BuzzNews > Lifestyle > Design > Submaterial presenta la parete fonoassorbente che disegna l’ambiente

Submaterial presenta la parete fonoassorbente che disegna l’ambiente

Submaterial ha svelato le nuove pareti fonoassorbenti che disegnano l’ambiente.

Submaterial è da anni sinonimo di eccellenza per quanto riguarda la creazione di pannelli che attutiscono e assorbono i rumori. Con la nuova collezione, Acoustic Surfaces, l’azienda ha raggiunto un livello ancora più alto. Tra le novità i pannelli HEX, Bulb, Rain e ancora Vertical e Horizontal Lines.

Oltre a svolgere il proprio lavoro in maniera impeccabile, ciò che rende unici i pannelli dell’azienda è il loro affiancamento ad un elemento decorativo sulla parte esterna della parete. Questo, infatti, va a donare un’estetica più piacevole rispetto al classico pattern che va a ricoprire la parte fonoassorbente.

Submaterial, Bulb

Fonte Immagine: Submaterial http://submaterial.com

Le novità di Submaterial

I rivestimenti Submaterial” spiegano dall’azienda “sono delle superfici multifunzionali che conferiscono colore e carattere ad una stanza, andando contemporaneamente ad attenuare il suono attraverso il suo assorbimento”.

Il sistema adottato da Submaterial vede un substrato acustico ad alte prestazioni nascosto in uno spesso strato realizzato in feltro di lana, in grado di attutire il suono. L’azienda, tuttavia, non si è fermata ad una classica parete fonoassorbente: con la nuova collezione, infatti, Submaterial ha presentato delle alternative che porteranno agli spazi degli elementi colorati e decorativi.

I rivestimenti per pareti con proprietà fonoassorbenti e un occhio per il design sono la nostra specialità” spiega sui social l’azienda, la quale svela come  con un pannello acustico ricoperto da feltro di lana sia “un modo elegante di innalzare lo status di ogni interno”. A tal proposito, infatti, è stata presentata Rain, realizzata con linee verticali ed organiche che partono dal pavimento sino al soffitto. In questo caso come per le altre collezioni, sarà possibile scegliere il colore della parete tra 60 tonalità differenti.

Submaterial, Rain

Fonte Immagine: Submaterial http://submaterial.com

Le geometrie di Hex e Bulb

Hex è uno dei nostri nuovi rivestimenti acustici per parete. La lana in feltro è laminata ad una tavola che attutisce l’acustica e montata a sua volta nella parte interna di tutti i muri”.

Tra le novità della collezione c’è HEX, con uno stile retrò, e caratterizzato da delle forme grafiche concentriche. “Tra la facciata realizzata in feltro di lana si trova un pannello di alta prestazione e termicamente assemblato, resistente all’umidità e leggero nel peso”. L’altezza delle geometrie del pannello possono essere personalizzate, come è possibile scegliere tra 60 colori differenti e opzioni di color block.

Submaterial, Hex

Fonte Immagine: Submaterial http://submaterial.com

Bulb è, invece, la variante dal design più arrotondato:  una linea unica da vita ad una serie di forme nidificate e a palloncino.

La linearità di Vertical e Horizontal Bar

Più dimensionali, lineari e grafiche, invece, sono le collezioni Vertical Bar e Horizontal Bar. Create esattamente con lo stesso concetto delle altre pareti fonoassorbenti delle Acoustic Surfaces, la prima è caratterizzata da intense linee verticali che occupano tutta la parete, partendo dal pavimento per arrivare sino al soffitto. La loro disposizione dona un effetto “piacevolmente casuale”.

Da come si evince dal nome, la collezione Horizontal Bar propone il pannello fonoassorbente con delle barre colorate disposte in maniera orizzontale. Questa è l’unica caratteristica che la distingue dalle linee verticali del Vertical Bar in quanto anche queste vengono disposte in maniera casuale sulla parete.

Submaterial, Vertical bar

Fonte Immagine: Submaterial http://submaterial.com

Entrambe le varianti sono personalizzabili scegliendo sempre tra 60 colori differenti.

Pubblicato il
2 mesi ago
Categorie
Design
Jessica Rivadossi

Nata e cresciuta nel milanese, ama la musica di ogni genere, “basta che sia orecchiabile”. Appassionata di fotografia, è incuriosita da tutto quello che fa “buzz” e i fenomeni del web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *