Samsung Galaxy S8: attesa finita anche in Italia

A più di un mese dalla presentazione ufficiale, il nuovo gioiellino di casa Samsung è finalmente disponibile anche in Italia. È stato necessario attendere qualche giorno in più rispetto ad altre nazioni, ma finalmente chi ha effettuato il pre-ordine e anche chi avesse deciso di acquistare il prodotto direttamente in negozio, ha la possibilità di avere il proprio Samsung Galaxy S8. Dalla presentazione – avvenuta a fine marzo – alla sua disponibilità effettiva è stata certamente una lunga attesa, ma per molti sarà valsa la pena, visto le grandi aspettative che si sono celate nei mesi scorsi dietro questo nuovo smartphone, e i tanti pareri positivi emersi nei suoi confronti.

Numeri più che positivi

Come riportato da Ansa.it, l’azienda di Seul è molto positiva, a questo punto, sulla risposta data dal mercato italiano a Samsung Galaxy S8. Ancora prima che lo smartphone fosse disponibile concretamente, i numeri erano già più che incoraggianti: le prevendite fanno segnare un deciso più 60 percento rispetto al precedente modello del top gamma Samsung, Galaxy S7, con numeri mai registrati in precedenza, afferma Carlo Barlocco, presidente di Samsung Electronics Italia.

Lo stesso dirigente Samsung ha poi posto l’accento sull’ecosistema che l’azienda punta a creare con l’introduzione di numerosi accessori tecnologicamente molto avanzati, come la nuova versione di Gear 360 e del visore per la realtà aumentata Gear VR. Molto importante anche l’introduzione dell’assistente virtuale di Samsung, Bixby, con cui l’azienda decide di sfidare Apple e il relativo software, Siri.

samsung galaxy s8

Fonte immagine: Samsung

Novità e punti forti del passato

Sono state davvero tante le nuove funzionalità e caratteristiche introdotte con il nuovo smartphone Android, ma anche diverse sono le caratteristiche riprese dal precedente modello. A partire dalla resistenza all’acqua e alla polvere, ormai sempre più una caratteristica standard per i dispositivi di fascia alta, come abbiamo visto anche nella seconda parte del 2016 con l’introduzione di iPhone 7.

Ma – naturalmente – a fare rumore sono le novità, tra le quali come si può vedere nell’immagine appena riportata, il nuovo Infinity Display. Si tratta di uno schermo che sfrutta praticamente tutta la superficie disponibile nel pannello, limitando al massimo la presenza delle cornici, anche se questo significa sacrificare il tasto fisico home (cambiamento che è ipotizzato anche per il prossimo iPhone 8). Il risultato è uno spettacolo per gli occhi, ma la praticità del lettore di impronte nella parte posteriore, accanto alla fotocamera esterna, è secondo me molto dubbia. C’è anche da dire che si può fare a meno di utilizzare il lettore di impronte, grazie alla scansione dell’iride recuperata sul nuovo Samsung Galaxy S8 dal flop dello scorso autunno, Galaxy Note 7.

Una cosa che forse mi aspettavo ma non è stata introdotta sul nuovo top gamma dell’azienda di Seul è la doppia fotocamera esterna, già vista su diversi dispositivi concorrenti, su tutti Apple iPhone 7 Plus. Nonostante ciò la camera di Galaxy S8 presenta una qualità fuori discussione. Diciamo che è stata una tendenza non colta.

Dispositivi sempre più grandi

Attenzione anche a quanto scelto dai consumatori. Sono infatti due, come già in passato, le versioni di Galaxy S8: quella standard da 5,8 pollici (comunque molto grande) e quella ancora più grande Plus con uno schermo da ben 6,2 pollici. Ebbene, secondo quanto riportato da Samsung, sono stati circa la metà i pre-ordini per Galaxy S8 Plus, con il pubblico che in questo senso si è mostrato interessato ad andare verso dispositivi dalle dimensioni sempre crescenti.


Pubblicato il
2 mesi ago
Categorie
Device
Andrea Careddu

Andrea CaredduSono nato nel 1994 in una piccola città del centro Sardegna. Dopo il Diploma sono fuggito dall’Isola e ora, dopo la laurea in Informazione, Media e Pubblicità all’Università di Urbino, studio sempre ad Urbino Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Appassionato originariamente solo di videogames e console, mi occupo da ormai diversi anni di tecnologia, con particolare attenzione a smartphone e computer. Mi piace esprimermi però anche su tematiche più impegnate e vicine a cultura e società, con la speranza un giorno di scrivere per professione. Mi puoi leggere su ACareddu.it e News and Coffee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *