BuzzNews > Viaggi > Viaggi in Italia > Vacanze in bici: 7 itinerari in Italia

Vacanze in bici: 7 itinerari in Italia

Vacanze in bici: i 7 migliori itinerari in Italia per una vacanza alternativa ed ecosostenibile

C’è qualcosa di veramente magico e speciale nell’Italia, sia che tu sia un visitatore della prima ora o un viaggiatore esperto. Se non disponi delle possibilità di andare all’estero, infatti, la nostra penisola saprà facilmente incantarti. Molti pochi paesi sono così diversi e in grado di offrirti montagne, litorali mozzafiato, storia antica, arte e soprattutto un’esperienza culinaria coi fiocchi.

Se ami viaggiare, ma in modo alternativo abbiamo una variegata proposta di itinerari per poter godere di tutte queste bellezze in sella alla tua bici.

Se l’organizzazione non è il tuo forte, puoi sempre rivolgerti ad un’agenzia di tour operator dove sapranno aiutarti a pianificare le tue vacanze in bici a seconda delle tue esigenze.

Scopriamo i 7 itinerari per le tue vacanze in bici!

Umbria medievale

Pochi luoghi al mondo possono suscitare emozioni intense come l’Umbria. Visitarla è come intraprendere un viaggio in un mondo senza tempo di paesaggi innevati e antichi borghi collinari.

Questa vacanza in bicicletta combina una pedalata panoramica attraverso i suoi uliveti, i campi di girasoli, i vigneti e i frutteti di albicocchi, con la possibilità di esplorare alcune delle città più affascinanti e dei borghi storici del paese. Ci arriverete percorrendo la statale Via degli Ulivi seguendo le orme degli imperatori alle sorgenti sacre di Campello sul Clitunno.

I punti di forza includono il grazioso borgo di Montefalco, detto il “balcone dell’Umbria” e l’affascinante città storica di Spoleto, entrambe impreziosite dagli antichi resti romani, tra cui la casa della madre dell’imperatore Vespasiano. Naturalmente, nessun viaggio sarebbe completo senza trascorrere del tempo nella magica Assisi  dove è d’obbligo visitare la Basilica di San Francesco con i suoi affreschi splendidamente decorati e il rifugio forestale sul Monte Subasio dove passeggiava e predicava agli uccelli.

Dalle Alpi al Lago Di Garda

Questa vacanza in bicicletta parte dal Trentino-Alto Adige. Con oltre 300 giorni di sole all’anno, la regione è una Mecca per tutti gli appassionati di escursioni e scampagnate grazie al suo paesaggio mozzafiato. Nel nord rurale, infiniti frutteti e vigneti sono punteggiati da laghi dalle acque cristalline.

Partendo dal tradizionale villaggio di montagna di Silandro, nel cuore della Val Venosta incontaminata, l’itinerario in bici seguirà un percorso lineare che attraversa i prati alpini, i graziosi borghi storici, le città storiche e le città d’arte antiche, prima dell’ ultimo giro in discesa verso Riva Del Garda, “la perla del Lago di Garda”, famosa per le sue spiagge e i tramonti mozzafiato.

Potrete visitare anche le sponde del fiume Merano, luogo di ritiro dell’ Imperatrice Elisabetta d’Austria, la bellissima Bolzano e la cosmopolita Trento, il cui interesse architettonico deriva dall’affascinante miscela di influenze rinascimentali e germaniche.

I Segreti della Sicilia

Questo itinerario perfetto per un viaggio in bici di gruppo, vi farà esplorare la costa occidentale incontaminata della Sicilia. Immersa nella storia e nella cultura antica, unito ad un paesaggio mediterraneo essenziale, questa pittoresca regione è una gioia da esplorare su due ruote. Vi potrete godere le baie d’oro e le sue acque cristalline, campi coltivati ​​a vigneti e dagli ulivi e magici piccoli villaggi dove il tempo si muove a passo pigro.

La prima tappa è nella medievale di Scopello, un piccolo borgo situato sopra l’idilliaca Riserva Naturale dello Zingaro, dove si trovano le aquile di Bonelli, i falconi e le poiane, nonché delle splendide calette. Il viaggio continua poi a Bruca nell’entroterra, immersa in una campagna incontaminata a due passi dalla splendida città greca di Segesta, prima di ritornare al mare della piccola frazione di Nubia. Qui i mulini antichi scintillano sullo fondo delle trasparenti acque, con le Isole Egadi che si stagliano all’orizzonte. Infine potete pedalare verso Marsala, rinomata per il suo vino dolce, e concludere il vostro viaggio con l’esplorazione dell’antica città fenicia di Mozia, che incontrerete lungo la strada.

La Toscana e il Chianti

Questa vacanza è perfetta per chi ama visitare i centri storici e culturali di un luogo, ma senza farsi mancare le bellezze naturali. È anche una scelta ottimale se vi piace l’idea di combinare le escursioni in bici, con l’utilizzo dei mezzi pubblici per esplorare a piedi le città eterne di Siena e di Firenze.

La partenza è fissata a Volterra, una vera gemma etrusca con il suo groviglio di vicoli,  laboratori di alabastro e cappelle segrete. Potrete pedalare attraverso l’archetipica campagna toscana, costellata di cipressi, dolci colline, ulivi, viti, e girasoli. A Certaldo potrete quindi lasciare la bici per raggiungere le grandi città d’arte di Firenze e Siena prima di pedalare attraverso il panoramico paese del vino fino a San Gimignano, e quindi fino alla Riserva Naturale di Castelvecchio.

Attraverso l’Emilia Romagna

Più conosciuta come capitale gastronomica d’Italia, l’Emilia Romagna offre anche alcuni dei percorsi in bici più belli del paese. Partendo ad esplorare la parte orientale della regione, dove le spiagge di sabbia dell’Adriatico si affiancano a città d’arte come la storica Ravenna, una volta sede dell’Impero Romano Occidentale e Ferrara. Da non tralasciare assolutamente Comacchio, una città lagunare attraversata da una serie di canali e ponti, conosciuta come la “Piccola Venezia“.

È una scelta perfetta per i ciclisti alle prime armi, ma anche per chi viaggia in solitaria. Potrai passare attraverso piccoli borghi nascosti, villaggi agricoli dimenticati e lungo il Delta del Po, dove le capanne colorate dei pescatori punteggiano grandi zone umide e silenziose. E ‘uno degli habitat più ricchi di uccelli in Europa e offre opportunità di birdwatching.

Tra le ville veneziane e vigneti

Questo itinerario è ideale per una vacanza rilassante in bicicletta. Incastonata tra le città d’arte di Padova, sede di una delle più antiche università di tutta Europa e di Vicenza, riconosciuta dall’UNESCO, la regione Veneto è costellata di ville patrizie, costruite dai nobili veneziani per sfuggire al caldo della città e di antichi castelli. Andrea Palladio è stato il più famoso architetto del Rinascimento e molti dei suoi edifici, tra cui la Villa Almerico Capra detta La Rotonda, sono una tappa obbligata.

Il tour ti porterà attraverso la pianura veneziana, i frutteti di ciliegi e le terrazze di vigneti, contornata dai Colli Euganei con gli imponenti Colli Berici come sfondo costante. La pedalata che si svolge lungo i tranquilli sentieri dei canali, piste ciclabili e strade di campagna non è impegnativa, e vi porterà a incontrare ville sontuose e città storiche con la possibilità di degustazione di vini sulla strada.

La varietà della Puglia

Questa autentica escursione in bicicletta esplora la splendida e soleggiata Puglia, con i suoi villaggi di pescatori, spiagge sabbiose e bellissime colline che si affacciano sull’azzurro mare Adriatico.

La Puglia offre un meraviglioso contrasto di paesaggi; dai fertili borghi agricoli, ai vigneti e ai frutteti del suo interno, alla sua linea costiera impervia e rocciosa. Il viaggio inizia nella pittoresca cittadina costiera di Monopoli, dalla quale si segue il nord della costa, passando per le spiagge di sabbia bianca e le calette isolate con opportunità di ottimi pranzetti a base di pesce lungo la strada.

Una volta nell’entroterra sarai spazzato da un ricco paesaggio di vigneti, oliveti, frutteti e campi di pomodori e peperoni dai colori accesi. Tappa obbligata è ovviamente Alberobello con i suoi trulli  e la bellissima città di Ostuni. Dopo un passaggio a San Cataldo, scoprirete le meraviglie della splendida costa salentina, raggiungendo poi il punto più orientale e meridionale della Puglia e il capolavoro barocco di Lecce, rinomato per la sua straordinaria architettura e conosciuta come la “Firenze del Sud”.

Autore
Pubblicato il
3 mesi ago
Categorie
Viaggi in Italia
Donata Bellan

Donata- l’età non si dice. Peter Pan al femminile. Laureata in scienze dei beni culturali prima e in visual cultures e pratiche curatoriali poi. Scrivo cose, faccio dolci, vado a concerti (troppi) e penso che i sabato sera più belli siano quelli passati con un buon vinile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *