BuzzNews > Viaggi > Come organizzare un viaggio low cost: i 6 consigli per un viaggio economico

Come organizzare un viaggio low cost: i 6 consigli per un viaggio economico

Organizzare un viaggio low cost è diventato ormai l’obiettivo di qualsiasi viaggiatore, ma come si fa?

Viaggiare è sicuramente una delle esperienze più belle della vita, ma non sempre i prezzi possono essere alla portata di tutte le tasche. Questo però non vuol dire necessariamente dover rinunciare a farlo.

Specie negli ultimi anni, infatti, sempre più viaggiatori cercano di organizzare dei viaggi low cost. Un modo per risparmiare e investire di più sui luoghi da visitare oppure direttamente su future avventure in nuove destinazioni.

Per i più scettici, però, questo non vuol dire finire in topaie improponibili oppure incappare in fregature colossali. Certo, questo è possibile specie se inesperti, e per questo motivo bisogna tener conto di qualche piccolo accorgimento.

Viaggio Low Cost

Fonte Immagine: Pixabay https://pixabay.com/it/aeroporto-trasporti-donna-ragazza-2373727/

A tal proposito, ecco sei pratici consigli per organizzare un viaggio low cost.

1 – Scegliere il periodo giusto

Fondamentale per dei viaggi lowcost è la scelta del periodo: se si vuole risparmiare bisogna giocare d’anticipo ma, dove questo non è possibile, il consiglio è di evitare l’alta stagione – a seconda della meta scelta – da giugno a settembre, oltre a ponti e festività in quanto anche in questi casi i prezzi tendono a lievitare.

2 – Come viaggiare low cost: la meta è importante

Non tutte le mete sono a portata di tutti i portafogli. Se si scelgono destinazioni d’oltreoceano – come gli Stati Uniti, specie New York – va da sé che il nostro viaggio non potrà mai essere del tutto low cost (in quanto gran parte delle spese andrebbero solo nel biglietto aereo). Chi vuole viaggiare spendendo poco sa che in genere dovrà muoversi all’interno dell’Unione Europea, Italia inclusa. Tra le mete meno costose in cima alla lista ci sono molte città spagnole, ma anche perle non sempre considerate come la Romania o l’Ungheria, mentre chi vuole il relax del mare – oltre al magnifico mare italiano – può puntare su Croazia e la classica Grecia.

3 – Trasporto low cost

Che si tratti di una meta vicina o lontana, quasi sempre si trova il modo di risparmiare anche sul “mezzo di trasporto”. Ci sono infatti compagnie low cost sia per quanto riguarda il viaggio in aereo sia per il viaggio “via terra” come treni e pullman. In questi casi vale la pena scegliere il mezzo che ci permette di raggiungere la meta nel minor tempo possibile pur sempre risparmiando, in modo da avere più tempo per rilassarsi e visitarla al meglio.

Se decidessimo di andare a Madrid o altre principali città spagnole, per esempio, ci sono alcune compagnie aeree low cost che offrono voli a buon prezzo come Ryanair e EasyJet. Va da sé che per risparmiare effettivamente – specialmente se si andrà in viaggio solo per qualche giorno – bisognerà viaggiare leggeri e, quindi, con un solo bagaglio a mano.

Viaggio low cost

Fonte Immagine: Pixabay https://pixabay.com/it/annuncio-aeroporto-partenze-2462858/

Se optassimo per una località italiana potremo scegliere tra più mezzi di trasporto, ma in genere viene prediletto il treno: anche in questo caso si consiglia di comparare sempre le varie tariffe e di sceglierle in base alle proprie esigenze.

Oltre a treno, pullman e aerei, se si decide di andare in vacanza in posti abbastanza vicini c’è sempre l’alternativa della macchina: se si è in comitiva risulta essere anche più economico in quanto si ammortizzeranno i costi del viaggio dividendosi le varie spese tra casello e carburante.

4 – Risparmiare sull’alloggio (con attenzione)

Non sempre risparmiare sull’alloggio significa necessariamente finire in una topaia sperduta. Ad aiutarci ci sono moltissimi motori di ricerca che propongono sconti su hotel e ostelli (Expedia e Booking per citare i più noti). Ovviamente a seconda delle proprie necessità si possono scegliere varie tipologie di strutture, ma solitamente se si è un gruppo di giovani viaggiatori, gli ostelli risultano essere la scelta migliore. In alternativa – se conveniente e si è in un gruppo un po’ più numeroso – c’è sempre l’alternativa degli appartamenti. Siti come AirBnb offrono infatti l’opzione di casa completa oppure, specie per chi viaggia in solitaria, è possibile affittare anche solamente una stanza o, addirittura, condividerla con altre persone.

Per chi, invece, vuole avere un pacchetto completo già pronto ci sono vari siti ad hoc tra cui il noto Groupon e Piratinviaggio.

Ad ogni modo, prima di procedere con pagamenti vari, viene sempre consigliato di leggere le recensioni lasciate da precedenti clienti o inquilini. Queste, ovviamente, non sempre vanno prese alla lettera in quanto soggettive ma, almeno, possono servire per darci un’idea del posto in cui abbiamo scelto di alloggiare per la nostra vacanza.

5 – Preparare il proprio itinerario in anticipo

Preparare le proprie vacanze con anticipo spesso è un punto a favore non solo per trovare le offerte migliori, ma anche per risparmiare sui luoghi che si vuole andare a visitare. Per le grandi città, infatti, spesso è possibile risparmiare sui luoghi d’interesse.

In molti casi, infatti, è possibile acquistare online i biglietti per l’ingresso a musei, chiese, o altri luoghi con entrata a pagamento. Prendendo come esempio Londra, se volessimo salire sul London Eye si può risparmiare qualche sterlina acquistando il biglietto online con anticipo, anche in accoppiata con altri luoghi d’interesse, ad esempio il noto museo delle cere Madame Tussauds.

Ovviamente, specie per chi lavora, non sempre è facile riuscire a sapere con anticipo i giorni in cui si andrà in ferie: in questo caso viene consigliato prendere in considerazione un periodo ipotetico, magari per un weekend lungo, in un momento non proprio in alta stagione, quando non tutti vanno in vacanza.

Viaggio Low Cost

Fonte Immagine: Pixabay https://pixabay.com/it/architettura-costruzione-citt%C3%A0-uomo-1836927/

6 –Girare le città a piedi

Specialmente se si è giovani oppure anche solo sportivi, un buon consiglio per viaggiare spendendo poco è quello di girare la destinazione delle proprie vacanze a piedi. Questo permetterà di godersi al meglio il proprio soggiorno e di scoprire anche gli angoli più remoti e non proprio “turistici”, che magari si perderebbero se si viaggiasse sui classici bus che fanno il giro turistico della città.

Alla fine della giornata ci si sentirà quasi sicuramente esausti, ma ne varrà sicuramente la pena.

Ovviamente questo non vale proprio se come destinazione è stata scelta una località balneare in quanto non sempre vengono scelte per essere “visitate”, ma più che altro per concedersi del sano relax.

Pubblicato il
3 settimane ago
Categorie
Viaggi
Jessica Rivadossi

Nata e cresciuta nel milanese, ama la musica di ogni genere, “basta che sia orecchiabile”. Appassionata di fotografia, è incuriosita da tutto quello che fa “buzz” e i fenomeni del web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *