The Great Wall: un titolo che fa presagire a un vero e proprio colossal, è stato proiettato in anteprima venerdì scorso nelle sale cinematografiche cinesi.

Distribuito dalla Universal Pictures uscirà in Usa il 17 Febbraio e in Italia il 23 febbraio 2017, narra la storia di un gruppo scelto di soldati alle prese con la difesa della umanità, su uno dei più iconici monumenti in assoluto, la Grande Muraglia, The Great Wall appunto.

the-great-wall-copertina

The Great Wall – Copertina

Quali sono i risultati e le aspettative a distanza di una settimana?

L’opulenza del titolo è anche lo specchio di ciò che è avvenuto dietro le quinte e dietro le scrivanie. Si vocifera sia il più grande film interamente girato in Cina.

Può essere interpretato come un test del mercato cinematografico del popolo della Muraglia, in Occidente?

Ai posteri l’ardua sentenza. Frutto di una coproduzione Cina-Hollywood, due superpotenze che fino a “poco” tempo fa erano tutt’altro che simpatizzanti l’una dell’altra, il film è il primo totalmente diretto in inglese da Zhang Yimou, ed è la prima produzione americana interamente girata in Cina. La forza del capitalismo!!!

Ma veniamo a noi.

Nel primo weekend cinese, il film incassa 64,7 milioni di dollari, posizionandosi al quarto posto dei film con il miglior incasso nel weekend d’apertura del 2016. Non male, ma forse non soddisfa appieno le aspettative della produzione. Secondo Thomas Tull, CEO di Legendary Entertainment, che ha prodotto The Great Wallinvece si tratta di un grande successo, soprattutto considerando il momento particolarmente negativo per il botteghino cinese.

Probabilmente è vero, ma è come chiedere all’oste se il vino è buono.

The-Great-Wall-una-scena-del-film

The Great Wall – Una Scena del film

Secondo analisti esterni alla produzione, il film al momento non è stato un grosso successo, soprattutto considerando lo sforzo pubblicitario: un massiccio intervento marketing inclusi due trailer, tre video musicali, 60 annunci online di video e acrobazie in 260 centri commerciali di proprietà del Gruppo Wanda Dalian. Chissà se il film incasserà i 200.000.000 $ previsti dalla produzione. Lo speriamo per loro, dato che sono stati spesi almeno 150 milioni di dollari.

Ma tralasciamo le noiose faccende economiche, che poco ci interessano…tanto i soldi non sono nostri.

Parliamo del film, entriamo in The Great Wall

The Great Wall: Trailer 1

L’idea di fondo su cui si sviluppa l’intreccio narrativo è venuta proprio a Thomas Tull ed è la seguente: cosa accadrebbe se la Muraglia Cinese fosse costruita per difendersi da mostri mitologici anziché dagli invasori del nord?

Da un classico spunto narrativo americano non può che venir fuori un “americanata”, ma stavolta targata Cina!

Se questi sono i presupposti come non andare a vederlo?

Il film dalle sequenze epiche, che ricorda a tratti le battaglie nella “Terra di mezzo”, si apre con Matt Damon in fuga su un cavallo mentre attraversa (un paesaggio da screensaver) le rosse formazioni rocciose della Cina nord-occidentale, inseguito da uno sciame di mostri verdi ringhianti.

L’attore di The Bourne Identity interpreta il ruolo di William Garin un mercenario straniero che viene fatto prigioniero da un esercito segreto di combattenti d’elite sulla Grande Muraglia. Insieme al suo assistente (interpretato da Pedro Pascal) scoprirà presto che il muro è stato costruito per la protezione contro mitici mostri carnivori chiamati il ​​taotie, che si levano ogni 60 anni per divorare l’umanità.

The Great Wall: Trailer 2

Ho imparato che i Taotie nella cultura cinese sono decorazioni cinesi su vasi rituali dei periodi dinastici Shang e Zhou, chiamati “maschera d’orco” dagli storici dell’arte. Questa decorazione, rappresentata anche dagli scultori, vasai e ceramisti, rappresenta un volto zoomorfico e simmetrico visto frontalmente. Ovviamente la fonte è Wikipedia per chi volesse approfondire.

Il Cast di The Great Wall

Il cast di The Great Wall è composto, oltre che dal divo Matt Damon e dal già citato Pedro Pascal (Il Trono di Spade, Narcos, The Mentalist), anche da altri nomi importanti, primo su tutti Willem Defoe (Platoon, Spiderman, Antichrist), ancora Tian Jing (Special ID, The Warring States, From Vegas to Macau), Lu Han ex membro della band sudcoreana EXO che adesso ha intrapreso una carriera solista, si concede anche delle performance da attore (Time Raiders, The Witness, 20 Once Again), Andy Lau attore e cantante cinese (A Simple Life, Shaolin – La leggenda dei Monaci Guerrieri, FireStorm) per citarne alcuni.

The Great Wall: Trailer in Italiano

Il regista di The Great Wall

Il regista di The Great Wall probabilmente rappresenta  la garanzia maggiore.

Stiamo parlando di Zang Yimou uno dei più visionari autori dei nostri tempi (Lanterne Rosse, La foresta dei Pugnali Volanti, Vivere, Lettere di uno sconosciuto), regista, produttore, attore, produttore, considerato uno dei cineasti cinesi più importanti.

Secondo il regista il film affonda le proprie radici nella cultura nazionale e si affida a uno dei cast (nazionali) più numerosi della Cina.

La Muraglia Cinese da sempre è stata oggetto di mistero, si dice che al suo interno siano seppelliti gli operai morti durante la sua estenuante costruzione. Non si sa con certezza se sia visibile dallo spazio o è solo frutto di una leggenda, molti astronauti dichiarano di averla vista, molti altri sostengono sia impossibile. Di sicuro però possiamo dirvi The Great Wall è visibile al cinema il prossimo Febbraio 2017.

Buon Anno!

Published
3 settimane ago
Categories
Cinema e TV

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *