Guida ai luoghi più suggestivi di Tokyo

Tokyo cool: luoghi di una città alla moda

Tokyo cool: luoghi di una città alla moda. Tokyo è una delle città più affascinanti e suggestive del mondo. Così diversa, ma allo stesso tempo così simile alle grandi metropoli occidentali, Tokyo è una città tutta da scoprire. La capitale del Giappone è un cocktail sorprendente di tradizioni e modernità. Ad ogni angolo troverete sempre qualcosa che catturerà la vostra attenzione e che vi affascinerà.

Tokyo cool

Tokyo cool – Tokyo – Credit: Francisco Diez

Avete sempre sognato di andarci? Cominciate a prendere nota delle bellezze da visitare a Tokyo. Ecco i monumenti, le attrazioni ed luoghi e più belli e particolari da vedere a Tokyo.

Tokyo cool: il tempio Sensō-ji

Tokyo-cool

Tokyo-cool – tempio Senso-ji – Credit: Tak1701d

Tokyo cool: il tempio Sensō-ji. Nel quartiere di Asakusa, a nord-est di Tokyo, è situata una delle più affascinanti attrazioni di Tokyo: il tempio Sensō-ji. Dedicato a Kannon Sama, la dea della misericordia nella religione buddista, Sensō-ji è il tempio buddista più antico della capitale.

Come riconoscerlo? Presso l’entrata del tempio, la Kaminarimon, troverete una gigante lanterna rossa. Il tempio è un luogo molto frequentato dai turisti e non solo. Durante la cerimonia religiosa del Sanja Matsuri anche i giapponesi vi accorrono in massa. Un luogo mistico e suggestivo da visitare assolutamente.

Tokyo cool: il santuario Meiji

Tokyo-cool

Tokyo-cool – santuario Meiji – Credit: Gryffindor

Tokyo cool: il santuario Meiji. Altro incredibile luogo da visitare a Tokyo è il santuario shintoista Meiji. E’ stato realizzato in memoria dell’imperatore Mutsuhito e di sua moglie Shōken. Il santuario Meiji ospita due enormi giardini nei quali sono presenti più di 200 specie differenti di alberi. Potreste incontrare anche molti giapponesi che indossano vestiti tradizionali. Perché? E’ la location perfetta per scattare foto in occasione di un matrimonio tradizionale giapponese.

Tokyo cool: il palazzo imperiale di Tokyo

Tokyo cool: il palazzo imperiale di Tokyo. Dopo aver ammirato il tempio Sensō-ji ed il santuario Meiji, non potete mancare la visita del palazzo imperiale di Tokyo. E’ la residenza ufficiale dell’imperatore del Giappone. La sua “casetta” è inserita all’interno di un enorme parco (più di 20.000 m²). Se vorrete fare il tour del palazzo imperiale assicuratevi di procurarvi i biglietti con largo anticipo. L’accesso dei visitatori è a numero chiuso. Se invece vorrete godervi la bellezza dei giardini, non avrete problemi. Vi basterà recarvi nel parco durante gli orari di apertura.

Tokyo cool: il Shinjuku Gyoen National Garden

Tokyo-cool

Tokyo-cool – Shinjuku Gyoen National Garden – Credit: Kakidai

Tokyo cool: il Shinjuku Gyoen National Garden. Un’altra area verde molto affascinante che merita una visita è il Shinjuku Gyoen National Garden. E’ uno dei polmoni verdi di Tokyo. Cosa lo rende così speciale? Al suo interno potrete notare 3 differenti stili: i giardini alla giapponese, quelli alla francese e quelli all’inglese. Il periodo migliore per visitarlo? La primavera, quando potrete assistere al meraviglioso spettacolo dei ciliegi in fiore.

Tokyo cool: il Museo nazionale di Tokyo

Tokyo-cool

Tokyo-cool – Museo nazionale di Tokyo – Credit: Sailko

Tokyo cool: il Museo nazionale di Tokyo. A Tokyo non avrete che l’imbarazzo della scelta tra le tantissime attrazioni che la città offre. Se decidete di visitare un museo, scegliete il Museo nazionale di Tokyo. Posto all’interno del parco di Ueno, è il museo più antico e grande di tutto il Giappone. E’ suddiviso in 6 edifici nei quali potrete ammirare opere d’arte e manufatti giapponesi. Dalle armature dei samurai ai kimono, dalle porcellane ai dipinti.

Tokyo cool: la Tokyo Tower

Tokyo-cool

Tokyo-cool – Tokyo Tower – Credit: Kakidai

Tokyo cool: la Tokyo Tower. Se volete scattare foto da cartolina ed osservare la capitale nipponica dall’alto, non vi rimane che andare alla Tokyo Tower. Questa torre, ispirata alla francese torre Eiffel, è alta ben 333 m. La Tokyo Tower, completamente in acciaio, ha la doppia funzione di torre panoramica e torre per le telecomunicazioni. Potrete osservare Tokyo ed i dintorni da due postazioni panoramiche. Una è posta a 150 m di altezza, l’altra è a 250m. Con il bel tempo potrete scorgere in lontananza il Monte Fuji.

Tokyo cool: il quartiere di Ginza

Tokyo-cool

Tokyo-cool – Ginza – Credit: Jordy Meow

Tokyo cool: il quartiere di Ginza. Il quartiere di Ginza è la tappa obbligatoria per tutti gli amanti dello shopping. Troverete le boutique più esclusive, come quelle di Louis Vuitton Cartier e Chanel. I grandi magazzini Matsuya e Hankyu, ma anche tantissimi ristoranti e caffè. Vi sembrerà di essere a New York, ma sarete dall’altro capo del mondo, in Giappone.

Se desiderate una pausa prima di ricominciare con le spese folli, recatevi ai vicini giardini del Palazzo imperiale di Tokyo.

Tokyo cool: Shibuya Crossing

Tokyo-cool

Tokyo-cool – Shibuya Crossing – Credit: IQRemix

Tokyo cool: Shibuya Crossing. Passaggio obbligatorio per chi va a Tokyo è Shibuya Crossing, la Times Square giapponese. Rimarrete letteralmente travolti dalla quantità di cartelloni pubblicitari luminosi, dalla miriade di persone intente ad attraversare questo incrocio caotico. E soprattutto dai variopinti cosplayer, ganguro e kogal che qui si radunano. Se avete tempo, andate anche a vedere la statua di Hachiko, il fedelissimo compagno del professor Hidesaburō Ueno.

Tokyo cool: il Museo Ghibli

Tokyo-cool

Tokyo-cool – Museo Studio Ghibli – Credit: Tomi Mäkitalo

Tokyo cool: il Museo Ghibli. Ultima attrazione che vi suggeriamo a Tokyo è il Museo d’Arte Ghibli. Posto nella zona periferica occidentale di Tokyo, il Museo Ghibli, è stato creato su desiderio di Hayao Miyazaki. Il grande fumettista, sceneggiatore e regista giapponese, fondatore dello Studio Ghibli, ha creato questo museo dedicato ai suoi film d’animazione. Per gli amanti del Castello errante di Howl (2005), La città incantata (2001) ed Il mio vicino Totoro (1988), è un pellegrinaggio imperdibile.


Pubblicato il
7 mesi ago
Categorie
Viaggi
Melissa Meletto

“Durante lo scorso autunno un branco di anatre, almeno una quarantina, si posarono proprio al centro del lago affianco a casa nostra, e mentre stavano lì successe questa cosa stranissima. La temperatura si abbassò di colpo fino a far gelare il lago, e le anatre volarono via portandosi dietro il lago, e si dice che ora quel lago si trovi da qualche parte in Georgia”.

“Towanda!”

 

Pomodori verdi fritti alla fermata del treno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *