Saldi invernali 2016: le date di inizio regione per regione

I saldi tutti gli anni due volte all’anno arrivano, appena passato Natale in pieno inverno e poi a inizio luglio in piena estate, quest’anno la data fatidica in Italia è quella di oggi martedì 5 gennaio 2016, quando nella maggior parte delle regioni italiane partiranno le vendite a prezzi ribassati. Scopriamo insieme le date dei saldi invernali 2016:

Saldi invernali 2016: dove sono già iniziati gli sconti

saldi-invernali-2016

saldi invernali 2016 Credit_www.notiziefree.it

I saldi non rispettano leggi nazionali, ma bensì regionali in accordo con le sezioni della Confcommercio locali, e così alcune regioni italiane, a statuto speciale e non solo, hanno deciso di anticipare la data di qualche giorno, al 2 gennaio, ovvero il primo sabato dell’anno, si tratta della regione più a Nord con capoluogo Aosta, la Valle d’Aosta, e poi a tre regioni nel meridione: la Campania, la Basilicata, con capoluogo Matera, designata capitale della cultura del 2019, e infine la Sicilia.

Saldi invernali 2016: dove iniziano oggi 5 gennaio

In tutte le altre regioni iniziano oggi martedì 5 gennaio 2016, i negozi aderenti presenteranno merce di fine stagione invernale in saldo, dal 20% fino al 70%o anche oltre, è a discrezione degli esercenti. Le regioni dove oggi inizieranno i saldi per fare un rapido riepilogo sono le seguenti dal nord a Sud: Liguria, Lombardia, Piemonte, Veneto, Trentino – Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Sardegna, Molise, Abruzzo, Puglia. Nella città della moda Milano partono proprio oggi, le vie della moda saranno prese d’assalto da turisti e milanesi accorsi apposta per non farsi scappare tutte le migliori occasioni delle marche più prestigiose e così i grandi centri commerciali in tutto il Paese.

Saldi invernali 2016: quando terminano

I saldi lo abbiamo detto oggi iniziano in tutte le regioni italiane, ma per i ritardatari dell’ultimo minuto meglio appuntarsi anche quando termineranno per organizzarsi per tempo e non perdere buone occasioni. In questo caso il discorso è più variegato. In Trentino Alto Agide e in Valle d’Aosta le date dei saldi sono a discrezione dei commercianti; invece i primi a concluderli saranno i cittadini del Lazio il 15 febbraio, seguiti dala Liguria il 18 dello stesso mese, proseguendo a fine febbraio, il 28 ci saranno Veneto, Piemonte e Puglia, la settimana successiva tra il 1 e il 2 marzo sarà il turno di Marche e Basilicata, il 5 troviamo un gruppo vasto di regioni in ordine alfabetico Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Molise e Toscana, solo a metà marzo il 15 si concluderanno nella regione più meridionale la Sicilia, e infine gli ultimi a chiudere saranno i cittadini della Campania e del Friuli Venezia Giulia il 31 marz0.

Saldi invernali 2016: curiosità

Vi sarete chiesti prchè si chiamano proprio così? Ecco la risposta, saldi deriva semplicemente dal lessico del commercio, e indica la differenza tra entrate e uscite, appunto il saldo, che può essere positivo o negativo, i saldi come noi li conosciamo oggi sono quindi le vendita di tutti i capi di abbigliamento che dopo le feste di Natale sono rimasti ancora in magazzino.

Published
1 anno ago
Categories
Intrattenimento
Giorgio Barison

Giorgio-BarisonDi origini brianzole e venete, anche se si dichiara milanese, amante della parole e dei racconti dalla tenera età di otto anni quando si dilettava già in brevi composizioni crescendo continua a scrivere per il giornalino della scuola e poi del suo Paese. Laureatosi nel 2013 in Scienze della comunicazione, intraprende un viaggio dall’altra parte del mondo in Australia un po’ alla ricerca di sé stesso e di qualcosa di nuovo. Amante di ogni forma di comunicazione e intrattenimento, grande lettore e appassionato di cinema. Capisce che è il momento di buttarsi nei social media e nella tecnologia che sono il presente e il futuro della comunicazione. Decide che nonostante tutto è il momento di tornare sui banchi di scuola all’Università.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *