BuzzNews > Lifestyle > Primavera 2015, tendenze durante le mezze stagioni

Primavera 2015, tendenze durante le mezze stagioni

Primavera 2015, come sopravvivere alle mezze stagioni? O meglio, come riuscire ad essere trendy nonostante le temperature cambino in continuazione? Ecco 7 regole sui capi da indossare per essere alla moda senza beccarsi un raffreddore. primavera 2015 mezze stagioni

1 Primavera 2015 mezze stagioni: abbigliamento a cipolla

La primavera 2015 finalmente è arrivata: adottiamo il cosiddetto abbigliamento a cipolla. Una regola d’oro in questa stagione è vestirsi a strati. Indossiamo una maglia leggera, t-shirt, canotta o camicia a seconda delle occasioni ma sopra mettiamo comunque un cardigan o una felpa con la zip (se siamo al parco) da lasciare aperti e pratici da togliere. Non è ancora estate quindi attenzione a scoprirsi troppo, soprattutto alla sera e al mattino. Se mettete solo un maglioncino, senza niente sotto, rischiate di soffocare verso mezzogiorno e di non poterlo togliere per non restare in lingerie.

2 Primavera 2015 mezze stagioni: foulard

Il vostro migliore amico diventa il foulard, occupa pochissimo spazio in borsa e può salvarvi dal perdere la voce. Oltre ad essere un accessorio ever green che valorizza il vostro look, il foulard vi protegge da improvvisi colpi di freddo. In seta o in cotone, potrete sbizzarrirvi con foulard dalle tonalità pastello che daranno un tocco primaverile al vostro outfit.

3 Primavera 2015 mezze stagioni: impermeabile

26 o 10 gradi? Fate la spola tra l’armadio e la finestra e siete troppo indecise per riuscire a decidere cosa indossare? La risposta è uscite con un impermeabile: il trench è il must have più utile della stagione. Oppure con un look più casual scegliete un giubbotto di pelle.

4 Primavera 2015 mezze stagioni: ombrellino

Pioggia o sole? Controllate il meteo in maniera compulsiva? Il segreto è tenere sempre in borsa un ombrellino che può salvarvi in caso di temporale improvviso evitando di infradiciarvi correndo sotto l’acqua.

5 Primavera 2015 mezze stagioni: scarpe adatte

Le scarpe adatte a questa stagione non sono gli stivali invernali, al massimo sono consentiti gli stivali leggeri traforati, i boots (stivaletti alla caviglia) e quelli da pioggia in caso di temporale. Non eccedete neanche al contrario, non sono ancora ammessi i sandali estivi. Si invece alle decolleté, anche quelle open toe cioè quelle scarpe leggermente aperte davanti che lasciano intravedere le dita. Se preferite stare comode, i mocassini, di tutti i colori, in pelle o scamosciati, con nappine o dettagli metallici, fanno al caso vostro. Le ballerine multicolore, stondate o a punta, aprono le danze di stagione con fiocchi, borchie, pizzi e strass.

6 Primavera 2015 mezze stagioni: calze

L’entusiasmo primaverile può far venire voglia di svestirsi al primo sole ma se indossate abiti o gonne, meglio evitare di andare in giro senza calze, vi prendereste un raffreddore. Scegliete delle calze 20 -40 denari color carne o leggings in cotone colorati. Conservate per il prossimo inverno i collant 80 denari insieme ai leggings felpati che usavate per la montagna.

6 Primavera 2015 mezze stagioni: borsa capiente

La vostra borsa, vi dovrà venire in soccorso per riporre, oltre a tutto il solito nécessaire, anche ombrellino, foulard e cardigan. Quindi, siccome togliere qualcosa dalla borsa per svuotarla è sempre una scelta amletica (e se oltre al rossetto mi servisse il burro cacao?) una saggia decisione potrebbe essere quella di dotarsi di una borsa molto capiente. Mi raccomando però non è ancora ora di tirare fuori la borsa da spiaggia!

Pubblicato il
3 anni ago
Categorie
Lifestyle
Elisa Guarnaccia

elisaUna laurea in Mediazione Linguistica e Culturale e un master a la Sorbonne perché amo viaggiare, parlare lingue straniere e conoscere nuove culture.

Ho studiato e vissuto all’estero, poi sono tornata nella mia Milano per occuparmi di marketing nel settore fashion. Ora sono una mamma, dinamica e curiosa appassionata di web e social media alla ricerca di nuove opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *