Il ponte immacolata e i suoi meravigliosi luoghi di svago e bellezza

Engadin: da vedere durante il ponte immacolata

Engadin: da vedere durante il ponte immacolata – fonte Wikipedia

Il ponte immacolata è sempre un’occasione per prenderci un periodo di pausa prima dell’inizio delle feste natalizie ed è il momento giusto per trovare dei regali originali per amici, parenti e colleghi. Quali scegliere? Il mare e la montagna sono una buona idea, che diventa ottima se c’è di mezzo un mercatino. Vediamo alcuni luoghi che hanno queste due caratteristiche.

Ponte immacolata dove andare: Innsbruck

Incominciamo con una meta austriaca, dove è possibile trovare le montagne (è vicino alle Alpi) e ha molte meraviglie da mostrare ai visitatori di tutte le età. È possibile trovare un mercatino di Natale davvero molto bello e ci sono anche molti eventi dedicate ai dedicato ai bambini. Ci sono attività che ricordano i tempi passati: il teatrino con dei burattini, l’ora delle fiabe, la giostra con i cavalli ed è possibile, persino, cavalcare dei pony. Altre due meraviglia sono il Tettuccio d’oro e i suonatori di fiati di Amras.

Tettuccio d'oro: attrazione da vedere durante il ponte immacolata

Tettuccio d’oro: attrazione da vedere durante il ponte immacolata – fonte Wikipedia

Siete amanti del Jazz? Non può mancare una visita a Maria-Theresien-Strasse, dove oltre ai mercatini potrete assistere anche a dei concerti. Se volete vedere uno stupendo panorama, mentre visitate altri mercatini, e, soprattutto non soffrite di vertigini, potete prendere la funicolare Hungerburgbahn. Potete godervi la vista delle montagne.

Ponte immacolata dove andare: L’isola dell’Elba

Siete amanti del mare? Perché non visitare l’isola dell’Elba durante il ponte dell’Immacolata? La località è molto suggestiva, inoltre è possibile vedere dei siti archeologici, come la Villa romana delle Grotte, dove è possibile vedere i resti di una domus romana.

Psiche alata su terracotta proveniente da Villa Romana delle grotte

Psiche alata su terracotta proveniente da Villa Romana delle grotte – fonte Wikipedia

Porto Azzurro è anch’esso un luogo molto bello da visitate, come la Santuario della Madonna di Monserrato e la cappella del Sacro Cuore di Maria. L’isola dell’Elba ha dei paesaggi molto caratteristici, che permettono di rilassarsi e godersi il mare. Potete cogliere l’occasione per portare a casa la Schiaccia briaca, un dolce natalizio del posto.

Panorama Porto Azzurro

Panorama Porto Azzurro – fonte Wikipedia

Ponte immacolata dove andare: Val Di Fiemme in Trentino Alto Adige

Se volete godervi il ponte immacolata tra fiere dell’artigianato e suggestivi paesaggi, Val Di Fiemme è il luogo che fa per voi.

Val di Fiemme e le dolomiti sono luoghi molti belli sotto diversi punti di vista

Val di Fiemme e le dolomiti sono luoghi molti belli sotto diversi punti di vista-fonte Wikipeida

Vi troverete immersi nelle Dolomiti e potrete visitare Cavalese, dove, il 5 dicembre, c’è il suggestivo mercatino a lume di candela, dove potete ascoltare la musica locale e bere del vinbrulé, se vi piace questa bevanda.

Le Dolomiti sono un posto ideale per fare dei magnifici scatti, quindi se amate Instagram o la fotografia, questo luogo può dare parecchi spunti e potrete pubblicare e tornare a casa con tante immagini.

Le Dolomiti sono piene di storie e leggende molto particolari. Se avete un figlio, oppure un nipote, cercate un libro su di esse oppure cogliete l’occasione di ascoltarne alcune da qualche anziano del luogo.

Sono davvero ottime da raccontare ad un bambino prima di andare a letto o davanti una cioccolata calda.

Ponte immacolata dove andare: Engadina

Engadina è una meta ideale per gli amanti dello sci. Le sue piste sono molto alla moda e ci sono alcune iniziative davvero molto belle, come la snow night, la sciata notturna che inizia dal 4 dicembre e si svolge dalle 19 alle una.

Panorama di Engadina

Panorama di Engadina – fonte Wikipedia

Dal 26 dicembre avviene anche la discesa lungo i versanti della Diavolezza, una volta al mese e nelle notti di luna piena. Un’esperienza davvero interessante per il ponte dell’Immacolata.

La Diavolezza: un posto da visitare durante il ponte immacolata

La Diavolezza: un posto da visitare durante il ponte immacolata – fonte wikipedia

 

Ponte immacolata dove andare: Genova

La città di Genova è un luogo che offre parecchie possibilità per il ponte dell’Immacolata. C’è il famoso acquario di Genova, che permette di vedere molte specie marine, incluso delfini, foche, pinguini e squali.

C’è il palazzo ducale, dove ci sono molte opere d’arte e mostre, l’edificio stesso è un’opera d’arte che merita di esser visitata. Per chi ama il mare, immancabili le visite al museo del mare, il quale mostra molto sulla via di chi vive in mare e qui è possibile vedere, in scala naturale, una galea genovese.

Molto bella da vedere è anche Villa del Principe, la quale è un edificio magnifico e piena di bellezze da scoprire.

Giardini Palazzo del principe a Genova

Giardini Palazzo del principe a Genova – fonte Wikipedia

Un’altra attrazione da vedere a Genova, legata al mare, è il sommergibile Nazario Sauro (S 518), un vero e proprio museo galleggiante ormeggiato nel Porto Antico.

Vedere un sommergibile dall’interno è un’esperienza davvero interessante e che suscita molta curiosità, il ponte dell’immacolata può essere la giusta occasione per fare qualcosa di diverso, come vistare un sottomarino.

Il Sommergibile Nazario Sauro (S518): visitarlo potrebbe essere un esperienza interessante durante il ponte immacolata

Il Sommergibile Nazario Sauro (S518): visitarlo potrebbe essere un esperienza interessante durante il ponte immacolata – fonte Wikipedia

Ponte immacolata dove andare: Trapani

Il mare di Trapani è qualcosa di meraviglioso e la città ha diverse bellezze artistiche da vedere e da visitare. Da che cosa potremmo incominciare? C’è la Fontana del Tritone, è stata realizzata nel 1890, è collocata in Piazza Vittorio Emanuele ed al centro c’è un monumento di Domenico Li Muli.

Fontana del Tritone a Trapani: perché non vederla durante il ponte immacolata?

Fontana del Tritone a Trapani: perché non vederla durante il ponte immacolata? – Fonte Wikipedia

Vi è anche la Villa Margherita, che ospita diverse specie di uccelli, come pappagalli e galli cedroni. All’interno vi è anche un laghetto, dove ci sono cigni, bianchi e neri, oche e anatre.

Villa Margherita a Trapani: un luogo da vedere durante il ponte immacolata

Villa Margherita a Trapani: un luogo da vedere durante il ponte immacolata – Fonte Wikipedia

La suggestiva Torre di Ligny è un altro luogo da visitare assolutamente, unisce due musei, uno preistorico ed uno del mare, con un paesaggio da cartolina. Trapani è una città stupenda e merita di essere vista, sia durante il ponte dell’Immacolata sia in altri periodi dell’anno.

Magnifica vista della torre Ligny

Magnifica vista della torre Ligny – fonte Wikipedia

Ponte immacolata dove andare: Livigno

Se cercate un luogo dover fare delle escursioni e sciare, allora Livigno è il posto che fa per voi. È soprannominato il piccolo Tibet per il suo paesaggio innevato. In questa località potete trovare anche molti oggetti di artigianato interessanti, che possono essere degli ottimi regali natalizi.

Panorama Livigno: non male come meta per il ponte immacolata

Panorama Livigno: non male come meta per il ponte immacolata – fonte Wikipedia

Il ponte dell’Immacolata e nuovi posti da visitare

Il ponte dell’Immacolata è l’occasione per fare nuove esperienze, a seconda del nostro interesse. La nostra attenzione può andare verso il mare con le sue affascinanti creature, il coraggio degli uomini che lo hanno solcato e le sue bellezze. Possiamo amare le montagne, lo scii, le escursioni e le leggende che circondano questi luoghi innevati.

Alcune persone colgono questa occasione per fare delle belle fotografie, oppure desiderano prendersi solo un po’ di riposo dall’attività lavorativa.

A volte basta solo trovare un luogo che ci piaccia e ci lasci un buon ricordo, da poter condividere con chi ci sta vicino.

Published
6 mesi ago
Categories
Intrattenimento
Viviana Tintori

Viviana Tintori filosofa digitale

Una filosofa specializzata in comunicazione informatica ( eh si…avete letto bene, anche i pensatori amano i computer ) e un’appassionata di tecnologia sin dall’età di undici anni. Classe 1979 e milanese di estrazione, vive immersa nel mondo di Internet e cerca sempre di unire le possibilità date dalla rete con la sua seconda passione: la cultura. È una lettrice accanita, incuriosita da qualsiasi argomento. Adora anche il teatro e il cinema. Abita in una casa piena di libri e uno dei sui desideri è poter guidare una Volkswagen Maggiolino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *