BuzzNews > Tecnologia > Hi-Tech > Smartphone pieghevole: Samsung Galaxy X arriverà nel 2018

Smartphone pieghevole: Samsung Galaxy X arriverà nel 2018

Lo smartphone pieghevole Samsung si avvicina

Il primo smartphone pieghevole Samsung potrebbe arrivare nel 2018 e chiamarsi Samsung Galaxy X. Questa è l’indiscrezione circolata nelle ultime ore a partire da Business Korea, e poi rilanciata da Phone Arena, ed è qualcosa di estremamente interessante per il settore della telefonia.

Come dimostrato in più occasioni (si veda la foto in apertura di post) il Galaxy X di Samsung esiste, e su questo non c’è dubbio. Il dubbio vero riguarda quando e se quello che al momento è un esperimento verrà commercializzato. Phone Arena ci dice però che Samsung potrebbe essere la prima a introdurre un dispositivo di questo tipo, nonostante anche altre aziende (da Apple a LG) siano secondo le indiscrezioni al lavoro per svilupparne uno. Il presidente di Samsung, a settembre, ha affermato la volontà di introdurre uno smartphone pieghevole nel 2018. A completare tale dichiarazione ci sono non precisate fonti dall’industria dei display, secondo cui Samsung Display avrebbe già sviluppato un pannello in grado di essere piegato completamente su se stesso, come un foglio di carta.

La motivazione per cui Samsung potrebbe accelerare e commercializzare il proprio smartphone pieghevole nel 2018 è la concorrenza di Apple. L’azienda di Cupertino infatti ha depositato negli Stati Uniti un brevetto relativo ad un iPhone pieghevole, e il fornitore dei display dello stesso smartphone sarebbe LG. Riuscendo a commercializzare per prima questo tipo di dispositivo per prima, Samsung sarebbe così in grado di battere allo stesso tempo la concorrenza di Apple ed LG. Il problema però potrebbero essere concorrenti non considerati in questo scenario, come Huawei, che non sembra avere alcuna intenzione di fermare la propria crescita, puntando a superare al più presto Apple e Samsung per arrivare ad essere leader nel mercato degli smartphone.

smartphone pieghevole

Fonte immagine: KIPRIS http://engpat.kipris.or.kr/engpat/1020160047958.pdf?method=fullText&applno=1020160047958&pub_reg=P&correctionSeq=null&download=Y

C’è anche da dire che la voce di uno smartphone pieghevole firmato Samsung gira ormai da parecchio tempo (ne parlavamo in questo post lo scorso anno), e già era associato al nome Galaxy X. Le indiscrezioni e le date relative alla sua commercializzazione sono dunque da prendere con parecchia cautela, visto che già in passato – soprattutto in merito alla data/periodo di commercializzazione – si sono rilevate errate. Ovviamente con la speranza di poter vedere al più presto uno smartphone pieghevole in commercio.

La telefonia degli ultimi anni

Le tendenze degli ultimi anni sono state diverse. Generalmente è aumentata la presenza di dispositivi di grandi dimensioni, sempre più phablet e meno smartphone, cioè oltre i 5 pollici. Questo per la crescente fruizione di contenuti, in particolare media, da mobile, con dominio di video e foto. Entrando nel particolare abbiamo assistito alla democratizzazione di caratteristiche come il lettore di impronte digitali, inizialmente esclusiva dei dispositivi di fascia alta – non a caso Apple ha abbandonato questa tecnologia puntando su una ancora più avanzata, la scansione del volto con il sistema Face ID su iPhone X. Ancora in fase di diffusione sulle fasce di prezzo più accessibili, un’altra caratteristica molto apprezzata dagli utenti: la doppia fotocamera esterna, con la quale scattare foto sempre più particolari (con cui prendere sempre più like!).

iphone 2018

Fonte immagine: Apple

Ora la sfida di Samsung al mercato potrebbe essere quella di uno smartphone pieghevole, che consentirebbe un nuovo modo di utilizzare il proprio dispositivo, e in un certo senso anche una maggiore tranquillità nel metterlo in tasca, senza temere che si possa piegare e rompere (ricordate il bendgate di iPhone 6?).

Pubblicato il
6 giorni ago
Categorie
Hi-Tech
Andrea Careddu

Andrea CaredduSono nato nel 1994 in una piccola città del centro Sardegna. Dopo il Diploma sono fuggito dall’Isola e ora, dopo la laurea in Informazione, Media e Pubblicità all’Università di Urbino, studio sempre ad Urbino Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Appassionato originariamente solo di videogames e console, mi occupo da ormai diversi anni di tecnologia, con particolare attenzione a smartphone e computer. Mi piace esprimermi però anche su tematiche più impegnate e vicine a cultura e società, con la speranza un giorno di scrivere per professione. Mi puoi leggere su ACareddu.it e News and Coffee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *