Il 9 gennaio 1944 nasceva a Roma Massimiliano Fuksas

Massimiliano Fuksas spegne oggi 73 candeline. In occasione del suo compleanno ricordiamo le origini e la storia dell’architetto romano famoso nel mondo.

Massimiliano Fuksas: le origini

Massimiliano Fuksas nasce a Roma il 9 gennaio 1944. Il padre era un medico lituano di religione ebraica, mentre la madre aveva origini francesi e austriache. Sin da piccolo Fuksas vive in un ambiente internazionale tanto più che dopo la morte del padre si trasferisce per un periodo a Graz presso la nonna materna.

Torna a Roma per studiare e qui frequenta la facoltà di Architettura de La Sapienza. L’ambiente romano è particolarmente stimolante per il giovane Fuksas che conosce personalità del mondo della cultura del calibro di Pier Paolo Pasolini.

Massimiliano Fuksas

Massimiliano Fuksas partecipa attivamente alle manifestazioni dei sessantottini che proprio nella facoltà di architettura dell’Università della capitale avevano il loro quartier generale.

Massimiliano Fuksas: la carriera

La carriera di Massimiliano Fuksas comincia a Londra dove lavora per lo studio Archigram e prosegue a Copenaghen dove realizza progetti per Jørn Utzon. A soli 23 anni apre a Roma il suo studio di architettura insieme ad Anna Maria Sacconi, il GRANMA.

Già negli anni settanta ottiene le prime committenze pubbliche. Nel 1982 il progetto per la palestra del Comune di Paliano ne decreta il successo come architetto. Il suo nome comincia a essere noto oltralpe e a Parigi nel 1989 apre uno dei suoi studi.

In Francia Massimiliano Fuksas progetta  scuole, università, biblioteche e centri culturali che lo rendono celebre. Citiamo la Mediateca, Biblioteca e Centro Ricerche a Rezé nel 1991, il Collegio Saint Exupery a Noisy Le Grand nel 1993 e la residenza per studenti a Hérouville-Saint-Clair nel 1995. A Brest firma l’UFR, Università per la formazione umanistica e per la ricerca; l’ENIB, la Scuola Nazionale di Ingegneria; e l’ISAMOR, l’Istituto di Scienze Agroalimentari e del Mondo Rurale.

Massimiliano Fuksas: i progetti in patria

Massimiliano Fuksas

Nuova Fiera di Milano, Rho – Pero, Milano, 2005

Negli anni settanta Massimiliano Fuksas aveva mosso i primi passi in Italia dove aveva dato vita anche a importanti opere come il Piano Particolareggiato del Centro storico di Fiuggi tra il 1975 e il 1980.

Negli anni novanta tra i progetti italiani ricordiamo l’ampliamento del Cimitero di Orvieto nel 1991 e il Nuovo Cimitero di Acuto nel 1999. Nello stesso anno inizia l’ammodernamento della facciata del PalaLottomatica di Roma, terminato nel 2003.

Nel nuovo millennio ottiene commissioni importanti in Italia. Armani gli affida il disegno dei suoi nuovi negozi a Milano e Shangai ( entrambi del 2005 ) e successivamente lo store di Tokyo della Ginza Tower e quello di New York sulla Fifth Avenue.

Altre importanti committenze gli arrivano da tutto lo Stivale: da Maranello dove erige la Sede operativa e Centro ricerche Ferrari nel 2004; da Firenze per il Centro Sportivo nel 2008; e da Pescara per il Centro direzionale De Cecco sempre nello stesso anno.

La struttura che però ha lasciato maggiormente il segno è la Nuova Fiera di Milano a Rho – Pero del 2005.

Massimiliano Fuksas: le grandi opere

Massimiliano Fuksas

Aeroporto di Shenzen – Bao’an, in cooperazione con Knippers Helbig Engignering, Shenzen, Cina, 2013

Massimiliano Fuksas è l’architetto delle grandi opere pubbliche. A partire dalla già citata Nuova Fiera di Milano al Porto turistico di Marina di Stabia a Castellammare di Stabia del 2011.

Il capolavoro è l’Aeroporto di Shenzen – Bao’an, realizzato in cooperazione con Knippers Helbig Engignering a Shenzen, in Cina, nel 2013.

In realtà già nel 1991 Fuksas era stato il fautore di una grande opera pubblica di portata internazionale: la stazione ferroviaria Mistery – Train di Tokyo.

Massimiliano Fuksas: ultimi progetti

Tra i progetti più recenti di Massimiliano Fuksas ricordiamo la ristrutturazione del Palazzo dell’Ex Unione Militare – Store di H&M di Roma e i Nuovi Archivi Nazionali di Francia a Parigi del 2013.

Gli edifici di ultima realizzazione o in fase di ultimazione sono: la stazione Duomo della metropolitana di Napoli, l’Eden Park del quartiere Fratte di Salerno, il Grattacielo della Regione Piemonte e il Nuovo Centro Congressi La Nuvola di Roma che tanto ha fatto discutere.

Massimiliano Fuksas: l’archistar

Fuksas è probabilmente la più nota archistar italiana. Questo perché i suoi progetti architettonici e di design ( realizzati per diverse aziende tra cui Alessi e Poltrona Frau ) non passano certo inosservati. Inoltre parte della sua notorietà è legata all’esilarante imitazione che il comico Maurizio Crozza fa vestendo i panni del fantomatico Architetto Fuffas.

Author
Published
1 settimana ago
Categories
Arte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *