BuzzNews > Tecnologia > Web & Social Media > WhatsApp Business in arrivo con tanto di profili verificati

WhatsApp Business in arrivo con tanto di profili verificati

WhatsApp Business: una nuova versione in arrivo

WhatsApp Business. Questo è il futuro – che non dovrebbe essere nemmeno troppo lontano – dell’applicazione di messaggistica più utilizzata al mondo. La piattaforma, di proprietà Facebook, starebbe preparando il lancio di un’applicazione indipendente dedicata alle aziende, con la quale i business stessi potrebbero comunicare in maniera più efficace con i propri clienti. Il tutto sarebbe stato scoperto da una pagina pubblicata sul sito di supporto dell’app chiamata Verified business accounts, ma anche dal codice dell’applicazione stessa.

Nella pagina del sito ufficiale, viene spiegato che verrà visualizzato un badge verde – visibile nell’immagine di seguito – per gli utenti verificati WhatsApp Business, ovvero gli utenti il cui numero di telefono associato a WhatsApp è legato, appartenente ad un business. Gli utenti, in pratica, il cui numero di telefono utilizzato per WhatsApp non sia privato ma aziendale, destinato quindi ad un dedicato utilizzo. Nella stessa pagina viene inoltre affermato come la verifica degli utenti business sia attualmente effettuata su un numero limitato di aziende partecipanti ad un programma sperimentale.

whatsapp business

Fonte immagine: WABetaInfo http://wabetainfo.com/whatsapp-business-status-spotted-in-whatsapp-beta-for-android/

L’app indipendente

È un altro sito invece a dirci che l’applicazione WhatsApp Business (o WhatsApp for Business, difficile prevedere quale sarà il nome definitivo) sarà indipendente e separata da quella principale. Si tratta di WABetaInfo, sito specializzato nell’analisi delle versioni non definitive dell’applicazione – e del relativo codice – alla ricerca delle novità in arrivo nascoste. Dal codice, come riporta il sito statunitense Business Insider, emerge come attualmente l’applicazione indipendente WhatsApp Business potrebbe essere già disponibile – in fase di test – per un numero limitato di aziende partner.

Dalla nuova applicazione e quindi dal servizio WhatsApp Business dedicato alle aziende, sarà possibile secondo quanto sappiamo in questo momento accedere a diverse funzionalità dedicate. Tra queste, per esempio, ci sarebbe la possibilità di inviare messaggi automatici ai clienti, in maniera simile a quanto già accade tra pagine e clienti su Facebook Messenger. Con un utilizzo di questo tipo di WhatsApp gli utenti potrebbero sentirsi maggiormente al sicuro a contattare via messaggio il servizio clienti di un’azienda, visto che l’applicazione è dotata di crittografia end-to-end. La verifica degli account consentirebbe alle persone di non avere dubbi sul proprio interlocutore (dubbi spesso leciti e che portano a truffe e/o furti di dati, seppur talvolta per mancanza di attenzione degli utenti).

Una persona che necessiti supporto per un acquisto effettuato in rete si sentirà sicuramente più sicura sapendo che l’account e quindi il numero di telefono a cui si sta rivolgendo è stato verificato da WhatsApp Business, conferendo un senso di maggiore tranquillità alla procedura stessa. Nonostante ciò, viene anche affermato che un’azienda può perdere lo stato di utente verificato qualora non sia più in possesso dei requisiti per lo stesso. Il badge potrà essere ottenuto nuovamente in seguito, ma con la possibilità di perdere uno status privilegiato probabilmente le aziende stesse saranno più inclini ad utilizzare lo strumento nel migliore dei modi.

Monetizzare WhatsApp Business?

Facebook ha acquistato WhatsApp per 19 miliardi di dollari nel 2014. Come giustamente nota Business Insider, però, la monetizzazione dell’app di messaggistica non è stata la migliore, sino ad oggi. Ecco perché WhatsApp Business potrebbe rappresentare una strada per monetizzare WhatsApp, magari rendendo la nuova applicazione e relativo servizio per le aziende a pagamento oppure, nel momento in cui dovessero essere introdotti gli scambi di denaro in-app, trattenendo una quota di denaro per la transazione.

Sono certamente diverse le vie che WhatsApp potrebbe percorrere per guadagnare concretamente denaro dalle sue centinaia di milioni di utenti. L’app è d’altra parte sempre impegnata a migliorare le sue funzionalità, come testimonia la recentemente introdotta possibilità di inviare file non compressi. Nonostante ciò sono in tanti a considerare altre app, come Telegram, migliori di WhatsApp. Voi da che parte state?

Pubblicato il
3 mesi ago
Categorie
Web & Social Media
Andrea Careddu

Andrea CaredduSono nato nel 1994 in una piccola città del centro Sardegna. Dopo il Diploma sono fuggito dall’Isola e ora, dopo la laurea in Informazione, Media e Pubblicità all’Università di Urbino, studio sempre ad Urbino Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Appassionato originariamente solo di videogames e console, mi occupo da ormai diversi anni di tecnologia, con particolare attenzione a smartphone e computer. Mi piace esprimermi però anche su tematiche più impegnate e vicine a cultura e società, con la speranza un giorno di scrivere per professione. Mi puoi leggere su ACareddu.it e News and Coffee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *