BuzzNews > Benessere > Tisane: effetti e proprietà benefiche naturali

Tisane: effetti e proprietà benefiche naturali

Scopriamo gli effetti positivi delle tisane, da preparare per benessere quotidiano.

Le tisane, oltre a regalarci un momento di relax fisico e mentale, costituiscono un valido alleato per la nostra felicità, grazie al potere benefico che riescono ad avere sull’organismo. Abbiamo già visto precedentemente cosa sono le tisane e come si preparano (qui), ora non ci resta che scoprire insieme i vari tipi di tisane e quali sorseggiare in base all’effetto che desideriamo ottenere.

Ci sono vari tipi di tisane e  si differenziano a seconda del principio attivo e ai benefici per cui vengono assunte. Si tratta di un ventaglio molto ampio, ecco le categorie più note:

bollitore tisane

Pausa tisana

Tisane drenanti

Aiutano a combattere il gonfiore delle gambe, agendo sulla ritenzione idrica e favorendo la diuresi. Contrastano quindi anche la cellulite. Sono quelle ricche di flavonoidi come la pilosella, oppure la Gramigna, ottimo antisettico che combatte naturalmente anche la cistite, l’Equiseto  che è ricco di potassio calcio magnesio, oppure la betulla che è diuretica, depurativa e antinfimmatoria. Anche le ciliege, che sono il frutto detox per eccellenza. Vanno assunte a stomaco vuoto, preferibilmente al mattino.

Tisane depurative

Liberano l’organismo dalle scorie, da sostanze nocive e favoriscono l’eliminazione delle tossine. Le più note sono quelle alla Rosa canina, depurativa, antinfiammatoria e immunomodulante, il Tarassaco, la Bardana, il Cardo mariano che aiuta a disintossicare il fegato, l’Ortica e la Betulla dal grande potere drenante. Da assumere al mattino, o comunque lontano dai pasti.

Tisane digestive

Favoriscono la digestione, aiutano a sgonfiare la pancia e contro gli spasmi intestinali nervosi. La più famosa è quella al Finocchio, ma anche l’Artemisia, che aiuta a digerire oltre a un grande potere epiretico. Inoltre Melissa, Liquirizia, Ribes, Menta, Carciofo, Cannella, Salvia, Zenzero (dalle innumerevoli proprietà benefiche), Ortica, Genziana, Camomilla. Alcune hanno un sapore molto spiccato, consigliamo di preferire quelle dal gusto che ci piace di più, altrimenti non sarebbe un momento di piacevole relax per lo stomaco, ma di stress. Da assumere dopo i pasti e prima di dormire, per favorire il rilassamento delle pareti dello stomaco ed ottenere un effetto miorilassante.

Tisane calmanti e rilassanti

Aiutano il rilassamento e favoriscono il sonno, allontanando lo stress psicofisico dall’organismo. Oltre alla già citata Camomilla, anche Valeriana, Passiflora, Melissa, Biancospino e Tiglio, hanno tutti proprietà ipotensive, sedative, blandamente ansiolitiche, miorilassanti e spasmolitiche. Ci aiutano a ri-acquistare un equilibrio psicofisico e favorisono il sonno. Per questo motivo vanno assunti in una calda tisana prima di coricarsi e dormire.

erbe tisane

Le erbe che aiutano il benessere

Tisane dimagranti

Le tisane allo Zenzero mettono in moto il metabolismo e quindi aiutano a bruciare i grassi, la Menta migliora la digestione e riesce a placare gli attacchi di fame, la Banaba riduce il tasso glicemico, la circolazione e depura, il Finocchio e l’Alloro favorendo la digestione, evitano fastidiosi ristagni. Sarà preferibile consumarle al mattino oppure dopo i pasti, a seconda della loro funzione.

Tisane lassative

Favoriscono il transito intestinale, stimolano la peristalsi e combattono i problemi legati alla cattiva digestione. Le più note sono: Anice, Lino, Aloe, Sambuco, Rabarbaro, Malva e Cumino. Per evitare problemi di mal di pancia ed eccessiva evacuazione, vanno assunte la sera prima di andare a letto. Iniziate ad assumerle gradualmente, bevendone massimo una al giorno per una settimana, per evitare che diventino dannose e non ci permettano di assumere i nutrienti di cui abbiamo bisogno, stressando inutilmente il colon.

Tisane energizzanti

Regalano energia al corpo, in caso di affaticamento fisico e mentale, come valido aiuto all’organismo sottotono. Pappa reale, Ginseng, Ginko, Guaranà, stimolano il sistema immunitario, rafforzano la memoria e aumentano le capacità cognitive in modo naturale. Possiamo assumerle a metà mattinata, mentre nel pomeriggio solamente se non abbiamo problemi di insonnia.

Tisane antinfiammatorie

Hanno potere antinfiammatorio e possono coadiuvare la guarigione dai malanni di stagione, alleviando alcuni disturbi le tisane a base di Malva, Mirtillo, Rosa Canina, Artiglio del diavolo, Zenzero e Uva ursina. Hanno potere antibatterico, proteggono le vie urinarie, liberano l’apparato gastro-intestinale e aiutano ad espettorare il muco. Alcune hanno proprietà antiossidanti e sono ricche di Vitamina C. Possiamo assumerle con moderazione più volte al giorno.

Ora che abbiamo scoperto le più importanti tisane con il relativo effetto benefico, non dobbiamo dimenticare di assumerle con moderazione e di avvisare il nostro medico, nel caso di patologie o assunzione di medicinali, specialmente in gravidanza e allattamento. Le piante sono amiche che hanno innumerevoli proprietà positive per il nostro fisico, ma dobbiamo ricordare che, proprio per le loro caratteristiche importanti, possono avere effetti negativi. Scegliamo sempre il naturale, ma mai con leggerezza e potremo godere delle mille qualità positive delle tisane.

Autore
Pubblicato il
5 giorni ago
Categorie
Benessere
Marta Ricci

Dopo gli studi, lavoro nella finanza e nella mediazione creditizia per molti anni, ma è un mondo che decido di abbandonare perché ai numeri ho sempre preferito le lettere. Scrivo e straparlo delle avventure femminili in un blog con lo pseudonimo di Emme Bouclès e ho all’attivo un libro romance. Speaker radiofonica nel passato, nel presente vivo tra Milano e Roma, sono campionessa di corsa al treno. Il futuro cerco di anticiparlo interrogando le stelle! Divoratrice di libri e film, ho una smodata passione per i dolci. Raramente esco di casa sprovvista del mio sorriso, ma spesso dimentico le chiavi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *