BuzzNews > Intrattenimento > Musica > Taylor Swift Bad Blood video: successo di visualizzazioni

Taylor Swift Bad Blood video: successo di visualizzazioni

Taylor Swift Bad Blood video: successo di visualizzazioni della nuova canzone della pop star americana

Bella, brava e di successo ( dopo essersi portata a casa otto statuette agli ultimi Billboard Music),
cosa volere di più dalla giovane pop star americana che è sempre di più sulla cresta dell’onda dopo il suo ultimo Taylor Swift Bad Blood video? Taylor Swift Bad Blood video ha messo a segno un vero e proprio record: quello di visualizzazioni in 24 ore, 20 milioni di volte il suo video è stato visto nell’etere.

taylor-swift-bad-blood-video

Taylor Swift Bad Blood video:  Breve Biografia

Taylor Swift Bad Blood video nasce il 13 dicembre 1989 a Wyomissing, Pennsylvania. Ha la passione per la musica fin da piccolissima: passa infatti diverse ore al giorno a esercitarsi alla chitarra e a cantare. La famiglia – vedendo la passione di Taylor – decide allora di trasferirsi a Nashville, dove incontra il presidente della Big Machine Records Scott Borchetta, che le permette di firmare un contratto. Realizza così il suo singolo di debutto nell’agosto 2006, a cui segue il primo LP omonimo, che permette alla ragazza, a soli sedici anni, di avere grande visibilità. Successivamente vengono realizzati due EP: SOUND OF THE SEASON: THE TAYLOR SWIFT HOLIDAY COLLECTION e BEATIFUL EYES, che anticipano il secondo lavoro della Swift, FEARLESS, uscito nel novembre 2008. Il disco è un successo, tanto da vincere a febbraio 2010 il Grammy come “album dell’anno”: non era mai successo ad un’artista così giovane.
Dopo aver scritto due canzoni per il film “Valentine’s Day” in cui appare anche con un cameo, nel 2010 la giovanissima musicista pubblica il suo terzo album, SPEAK NOW, scritto interamente di suo pugno. A ottobre 2012 esce il suo quarto disco, RED, in cui spicca la collaborazione con Max Martin (già nel team di Britney Spears e Backstreet Boys) per il brano “We are never ever getting back together”.
Nel 2014 annuncia la pubblicazione di 1989, che prende il titolo dal suo anno di nascita, e che segna una svolta ancora più pop, testimoniata dal singolo “Shake it off”; il video della canzone genera polemiche e accuse di razzismo; la Swift infatti canta vestita da rapper, parodiando la cultura hip-hop.

taylor-swift-bad-blood-video

Taylor Swift Bad Blood video: Il video

Taylor Swift Bad Blood video è ambientato in una Londra futuristica, in cui Taylor “Cat-astrophe” viene tradita da Selena Gomez “Arsyn” e decide di vendicarsi reclutando una squadra di combattenti.
Sono in molti a supporre che dietro Taylor Swift Bad Blood video ci sia un messaggio diretto a Katy Perry, rea di aver “tradito” l’amicizia con Taylor per averle rubato il corpo di ballo prima del tour. Si tratta  di un vero e proprio corto d’azione che vede protagoniste alcune tra le maggiori artiste, cantanti e modelle del momento, tra cui:  Selena Gomez, Jessica Alba, Lena Dunham, Hailee Steinfeld, Ellie Goulding, GiGi Hadid, Lily Aldridge, Ellen Pompeo, Mariska Hargitay, Cara Delevingne e Cindy Crawford. Un cast stellare che ha fatto lievitare le visualizzazioni che oggi si attestano oltre i 60 milioni e sono destinate a salire ancora. Nel Taylor Swift Bad Blood video ha reso omaggio ad una serie di pellicole cinematografiche: dagli allenamenti di Tris in Divergent, alla vestizione di Katniss in Hunger Games, fino alla corsa in moto di Uma Thurman in Kill Bill.
taylor-swift-bad-blood-video

taylor-swift-bad-blood-video

Taylor Swift Bad Blood video: Sexy curiosità sul video

Sembra infatti che i costumi utilizzati nel Taylor Swift Bad Blood video siano stati noleggiati in un noto fetish shop di Los Angeles chiamato Stockroom, gli stessi proprietari, dopo aver ricevuto un ordine di 13 mila dollari si sono incuriositi, chiedendosi chi fosse ad aver fatto un ordine del genere. Abiti in prestito di cui ne sono stati acquistati alcuni, per un valore di 5 mila dollari. Uno dei proprietari ha specificato che da quando si è saputo che era il loro il negozio utilizzato dalla cantante, ha ricevuto un’impennata di chiamate da parte di uomini che chiedevano di comprare o prendere in prestito gli abiti indossati dalle artiste. Ma i proprietari del negozio hanno voluto sottolineare che non speculeranno sulla cosa e che nessuno potrà farlo, visto che gli abiti sono stati trattati e lavati.

 

 

 

Pubblicato il
2 anni ago
Categorie
Musica
Giuseppe La Spada

giuseppe-la-spadaGiuseppe La Spada napoletano, ma milanista e residente a Milano. Ho fatto il classico percorso che tutti fanno (costretto in verità dai genitori) laurea in legge a Napoli e per non farci mancare niente, pratica legale (due anni!!) presso uno studio legale a Reggio Emilia (a proposito…la odio!!). Mentre sostenevo, con fatica, i vari esami universitari, mi dilettai in un corso a Milano (appoggiandomi da mia sorella) di sceneggiatura cinematografica, vincendo per un cortometraggio sia il soggetto che la sceneggiatura (“Rumors”). Mi piace scrivere possibili soggetti o libri (che non vedranno mai la luce)! Ho ultimamente, per riempire il curriculum, fatto un corso a Milano di assistente notarile…da vero masochista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *