BuzzNews > Lifestyle > Sfilate 2017: le 10 collezioni Spring Summer più belle

Sfilate 2017: le 10 collezioni Spring Summer più belle

Sfilate 2017: ci sono stati dubbi, polemiche, accesi dibattiti su chi detta la moda, ma anche quest’anno il mese delle sfilate ha dato grandi soddisfazioni.

Da New York a Parigi, il mese delle sfilate 2017 è stato un crogiolo di spunti di stile, colori, forme, volumi e tagli.

Da New York a Parigi, il mondo della moda si è riunito tutto nelle capitali della moda mondiale.

sfilate 2017 cover buzznews instagram

foto backstage Prada SS17 (Instagram)

Fare una classifica delle migliori sfilate 2017 sarebbe di cattivo gusto e denigrante per i creativi, quindi questa si propone come una top 10 senza un vero ordine di arrivo, una “classifica” di sfilate emozionanti, che in qualche modo sono state iconiche per la loro Fashion Week.

La prima, è stata New York, patria delle opportunità per giovani marchi e dello stile Upper Class Statement.

Se si dovesse dare una definizione di New York, si potrebbe dire tranquillamente che è la settimana della moda dedicata al prodotto.

Se dovessi scegliere tre aggettivi per descrivere lo stile delle passerelle newyorkesi, direi sporty, young, upper class.

Le sfilate 2017 di New York sono state un crogiolo di nuovi nomi, emergenti che vivono il “quarto d’ora di celebrità” o che realmente inseguono il sogno americano.

I nomi affermati, molti dei quali under 40, sanno bene cosa vuol dire essere giovani emergenti nel mondo della moda, ma in america, premiano l’audacia, l’invenzione, il mettersi in gioco.

Ed ecco che nella settimana della moda di New York spiccano le sorelle Mulleavy, conosciute per il loro marchio Rodarte. Una sinfonia di delicate rouches e chiffon, pizzi e golden touch, fiori e accenni rock.

sfilate 2017

best look Rodarte SS17

Ha fatto scalpore alla fine della New York Fashion Week, la sfilata di Marc Jacobs. Polemiche vane e vaneggianti sulle acconciature non hanno intaccato lo show reve-revival molto acid 90s, con zatteroni, colori accesi e dreadlocks multicolore ispirati a Lana Wachowski.

sfilate 2017

best look Marc Jacobs SS17

Sempre a New York, ha festeggiato il suo 35 compleanno Carolina Herrera. 35 anni di carriera per la signora della high fashion americana, equivalente femminile di Oscar de la Renta.

35 anni feteggiati tra denim e chiffon, paillettes e street style.

sfilate 2017

best look Carolina Herrera SS17

Londra punta sui giovani talenti affermati, sulla creatività di nuova generazione e l’eccentricità grafica.

Ormai affermati nel panorama della moda made in UK, i giovani talenti Mary Katrantzou e J.W. Anderson sono i più quotati stilisti, assieme a Christopher Kane.

La Katrantzou, che si è imposta nella scena del fashion grazie alle sue collezioni tromple l’oeil, poi evolute in collezioni ricamate e “very well handcrafted”, tra graficismi e lavorazioni, torna alle stampe, con una grassa, grossa collezione greca.

sfilate 2017

best look Mary Katrantzou SS17

Dee, eroi mitologici, i vasi dell’antica Ellade, rivivono insieme all’optical 70s per quella che è la collezione più iconica tra le sfilate 2017 londinesi.

Milano, la patria dello stile italiano e del Made in Italy, rischia di annoiare la stampa, ma c’è sempre chi stupisce.

Troppo milanesi ormai le Fashion Week della capitale italiana della moda. Troppo statiche, ferme sempre al solito, che rischia di annoiare.

Ci sono i grandi nomi, che non innovano più di tanto: ci sono le giacche maschili di Armani, lo stile mixato di Prada, il minimalismo di Jil Sander.

Ci sono i nuovi nomi (Au Jour le our, MSGM, Marco de Vincenzo) che propongono nuove visioni colorate della moda, forse un po’ eccentriche e più per Londra, ma nulla sembra cambiare.

Fuori dal solito, pur restando nello stesso stile che ormai porta fortuna, sono il Gucci di Alessandro Michele, un purgatorio di giovani anime avvolto in abiti dal gusto vintage antiquario 70s e 80s.

sfilate 2017

best look Gucci SS17

Dolce e Gabbana, con i loro inni barocchi e opulenti ad uno stile mediterraneo che parte dagli stereotipi, si mescola alle tradizioni, all’handmade e avvicina il sacro al profano.

sfilate 2017

best look Dolce&Gabbana SS17

E poi Francesco Scognamiglio, fresco del successo alla settimana della Haute Coutre di Parigi, dove ha presentato la sua prima collezione di Alta Moda. A Milano porta il gusto del ricamo prezioso nello street stile, decorando felpe e abiti leggerissimi.

sfilate 2017

best look Francesco Scognamiglio SS17

Chiude il mese delle sfilate 2017, la Paris Fashion Week, dove ci sono stati i debutti di Maria Grazia Chiuri a Dior, di Bouchra Jarrar a Lanvin e della collezione in solitaria di Pierpaolo Piccioli a Valentino.

Ma ci sono state anche le collezioni di John Galliano per Maison Margiela, che ha preso Goldrake, le vacanze, le surfer girls e lo street style e ha creato una collezione piena di items comuni, ma destrutturati, riassemblati, fatti rinacere sotto nuova forma. Come il trench giallo che diventa abito.

sfilate 2017

best look Maison Margiela SS17

Goga Ashkenazi porta la street-couture in passerella per Vionnet. Denim e abiti couture, affiancati insieme e realizzati in pieno stile Madeleine Vionnet. Così un paio di bermuda in denim, convivono in armonia con un una cappa a strati sulla quale in atelier hanno lavorato per 194 ore.

sfilate 2017

best look Vionnet SS17

E alla fine, l’omaggio a Sonia Rykiel, scomparsa il 25 agosto scorso, con una collezione che è un tributo alla maglieria, allo stile easy chic di Sonia, regina del tricot e delle righe colorate per più di 40 anni.

sfilate 2017

best look Sonia Rykiel SS17

Pubblicato il
1 anno ago
Categorie
Lifestyle
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *