BuzzNews > Tecnologia > Hi-Tech > Anche i prossimi iPhone avranno il Face ID

Anche i prossimi iPhone avranno il Face ID

Face ID: produzione ora stabile

Da pochi giorni è possibile ordinare il proprio nuovo iPhone X, nuovo smartphone della Mela presentato ad inizio settembre. Sono stati diversi i report secondo cui Apple avrebbe avuto problemi nella produzione dello stesso smartphone, principalmente legati al nuovo sistema TrueDepth Camera e quindi al Face ID. In seguito un report di Bloomberg (prontamente smentito da Cupertino) ha affermato che Apple avrebbe consentito ai produttori di ridurre le prestazioni di Face ID pur di accelerarne la produzione.

iphone 2018

Fonte immagine: Apple

Nelle ultime ore, fortunatamente, sono arrivate notizie confortanti in merito a Face ID, alla sua produzione e, quindi, ad iPhone X. Come afferma MacRumors, una delle principali fonti in merito al mondo Apple, un nuovo report di KGI Securities, firmato dal solito Ming-Chi Kuo, illustra come sembrano ormai superate le difficoltà a livello produttivo per le componenti del modulo adibito alla scansione del volto (oltre che alle tradizionali funzionalità come rilevamento della luce ambientale, fotocamera interna, ecc.). Gli utenti dunque possono tranquillizzarsi e sapere che nel corso delle prossime settimane dovrebbe regolarizzarsi la produzione, con conseguente maggiore disponibilità di prodotto.

Indicazioni per il 2018

Nel report citato da MacRumors ci sono anche indicazioni su ciò che potrebbe accadere l’anno prossimo con i nuovi iPhone. Secondo quanto afferma KGI, Apple non avrebbe alcuna intenzione di ripetere lo stesso errore, e la previsione vede l’azienda di Cupertino impegnata maggiormente perché la produzione sia già stabile al momento del lancio dei dispositivi, in modo da rendere questi disponibili con maggiore puntualità.

Apple won’t repeat the mistake of supply disruption & delayed production as seen with iPhone X. We believe shipments of new 2H18F iPhones will arrive on time under stable supply in late 3Q18F. And given no major spec upgrade of TrueDepth camera on these new models, we believe Apple will continue to use the same WLO for dot projector and 4P lens of infrared camera as iPhone X. We believe the supply of both components are now stable, leaving no need to switch to other solutions.

Dalla citazione emerge anche un altro elemento. Oltre a confermare – come già visto in precedenza – che nel 2018 tutti i nuovi iPhone dovrebbero avere il Face ID, sappiamo che non dovrebbero esserci particolari novità nelle funzioni dello stesso Face ID. Le feature dovrebbero quindi essere le stesse, principalmente quindi scansione del volto, sensori tradizionali per prossimità e luce ambientale, Animoji e fotocamera interna con modalità ritratto ed effetti da studio fotografico. Ovviamente però, il fatto che tecnicamente la composizione di Face ID dovrebbe essere invariata non significa che non possano essere introdotte nuove funzioni a livello software.

Attualmente abbiamo iPhone 8, 8 Plus e iPhone X, che significa Ten,… Click to Tweet

Non ci resta a questo punto che attendere che si metta in moto il circuito delle indiscrezioni sulle caratteristiche del prossimo iPhone. In realtà, il mio dubbio più grande riguarda il numero di modelli che verranno introdotti e il loro nome. Attualmente abbiamo iPhone 8, 8 Plus e iPhone X, che significa Ten, quindi iPhone 10. Quali saranno i prossimi passi? Saltare il numero 9 ed andare direttamente all’11? Ignorare il 10 di iPhone X e proseguire con iPhone 8s? Passare ad iPhone 9?

Pubblicato il
3 settimane ago
Categorie
Hi-Tech
Andrea Careddu

Andrea CaredduSono nato nel 1994 in una piccola città del centro Sardegna. Dopo il Diploma sono fuggito dall’Isola e ora, dopo la laurea in Informazione, Media e Pubblicità all’Università di Urbino, studio sempre ad Urbino Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Appassionato originariamente solo di videogames e console, mi occupo da ormai diversi anni di tecnologia, con particolare attenzione a smartphone e computer. Mi piace esprimermi però anche su tematiche più impegnate e vicine a cultura e società, con la speranza un giorno di scrivere per professione. Mi puoi leggere su ACareddu.it e News and Coffee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *