Santo del giorno, 18 ottobre San Luca evangelista e la sua grande opera

San Luca evangelista è un personaggio molto importante sotto diversi punti di vista. È il protettore dei medici e degli artisti, poiché è stato lui stesso, molto probabilmente, un dottore ed un pittore, ma, soprattutto, è uno degli autori di un grandissimo libro: il Vangelo. La storia di questo santo e la sua opera sono qualcosa di unico, vediamo di comprendere tutto al meglio.

Santo del giorno – La vocazione di San Luca evangelista

San Luca evangelista è nato in una famiglia pagana e dopo la conversione al cristianesimo diventa uno stretto collaboratore di San Paolo. Lo ha assistito anche in prigione, quando era stato condannato a morte e gli altri discepoli lo avevano abbandonato (inevitabile il paragone con San Giovanni evangelista e Gesù).

San Luca evangelista di Guercino

Santo del giorno – San Luca evangelista: dettaglio di un dipinto del Guercino – fonte wikipedia

Questo santo è anche un uomo molto colto e, soprattutto, un ellenista, la cui opera scrittoria fu influenzata da questa formazione. Il suo Vangelo è stato scritto intorno al 70-80 d.C e sebbene si rifaccia, molto probabilmente, alle fonti di Marco e Matteo, la sua narrazione è articolata in maniera più versatile.

Santo del giorno – La Parola secondo San Luca evangelista

Il Vangelo scritto da San Luca evangelista inizia, praticamente, con un confronto, fin dal loro concepimento, tra Gesù e Giovanni Battista. Entrambi vengono quasi messi sullo stesso piano, fino all’episodio di Gesù dodicenne nel tempio (San Luca evangelista è l’unico a descrivere il Messia da bambino), ove è evidente che Gesù è superiore a Giovanni. La successiva narrazione dell’evangelista è impostata sulla salvezza, come gli altri Vangeli, ma è in stretta relazione alla fede posseduta dai personaggi evangelici e come essi si approcciano al Salvatore.

Negli scritti di San Luca evangelista c’è anche la speranza, che si mostra tramite il comportamento dei singoli individui, come il ladro che difende Gesù sulla croce. Lo stesso discorso è ribadito nella parabola del figliol prodigo, il ragazzo è accolto con amore dal padre, quando torna a casa pentito.

San Luca evangelista Nicolas Fouquet Heures de Raguier et Robertet

Santo del giorno – San Luca evangelista: dettaglio di una miniatura su Heures de Raguier et Robertet – fonte Wikipedia

Santo del giorno – San Luca evangelista e la comunità cristiana

Luca mette in risalto nel Vangelo, come negli Atti, l’unione della comunità cristiana. Tutti fanno parte di questo grande gruppo. Il santo evidenzia l’universalità della Chiesa, ma ognuno deve fare la propria parte, in modo che continui il cammino di salvezza.

L’evangelista aveva dedicato le sue parole ai cristiani di nuova generazione, ma esse sono rivolte anche ai membri dei tempi futuri, in modo che seguano un buon percorso. Occorre ricordare sempre gli insegnamenti di Gesù: si deve avere cura dei poveri, perdonare chi ha sbagliato ed appianare le diversità, perché siano tutti uguali davanti agli occhi di Dio.

San Luca evangelista di Vladimir Lukič Borovikovskij

Santo del giorno – San Luca evangelista in un dipinto di Vladimir Lukič Borovikovsk – Fonte Wikipedia

San Luca morì in tarda età, ma il suo lavoro per la comunità cristiana è davvero importante. È stato ispirato dallo Spirito Santo, ma ci ha messo anche del suo, mantenendo un tono molto vicino alla gente. Gli viene associato come animale il toro. Questa attribuzione, secondo alcune interpretazioni, è dovuta al fatto che introduce nel Vangelo, come primo personaggio, Zaccaria, padre di Battista, il quale, in quanto sacerdote, sacrificava i tori al tempio.

San Luca evangelista è anche il patrono di Capena (RM), Castel Goffredo (MN) , Impruneta (FI), Motta d’Affermo (ME), Praiano (SA), San Luca (RC) e Casalino di Casalfiumanese (BO). Considerando che San Luca evangelista è il protettore degli artisti, anche noi di Buzznews possiamo considerarci sotto la sua ala angelica? Credo che la risposta sia positiva.

Published
7 mesi ago
Categories
Intrattenimento
Viviana Tintori

Viviana Tintori filosofa digitale

Una filosofa specializzata in comunicazione informatica ( eh si…avete letto bene, anche i pensatori amano i computer ) e un’appassionata di tecnologia sin dall’età di undici anni. Classe 1979 e milanese di estrazione, vive immersa nel mondo di Internet e cerca sempre di unire le possibilità date dalla rete con la sua seconda passione: la cultura. È una lettrice accanita, incuriosita da qualsiasi argomento. Adora anche il teatro e il cinema. Abita in una casa piena di libri e uno dei sui desideri è poter guidare una Volkswagen Maggiolino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *