Borghi d’Italia

Borghi d’Italia

Quali sono i borghi più belli d’Italia?

Il Belpaese è conosciuto nel mondo non solo per luoghi come Firenze, Roma e Venezia che sono sicuramente città da visitare in Italia almeno una volta nella vita: ma anche per i suoi borghi, vere perle artistiche dove respirare atmosfere di un tempo.

Trovare quello che si può considerare il borgo dei borghi, ovvero il più bello, è quasi impossibile: quello che è certo è che questi rappresentano posti belli in Italia.

Borghi Italia

Queste piccole realtà si distribuiscono lungo tutto stivale, ed è davvero difficile individuare quali possano essere i borghi più belli d’Italia: il Friuli ad esempio ospita luoghi, come ad esempio Venzone che conserva le vecchie mura in gran parte costruiti dopo il terremoto del Friuli degli anni 70, molto particolari. Mentre il centro Italia conserva quelli più conosciuti nel mondo.

Borghi Umbria

Grazie alla presenza di località come Assisi, Spello, Bevagna, Todi, l’Umbria è la regione insieme alla Toscana che vanta a detta di molti i borghi più belli d’Italia. In questo punto dello stivale è viva ancora la storia degli antichi comuni, che vive tra i borghi medievali.

Grazie alla antiche costruzioni, torri, castelli e ai paesaggi che li circondano, qui si possono trovare alcuni dei posti più belli da visitare in Italia, dove il tempo sembra essersi fermato.

Borghi medievali Lombardia

Per molti Milano è la Lombardia: in realtà questa regione del Nord Italia conserva alcuni dei borghi più belli d’Italia, castelli d’Italia rinomati e luoghi crichi di arte, cultura e misticismo. Si pensi ad esmpio a Morimondo, Pandino, Soncino, Sabbioneta, che molte guide annoverano come posti belli da visitare in Italia.

Si pensi che il castello di Soncino dalle classiche forme medievali dove spesso sono organizzate sagre ed eventi, è considerato uno dei più belli tra i castelli italiani. Anche se in dimensioni è inferiore a quello di Milano o Pavia di origine sforzesca.

Da non perdere poi le sagre nei borghi, dove rivivono molto spesso antichi mercati dove poter gustare piatti che prendevano vita nei banchetti di case nobiliari e castelli d’Italia. Piatti di antica origine attualmente assenti dalle nostre tavole, oggetti di uso comune secoli fa ma anche arte e mestieri di un tempo, entrano in scena durante queste favolose sagre. Uno degli appuntamenti più importanti sono le Gaite a Bevagna.

La Toscana e i suoi borghi