, la prima vettura a quattro ruote motrici e la prima Ferrari che i riduttori odiavano guardare. La parte anteriore della FF sembra un’enorme faccina sorridente con brutti stuzzicadenti, mentre la parte posteriore la fa sembrare un’autovettura a tre oa cinque porte giapponese a buon mercato.

Tramite topcarrating.com

Tuttavia, la FF è simile ad altre supercar Ferrari sotto il cofano. È alimentato da un enorme motore V12 da 6,3 litri che produce 650 cavalli, permettendogli di raggiungere una velocità massima di 208 mph.

6 Bello ma debole in forza: Delorean DMC-12

La parte anteriore della DeLorean DMC-12
Modo per me

La DeLorean DMC-12 non ha bisogno di presentazioni. Dopotutto, è una delle auto da film più popolari, poiché ha svolto un ruolo importante nel Ritorno al futuro Film. Quando DeLorean apparve all’inizio degli anni ’80, tutti si innamorarono del suo design futuristico a forma di cuneo e delle sue porte uniche.

DeLorean DMC-12 parcheggiata fuori
Tramite Pinterest

Sfortunatamente, manca la gestione dell’alimentazione. Sotto il cofano di DeLorean, la Peugeot-Renault-Volvo V6 viveva un motore da 2,8 litri con 130 cavalli e 153 libbre di coppia. La DeLorean impiegò più di 10 secondi per accelerare da 0 a 100 km / h, rendendola una delle auto sportive più lente degli anni ’80.

5 Brutto ma forte: Lester Storm

Lester Storm
Via auto classiche e sportive

La Storm è un’auto da corsa GT omogenea prodotta dal produttore di volumi ridotti Lister Cars nel 1993. La Storm era equipaggiata con il più grande motore V12 disponibile all’epoca: un’unità di produzione Jaguar da 7,0 litri che produceva 546 cavalli e 582 piedi per libbra. Coppia. La Storm impiegò 4,1 secondi per raggiungere i 60 mph da fermo, rendendola l’auto sportiva a quattro posti più veloce per la maggior parte degli anni ’90.

1993 Lester Storm V12
Via naumanfarooq.wordpress

Tutto in Storm era fantastico, tranne che per il design. Le impressionanti prestazioni della Storm sono racchiuse in un telaio angosciato a forma di cuneo. Leicester ha prodotto solo quattro esempi della tempesta.

4 Bella ma debole: l’Alfa Romeo 4C

2013 Alfa Romeo 4C
Tramite auto-data.net

L’Alfa Romeo ha una storia di costruzione di alcuni Le più belle auto sportive, Compresa la SC Competizione, la Giulia TZ2 e la famigerata Tipo 33 Stradale. Presentata nel 2013, la 4C è un’altra grande innovazione dell’Alfa Romeo che i riduttori adorano. Questa graziosa piccola auto sportiva ha un bell’aspetto da ogni angolazione, motivo per cui ha vinto così tanti premi per il design nel corso degli anni.

CORRELATO: Le 10 più grandi Alfa Romeo di sempre

2015 Alfa Romeo 4C Launch Edition
Tramite Pinterest

Purtroppo, l’aspetto è l’unica cosa che accade a questa vettura sportiva italiana. Il 4C è alimentato da un quattro cilindri turbo da 1,75 litri che produce 240 CV, che è appena sufficiente anche per un’auto del peso di 2.500 libbre.

3 Brutta ma potente: Lamborghini Veneno

Via Autodius

Lamborghini è nota per aver lanciato alcuni dei design più strani, ma Veneno si spinge un po ‘oltre. Sembra che il Veneno sia stato portato alla cippatrice, specialmente la parte anteriore con tutte quelle pieghe e buchi dalla forma strana. Alcune parti, come i paraurti, sembrano esservi state incollate.

Vista posteriore della Lamborghini Veneno Roadster per il terzo trimestre
Tramite: Netcarshow.com

Solo perché Veneno è brutto non significa che sia lento. Lamborghini lo ha equipaggiato con un motore V12 da 6,5 ​​litri che produce 740 cavalli, dandogli una velocità massima limitata elettronica di 220 mph.

2 Bella ma discreta: la BMW M1

BMW M1 parcheggiata fuori
Tramite Pinterest

Nel 1978, la BMW introdusse una partita dal vivo sul suolo Ferrari con la M1. La M1 era un’auto sportiva a motore centrale con un design a forma di cuneo a due porte della Ferrari coniato dal leggendario Giorgetto Giugiaro. Alcune delle caratteristiche di design interessanti della M1 includevano il suo rene piatto nella parte anteriore, i fari pieghevoli e un’altezza ribassata che la faceva apparire più aggressiva e riduceva il centro di gravità.

BMW M1 nel parcheggio
Tramite Pinterest

La M1 è stata la prima vettura sviluppata dalla BMW M, ma non è stata all’altezza del nome M. Era alimentata da un piccolo motore a sei cilindri in linea da 3,5 litri che eroga appena 273 CV. La M1 poteva sembrare una Ferrari, ma aveva bisogno di più potenza per renderla un degno concorrente.

1 Brutto ma potente: Gumpert Apollo

La parte anteriore del Gumpert Apollo
Tramite netcarshow.com

La Gumpert Apollo è una di quelle auto che sembrano brutte con qualsiasi colore. Prendilo arancione e sembra una zucca di Halloween schiacciata. Prendilo nero e sembra un elmo di Predator. Persino le porte dei gabbiani non potevano migliorare l’aspetto orribile di Apollo.

Di Gumpert Apollo
Tramite netcarshow.com

Ma Apollo ha ancora molti fan in tutto il mondo per una ragione: la sua velocità. Alimentato dal motore turbo Audi da 4,2 litri fino a 800 CV, l’Apollo promette un tempo di 0-60 mph di 3 secondi e raggiunge i 225 mph.

Avanti: 10 dei più brutti collezionisti di auto pagheranno un sacco di soldi per possederle

Corvette con pilota da corsa.


successivo
Questi sono gli incrociatori più impressionanti degli anni 2000


Circa l’autore

READ  L'ultimo tour Magic Carpet della Columbia River Gorge
Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post 1 miliardo di attacchi del vaccino COVID in tutto il mondo, ma più della metà di questi sono in soli 3 paesi | Notizie sulla pandemia di coronavirus
Next Post I casi di coronavirus nel Michigan raggiungono gli 819.320; Il bilancio delle vittime è ora arrivato a 17.289