BuzzNews > Viaggi > Provenza cosa vedere: 6 attrazioni imperdibili

Provenza cosa vedere: 6 attrazioni imperdibili

Provenza cosa vedere: 6 attrazioni imperdibili

Provenza cosa vedere. Una delle zone maggiormente visitate della Francia è sicuramente la Provenza. Situata sulla costa del mar Mediterraneo, nell’attuale regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, per via del clima mite, la bellezza delle città d’arte e dei paesaggi, nonché il cibo e i vini prelibati, è una meta amata dai turisti di tutto il mondo. Continuate a leggere e scoprite le 6 attrazioni imperdibili della Provenza, e cosa vedere assolutamente in questa regione francese.

 

1. Provenza cosa vedere: Marsiglia

Provenza cosa vedere

Provenza cosa vedere –Marsiglia – Basilique Notre-Dame-de-la-Garde- Credit: Jean-Pierre Dalbéra

Provenza cosa vedere: Marsiglia. Uno dei luoghi che non dovete perdervi se decidete di fare un viaggio in Provenza è Marsiglia, una delle città più antiche della Francia, a poca distanza dalla celebre Costa Azzurra. Cominciate la visita partendo dal Porto Vecchio (il Vieux Port) che saprà incantarvi con il suo charme; dirigetevi poi verso il centro città dove troverete il cours Julien, la principale via dello shopping, piena di negozi e fontane e il Canebière, il viale dove si affaccia il Palazzo della Borsa. Da qui, a piedi, in bus o treno, raggiungete la basilica di Notre Dame de la Garde, o come la chiamano i marsigliesi, la Bonne Mère. Questa basilica, posta sulla collina più alta di Marsiglia, saprà regalarvi una vista incredibile sul porto. Una passeggiata tra i quartieri più caratteristici della città, vi permetterà, invece, di entrare in contatto con la Marsiglia più vivace. Vi suggeriamo Le Panier, il quartiere più antico della città, pieno di negozi artigianali e prodotti tipici (non dimenticate di assaggiare il cioccolato artigianale, una vera prelibatezza). Un tuffo presso la spiaggia del Profeta al tramonto e un aperitivo con il caratteristico pastis, bevanda alcolica all’aroma di anice, saranno altri momenti piacevoli da aggiungere al vostro viaggio. Volete un consiglio su cosa mangiare qui? Ovviamente la bouillabaisse, la tipica zuppa di pesce di Marsiglia.

 

2. Provenza cosa vedere: Nizza

Provenza cosa vedere

Provenza cosa vedere –Nizza – Promenade des Anglais – Credit: bridalcookie.com

Provenza cosa vedere: Nizza. Regina della Costa Azzurra, Nizza è una delle località turistiche più apprezzate del sud della Francia. Cosa fare a Nizza? Iniziate con una visita alla Vecchia Nizza, dove le stradine sono strette ed in salita, brulicano di café, negozi d’artigianato e mercati (troverete bancarelle che vendono pane appena sfornato, olive, erbe aromatiche, spezie e fiori). Visitate poi Piazza Rossetti, con la magnifica Cathédrale Sainte-Réparate, in stile barocco, e salite sull’ascensore che vi porta al Parc du Château; dall’alto di questa terrazza panoramica la vista sul porto e sulla città sarà indimenticabile. Passeggiare lungo Promenade des Anglais, il famoso lungomare di Nizza, e lasciarsi cullare dal rumore delle onde, mentre siete seduti sulle tipiche sedie azzurre messe a disposizione dei passanti è un’esperienza da provare. Visitate anche le numerose piazze di Nizza, come Place Garibaldi, la più antica della città e Place Massena, dalle caratteristiche mattonelle grigie e bianche. Non lasciatevi sfuggire una visita alla Cattedrale ortodossa russa di Saint-Nicolas, fatta costruire dallo zar Nicola II nel 1912 ed i musei dedicati a Matisse e Chagall. Tra le tante attrazioni da non perdere a Nizza, vi ricordiamo la Battaglia dei fiori ed il Carnevale di Nizza. “Attrazioni” di altro tipo, ma di grande successo, sono le specialità nizzarde: la Socca, una sorta di crêpe calda fatta con la farina di ceci e molto pepe, e la Salade Niçoise (in italiano “insalata nizzarda”), una ricca insalata a base di verdura fresca. Per gli amanti del gelato, vi consigliamo un salto da Fenocchio, la gelateria più rinomata della città.

 

3. Provenza cosa vedere: Avignone

Provenza cosa vedere

Provenza cosa vedere –Avignone – Pont d’Avignon – Credit: my-art.com

Provenza cosa vedere: Avignone. Affacciata sul fiume Rodano, Avignone è una città ricca di storia, i cui monumenti e le opere d’arte ben conservate ne sono la testimonianza e ogni anno richiamano moltissimi turisti. Secondo molti, Avignone è la città più bella della Provenza, se non addirittura la “capitale”. Tra le numerose attrazioni di questa città del sud della Francia ricordiamo: il Palazzo dei Papi, l’enorme edificio gotico che è stato Sede Papale durante il ‘300 e che ha ospitato papa Clemente VI; il Ponte Saint-Bénezet, più conosciuto col nome di Pont d’Avignon di cui oggi, a causa delle numerose inondazioni, rimangono solo 4 arcate e una cappella. E’ noto anche ai bambini per via della canzoncina ad esso dedicata, “Sur le pont d’Avignon”. E dopo la visita al ponte, prendete una navetta e dirigetevi sull’isola di Barthelasse, di fronte alla Città dei Papi. Quest’isola è il polmone verde di Avignone e offre belle passeggiate in riva al Rodano. Le antiche mura che cingono la città, la rocca dei Doms, incassata nella cinta muraria, il quartire dei Banastiers, piccolo angolo pittoresco di Avignone, pieno di palazzi antichi e negozi di artigiani che lavorano i vimini, sono altri luoghi da visitare. Non dimenticate di assaggiare uno degli ottimi vini prodotti nella zona e, in estate, non perdetevi il Festival di Avignone, ricco di eventi musicali e spettacoli teatrali.

 

4. Provenza cosa vedere: i campi di lavanda

Provenza cosa vedere

Provenza cosa vedere –l’Abbazia di Sénanque e campi di lavanda – Credit: Hubert TABUTIAUX

Provenza cosa vedere: i campi di lavanda. Pensando alla Provenza, la prima immagine che si materializza nella mente è quella delle interminabili distese di campi di lavanda. Tanto affascinanti da richiamare moltissimi turisti nella regione, sono diventati i protagonisti di veri e propri itinerari studiati per condurre i visitatori ai luoghi migliori da cui ammirare la lavanda in fiore. Tra le località più note per contemplare gli sterminati campi di lavanda durante il periodo estivo troviamo Valensole, un piccolo borgo posto su di un altopiano (il Plateau di Valensole) presso il fiume Durance. Famoso in tutto il mondo, il borgo di Valensole nei mesi di giugno e luglio è circondato da campi velati di un color violaceo, che attraggono ed incantano turisti e fotografi. Nelle vicinanze di Valensole si trovano anche le suggestive Gole del Verdon; quest’impressionante canyon, uno dei più belli d’Europa, creato dall’azione erosiva del fiume Durance e dagli agenti atmosferici, presenta le tipiche pareti a strapiombo. Altri due siti magnifici, che vi segnaliamo, dove ammirare le distese di lavanda, si trovano nelle vicinanze di Gordes, un piccolo borgo arroccato su di un’altura, scelto come set del film “Un’ottima annata” (2006), di Ridley Scott, con Russel Crowe. Il primo è l’Abbazia di Sénanque, davanti alla quale si trovano moltissimi campi di lavanda; una foto da cartolina è impossibile non farla. L’altro è il massiccio del Luberon, un’altura in prossimità delle Alpi dell’Alta Provenza. Lungo i pendii scoscesi vedrete piccoli castelli spuntare tra i campi.

 

5. Provenza cosa vedere: Arles

Provenza cosa vedere

Provenza cosa vedere – Arles – Credit: emotionrit.it

Provenza cosa vedere: Arles. La città di Arles merita di essere inclusa tra le mete del vostro viaggio in Provenza. Posta tra Nîmes e Marsiglia, in origine era un insediamento celtico, diventato poi colonia greca ed infine dominio romano: le mura della città, il foro, il teatro romano, le terme di Costantino ed infine l’anfiteatro romano, con i circa 20.000 posti per gli spettatori che si recavano ad assistere alle lotte tra gladiatori, mentre oggi, purtroppo, si recano a vedere le corride in primavera. Arles è anche famosa per aver ospitato uno dei maggiori pittori di fine ‘800, il grande Vincent Van Gogh. Qui, l’artista ha dipinto alcuni dei suoi quadri più famosi, come “La casa gialla”, “Il caffè di notte “, “La camera di Vincent ad Arles”, “Autoritratto con orecchio bendato”, “I girasoli” e la “Notte stellata”.

 

6. Provenza cosa vedere: la Camargue

Provenza cosa vedere

Provenza cosa vedere –Camargue – fenicotteri – Credit: robertopaglianti.it

Provenza cosa vedere: la Camargue. A sud di Arles, la Camargue, con il suo paesaggio pianeggiante caratterizzato da lagune e paludi, è in netto contrasto con i campi di lavanda e  girasoli tipici del resto della Provenza. Nonostante questo, resta comunque uno dei luoghi che gli amanti della natura non possono lasciarsi scappare. Nella Camargue si trova infatti l’area protetta del Parco naturale regionale della Camargue, creato nel 1970 e con una superficie di circa 800 km². Al suo interno si trovano paludi, risaie e una particolarità: gli stagni d’acqua salata, creati dal contatto fra le acque del delta del fiume Rodano ed il Mar Mediterraneo. Il parco è l’habitat perfetto dei fenicotteri rosa, che vi migrano ogni inverno, andando a costituire la colonia rosa più grande d’Europa. Oltre ai fenicotteri, è possibile vedere correre liberi nelle sansouries (praterie dal suolo salato), cavalli bianchi (della specie Camargue) e tori neri.

Pubblicato il
2 anni ago
Categorie
Viaggi
Melissa Meletto

“Durante lo scorso autunno un branco di anatre, almeno una quarantina, si posarono proprio al centro del lago affianco a casa nostra, e mentre stavano lì successe questa cosa stranissima. La temperatura si abbassò di colpo fino a far gelare il lago, e le anatre volarono via portandosi dietro il lago, e si dice che ora quel lago si trovi da qualche parte in Georgia”.

“Towanda!”

 

Pomodori verdi fritti alla fermata del treno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *