BuzzNews > Lifestyle > Sanremo 2018: i look di Michelle Hunziker al Festival

Sanremo 2018: i look di Michelle Hunziker al Festival

Michelle Hunziker regina del Festival di Sanremo 2018, con look azzeccati e meno

Il  Festival di Sanremo 2018 è finito. La kermesse musicale ha segnato dei record pazzeschi, arrivando addirittura ad un 58% di share nella sua ultima puntata. Nessuno avrebbe mai puntato su questo Festival di Baglioni, cominciato in maniera claudi-cante (scusate il gioco di parole).

Nella prima puntata, Claudio Baglioni sembrava il supervisore che compariva ogni tanto sul palco per vedere se tutto andava bene, salvo poi cantare le sue hit più famose e quindi tornare nel suo elemento e trasformarsi in un conduttore serio ed elegante nel corso delle serate.

Pierfrancesco Favino è stata la vera rivelazione: anche lui partito un po’ in sordina, si è subito acclimatato e ha dato sfogo alle sue abilità comiche, finendo poi con un monologo struggente che ha incantato tutti. O meglio, tutti tranne un certo politico che l’ha definito “penoso” (senza fare nomi, On. Gasparri).

Michelle Hunziker da subito ha messo in chiaro le cose: la conduttrice di Sanremo 2018 era lei. Braccia a 90 gradi come le Barbie anni ’80, sorriso stampato perenne e qualche difficoltà a srotolare la lingua, impappinandosi costantemente. Ma è bello anche questo.

sanremo 2018 hunziker

Ha vinto il brano della polemica, quello che per molti doveva essere eliminato, il più crudo (?), forse il più retorico, quello che parla degli attentati degli ultimi anni.

L’anno scorso, Gabbani ci ha rallegrato con la sua scimmia che balla, a Sanremo 2018 sul palco e sul podio solo la vecchia ballerina de Lo Stato Sociale.

Una vittoria forse pilotata dalla polemica quella del duo Meta-Moro? Può essere. Ma la vincitrice morale è la super Ornella Vanoni, vincitrice anche del Baglioni d’oro (il premio del Dopofestival) e del premio Sergio Endrigo, ribatezzato “Premio di…?“.

Gli abiti di Michelle a Sanremo 2018: da Armani a Trussardi

5 serate, 5 stilisti. Michelle Hunziker punta sui grandi nomi della moda per gli abiti di Sanremo 2018, ma non sempre fa la scelta giusta.

Sanremo 2018: prima serata

Apre la kermesse Giorgio Armani Privè. Gli abiti che calcano il palco sono perfetti, elegantissimi, con quella sobrietà glamour che di solito vediamo sui tappeti rossi di Oscar e Golden Globe.

sanremo 2018 hunziker

Giorgio Armani Privè

sanremo 2018 hunziker

Giorgio Armani Privè

Il primo abito è quello più audace, con una scollatura che dire profonda è un eufemismo. Poi la scelta cade su un abito decorato di jais, nero, elegante, e a chiudere la prima serata del martedì, un vestito argentato. C’è un piccolo inciampo, un abito dal top argentato che non è durato molto sul palco, e non ha lasciato il segno, come lo sketch di cui era protagonista.

sanremo 2018 hunziker

Moschino

Sanremo 2018: seconda serata

Nella seconda serata, Michelle sceglie Alberta Ferretti. Apre la serata con un abito viola, con la gonna ampia e uno spacco. Seguono un abito nero, con top impreziosito dal tulle, un altro color carne, ricamato, molto showgirl.

sanremo 2018 hunziker

Alberta Ferretti

sanremo 2018 hunziker

Alberta Ferretti

Per l’inaspettato sketch con Pierfrancesco Favino, un minidress anni ’20 argentato.

sanremo 2018 hunziker

Alberta Ferretti

sanremo 2018 hunziker

Alberta Ferretti

sanremo 2018 hunziker

Alberta Ferretti

Sanremo 2018: terza serata

Dopo le prime due serate, Michelle compie il primo passo falso del Festival. Gli abiti sono dell’azienda di famiglia, ma non le rendono onore.

sanremo 2018 hunziker

Trussardi

Di certo non lo fa il vestito black and white che le dona 10 anni in più e anche 7kg di fondoschiena.

Criticatissimo l’abito rosa con la piega da fitting sbagliato. E non va bene neppure l’abito blu, che forse è il meno peggio, ma non è il migliore.

sanremo 2018 hunziker

Trussardi

sanremo 2018 hunziker

Trussardi

Sanremo 2018: quarta serata

Se nella serata del giovedì già si erano viste le scelte sbagliate, è la serata dei duetti a coronare gli errori di stile di Michelle Hunziker. Forse voleva omaggiare la sua vena comica, ma la scelta di Moschino by Jeremy Scott è stata davvero una scelta amara.

sanremo 2018 hunziker

Moschino

sanremo 2018 hunziker

Moschino

L’abito meno peggio è quello nero con fiocco stile Marilyn Monroe, ma un fiocco moscio, che rovina il completo bustier-pantalone. Anche il primo abito ha la sua pecca: la coda del frac troppo lunga, uno strascico su un completo maschile? No.

Dovevamo ridere con l’abito/mazzo di fiori, ma non era il caso. E dovevamo essere stupefatti dall’abito rosa finale? Purtroppo l’effetto non è sempre positivo.

sanremo 2018 hunziker

Moschino

sanremo 2018 hunziker

Moschino

Sanremo 2018: finale

Per la finale, Michelle ritorna indietro e veste Giorgio Armani Privè.

Apre con un abito con bustier rigido e gonna di tulle.

Per la maggior parte della serata, poi, calca il palco con un abito brillante con una generosa scollatura e per finire, chiude con un abito nero elegantissimo, sfoggiato con e senza maniche.

sanremo 2018 hunziker

Giorgio Armani Privè

sanremo 2018 hunziker

Giorgio Armani Privè

sanremo 2018 hunziker

Giorgio Armani Privè

Armani, Ferretti, Trussardi e Moschino. E il quinto stilista? Tornando alla serata dei duetti, c’è da dire che Michelle non ha aperto con il frac con lo strascico, bensì con un abito da ballo rock di Pilosophy di Lorenzo Serafini. Forse era meglio continuare su questa linea.

sanremo 2018 hunziker

Philosophy by Lorenzo Serafini

Pubblicato il
2 mesi ago
Categorie
Lifestyle
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *